The Gallery CXLV


Benvenuti nella Gallery, dove l’Arte trova tutto quello che le occorre:sale climatizzate, illuminazione dedicata e studiata perogni singola opera, un pubblico competente ed esperto.  E tutto questo è stato possibile anche grazie a voi che ad ogni apertura accorrete numerosi come ad una svendita di  qualche negozio. E per quelli che sono venuti proprio per questo, scusateci se non avete trovato le offerte che avevate letto sul nostro volantino, comprendiamo la vostra rabbia. Ma non reagite male ed approfittate dell’occasione per elevare il vostro livello culturale, entrate a metà prezzo presentando il volantino e godetevi il nuovo ampliamento inaugurato oggi. E dunque fedelissimi e non, prego…

 1.Arrampicata

fff

Sei tizi con la maglietta della salute cercano di non cadere da uno stronzo, il quale offre fortunatamente appigli a non finire. Un paio di occhi si godono la scena, mentre gli sfortunati arrampicatori di stronzo continuano a rimanerci abbarbicati senza un perchè.

 

2.Sequel inferiori all’originale

gg

“Scommettiamo il regno di Itaca e la mia sposa che mi infilo tutto questo bastone nel…” disse ai Proci Odisseo, o come lo conoscono tutti Ulisse. Non l’avete mai letto questo nel poema omerico vero? Infatti questo è il sequel dell’Odissea, il quale venne fortunatamente buttato via dagli archeologi che ne trovarono traccia. Ma la Gallery sa che è esistito e quest’opera ne è una prova.

3.Prendere alla lettera

ddd

Marmellata di ciliegie protagonista di quest’opera definita dall’autore “perfettamente collocabile nello stile dei Macchiaioli”. Evidentemente non ha ben capito il senso di quella corrente pittorica…

 

4.Semplicità

z

Sfondo rosa, pochi elementi in nero a donare senso ad un collage di elementi semplici ed efficaci. Ogni parte è ritagliata con forbici dalle punte arrotondate ed incollata sullo sfondo con della colla stick. Il genio di quest’opera è nella semplicità e nel messaggio nascosto che solo pochi potranno decifrare.

 

5. Sforzi

ff

Un cavaliere che somiglia a Stefano Davanzati (il mitico Speroni nel film L’Allenatore nel Pallone) viene immortalato mentre sta espletando le sue funzioni naturali, con evidente disagio. Eppure ha mangiato sei chili di prugne, nove cartoni di yogurt col bifidus, niente da fare. La spada che tiene in mano è un deterrente a non mollare.

ddd

“Anche gli attori cani fanno la cacca! “

Attraverso questo delizioso arco a tutto sesto, giungiamo alle stanze allestite grazie al lavoro dei nostri amici segnalatori, ai quali doniamo una volta di più il nostro più vivo sentimento di gratitudine. Comincia il sempre velocissimo Grimmjoy, uno che non appena hanno esposto le sue opere parte a cercarne di nuove. Encomiabile! Lo ringraziamo con altrettanta solerzia.

6.Senza fretta

ss

Non siate frettolosi di fronte a questo immane capolavoro. Gustatevi ogni sfumatura, ogni linea, godete del sublime intreccio che raccontano questi personaggi e cercate di capire cosa abbia provato l’artista dopo aver completato l’opera. Soltanto dopo cominciate ridere, anche sguaiatamente.

7.Ennesimo Clown

dd

Cosa dire sui pagliacci malefici che infestano molte sale della Gallery? Sono un genere definito ormai, dove un clown dall’aspetto truce cerca di incutere timore al fruitore dell’opera. Quasi sempre ottiene un effetto contrario a quello cercato. Ma è una costante della vita di un clown, cerca di far ridere ma in realtà fa pietà.

8.”se…e poi c’era la marmotta che suonava Death Metal”

cc

La marmotta che incartava la cioccolata s’è rotta er cazzo e ha imbracciato la balalaika per rockeggiare i boschi senza che nessuno le dica più cosa fare. Ormai dimissionaria, la marmotta gira accompagnata dai suoi due amici il topocinghiale e il topolupo, i quali purtroppo non sanno suonare e non possono accompagnare la sua furiosa musica.

Prosegue la nostra visita con le opere donate dal buon Alberto, al quale porgiamo ringraziamenti a profusione.

9.Baule volante

vv

Un enorme forziere vaga nello spazio, colmo di tesori e con una truce faccia scheletrica incisa sulla parte anteriore. L’armatura e le punte affilate in ferro non riescono  a scoraggiare i numerosi fabbri che da tutti i pianeti tentano di aprire questo mobile volante ed accaparrarsi il contenuto. Chissà chi sarà il primo e se ci sarà mai un primo.

10.Capelli sexy?

fff

“Abbiamo lo cabellos, ora manca solo la ficas” si dicono sgomitando allegri questi derelitti.  Eppure tutti sanno già cosa li aspetta, lo mimano inconsciamente con la mano.

Giungiamo di fronte alle pareti decorate da Todd, approfittiamo per ringraziarlo con calore e amicizia.

11.Incomprensioni

ddd

“Ma scusami a cosa ti serve una torcia?” “Passame l’assorbente e non rompe er cazzo” In pochi semplici tratti viene spiegato il difficile rapporto uomo-donna da questo artista che ha dovuto farsi prestare il barattolo di marmellata dal macchiaiolo poco più su per completare quest’opera.

 

12.Questione di immagine

ddd

Piccolo e disperato, il figlio segreto di Silver Surfer è stato abbandonato dal genitore a causa delle notevoli mancanze fisiche. Tali deficienze gli impedivano di cavalcare la tavola da surf nello spazio e per il nobile genitore, non era carino avere vicino uno che cavalca un deambulatore.

 

 13.Fotoscioppamento equivoco

vv

Lo stupore della signorina è giustificato: si trova fotoscioppamente poggiata su un materasso sfondato e tanto rosso intorno. Che sia una metafora sessuale? 

 

14.Ruspa Power

ddd

Uno scheletro lotta per il popolo, usando il suo mezzo da lavoro per guidare la protesta. Che qualcuno provi a calpestagli lo stomaco quando è a terra inerme, non ci riuscirà!

Chiude l’ampliamento odierno Giuseppe Moretti, da sempre puntuale e professionale. Lo ringraziamo con cortesia e professionalità.

 

15. A moment of Clarity

ff

Lo spasimante ha appena rubato un fiore per la sua amata che sta corteggiando con azzimato sentimento ed un make up da mimo. Purtroppo non aveva mai visto la donna che desidera così tanto da così vicino e il dubbio che non sia proprio una bellezza lo colpisce direttamente al cuore, causandogli un simpatico infarto.

16.Elementare

ihj

Nel magico mondo pastello è arrivata la speculazione edilizia!! Finalmente il cemento mangerà quell’inutile montagna e quelle case così antiche. Spazio al progresso! La tecnica e lo stile di questa fortissima opera di denuncia si chiama “elementarismo”, ovvero riprendere e riprodurre quelle tecniche di disegno e quella visione tipica di un bambino di seconda elementare. Non è affatto uno stile facile da padroneggiare, non fatevi ingannare dalle apparenze.

 

17.Arte Media

oiij

Anche qui un certo infantilismo colpisce nel segno, sebbene siamo passati dalle elementari alle medie con una super-primina.

18.Impatto shock

fff

Ogni più sordida fantasia zoofila prende vita in questo quadro così esplicito. Realizzato con colori forti e gayardi per donare un gusto particolare all’amplesso tra un unicorno con il torso da uomo e un paio di tentacoli. Non guardatelo troppo a lungo oppure potreste cominciare a fare cose poco adeguate al contesto della Gallery.

 

 

 

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.

 

Arriveduàr…

 

Quel Rude Venerdì Metallico /132:Pensieri veloci…


Oggi è una di quelle giornate in cui non sai bene di cosa parlare, nonostante ci siano molti argomenti che ti interesserebbe affrontare. Forse sono troppi e ognuno spinge per uscire tanto da intasare la porta. Magari butti giù due righe sui primi che riescono a passare…

1.Kiss “Hall of Fake”

La smania tutta ameregana di celebrare e mettere in classifiche che donano eternità e lustro come le “Hall of Fame”  ti lascia piuttosto indifferente. Una cretineria, come gli Oscar, come se il valore di una band fosse deciso da una classifica redatta da alcuni parrucconi. Ma va be’, a parte tutto ciò, quest’anno teneva banco la nomina per i Kiss e le polemiche tra gli ex-membri storici Ace Frehley e Peter Criss e i due leader del gruppo Stanley e Simmons. Se ne sono dette di tutti i colori nelle ultime settimane, poi magicamente eccoli tutti e quattro sul palco a fare discorsi e darsi falsamente di gomito. Se qualcuno ha voglia di notare quanto il denaro agevoli le cose, date un’occhiata al filmato qui sotto, dove si nota “appena” il disagio che provano a stare insieme su quel palco.

2.Nurse 3d

Uno dei film più idioti della decade, che ha preso inspiegabilmente parecchie recensioni positive. Va bene, si vede parecchio materiale femminile, ma possibile che un culo offuschi così tanto il giudizio su una pellicola mediocre e noiosissima? A quanto pare è possibile… Mal recitato e noioso, non sprecate tempo e andatevi a cercare gli screen su Google. Almeno non vi addormenterete fra un culo e l’altro.

Peccato perchè i poster promozionali erano davvero belli.

nurse-3d-poster

 

 3.Before you look at me…

A molti piace cristonare dal proprio status di Facebook, maledicendo o stigmatizzando comportamenti e persone. Il problema è che sono sempre allusivi, mai diretti e soprattutto abbastanza da codardi. Certe persone prima di guardare i difetti altrui, dovrebbero pensare ai loro comportamenti e tenere un comportamento civile e dignitoso. Perchè le cagate le facciamo tutti, ma oggi si allude invece di affrontare.

4.Triptykon

Il voto dato ai Triptykon non è un’esagerazione, ascoltatelo e basta. Talmente bello che ne scriveresti altre sei sette recensioni.

 

 

 

 

 

 

Triptykon- Melana Chasmata


Triptykon-Melana-ChasmataLa parola “capolavoro” oggi viene usata sempre più spesso a cuor leggero, svuotandola a poco a poco del suo vero significato. Tu non la usi mai a sproposito, non definisci “capolavoro” qualcosa che non lo è, cerchi sempre di dare alle parole il giusto peso e “capolavoro” pesa moltissimo. O almeno dovrebbe.

Non scrivi questo per fare lo snob o l’intellettuale de no’antri, quanto per farvi capire che quando fra qualche riga troverete scritto che il nuovo album dei Triptykon è un capolavoro, dovreste crederci e desiderare all’istante di capire da soli, con le vostre orecchie, perchè Tom G. Warrior e i suoi pards non solo abbiano mantenuto il livello altissimo del loro esordio, ma abbiano dato vita ad un’ opera musicale affascinante di livello superiore, un capolavoro appunto.

Il nuovo disco dei Triptykon è un’opera complessa, malvagia e desolante da gustare con calma. Si ritrovano gli immancabili elementi del passato di Warrior, le scelte compositive inusuali e le peculiarità di un gruppo che non ha bisogno di cazzeggiare per essere preso sul serio. Pentacle_top album

Il titolo del disco “Melana Chasmata” è in Greco e significa grosso modo “le nere e profonde valli della depressione”, però ascoltandolo si diventa allegrissimi e gioiosi. Felici di ascoltare finalmente qualcosa di così diverso, un album che non lascia scelta se non quella di farsi rapire da pezzi lunghi e assolutamente diversi, quasi in contrasto fra loro. Non c’è la sola scelta “pezzo lento-pezzo veloce”, niente affatto. Le canzoni racchiudono diversi momenti, dagli assalti crudi e veloci che ricordano i Frost e addirittura gli Hellhammer, a suoni dilatati e stranianti dove la voce di Warrior si appoggia faticosamente, tramutandosi in un lamento da brivido.

Ascoltare questo disco è come guardare un’opera di Giger(anche stavolta autore dell’artwork in copertina):  più a lungo guardi nell’abisso della sua tela più cazzetti e fiche scorgi. E ad ogni cazzetto o fica in più ti spunta un sorriso, aumenta l’immersione e l’ammirazione per l’artista ed il suo mondo disturbante, nel quale racconta la sua ossessione per il sesso dietro la magnificenza di opere apparentemente drammatiche. Celebrando la sua visione della vita attraverso il piacere sessuale, nascondendolo fra le pieghe di orrende creature e scenari desolanti. Come dire non è bello vivere, di solito la vita fa schifo,  riusciamo a darle un senso solo attraverso il sesso e le emozioni.

Questo riescono a trasmettere i Triptykon con atmosfere nerissime e schiaffoni inaspettati, ti fanno gioire della vita e di cosa stai ascoltando, invitando a goderti il momento.  Tutto il resto è inutile e talvolta mostruoso.

E’ un album difficile, soprattutto per chi si è abituato ad ascoltare 45 minuti di musica tutta uguale e senza anima, eppure tu lo trovi più digeribile del suo predecessore. “Eparistera…” aveva bisogno di molti ascolti per essere compreso, questo arriva subito e fa terra bruciata. E’ incredibile pensando a quanto sia particolare ed intricata la musica che contiene. Rimarrete stregati dai sussurri femminili mescolati alle pezze in faccia, dagli assoli meravigliosi e dalla cattiveria che certe band Black Metal cercano invano andando a centosessanta all’ora.

Non riuscirete a liberarvi più di questo immenso capolavoro, garantito.

Tracklist:

1. Tree Of Suffocating Souls
2. Boleskine House
3. Altar Of Deceit
4. Breathing
5. Aurorae
6. Demon Pact
7. In The Sleep Of Death
8. Black Snow
9. Waiting

Voto:

5stelle

L’assaggio del disco:”Boleskine House”

Triptykon-2014

 

Se volete leggere un’altra recensione, cliccate qui per leggere quella di Francesco Ceccamea su Sdangher!

 

 

 

The Gallery CXLIV


Carissimi amici amanti dell’Arte, bentornati per un nuovo ampliamento del nostro immenso complesso museale. La grandezza e l’estensione del nostro catalogo ci pone ogni momento di fronte alle aspettative sempre più alte da parte di tutti voi e con impegno sempre maggiore, cerchiamo di offrire un’esperienza unica e irripetibile. Prego dunque, non indugiate oltre ed addentratevi nel nuovo ampliamento.

 1.Motosuga

dd

La motosega blu è in realtà un simpatico dosatore di ketchup. Ideale per giocare a tavola schizzando ovunque la salsa sulla tovaglia pulita. Medicinali per curare le contusioni provocate dalla giusta punizione corporale della mamma non inclusi.

 

2.Demon of Cravattery

ddd

Accompagnato da un serie di scagnozzi, il cornutone cravattaro sta ricordando alla sua vittima che gli deve quattro pippi. Per incentivare il pagamento, viene anche illustrato un alternativa col pagamento in natura.

3.Passare il tempo

ddd

Uno scheletro col capoccione passeggia calmo nella landa desolata, chiedendosi come cazzo faranno gli abitanti di quel castello ad entrare e ad uscire. Un modo come un altro per passare il tempo in una terra che offre pochi svaghi.

 

4.Rissa Pantene

ddd

Durante la rissa a culo nudo, il malcapitato che sta per perdere l’uso della vista si prodiga nello scapigliare il pettinatissimo e prepotente avversario. Almeno una soddisfazione prima di capitolare se la vorrebbe togliere.

Giungiamo alle pareti decorate grazie alla perizia e alla generosità dei nostri amici segnalatori. Quest’oggi ci avete fatto pervenire opere di un certo spessore ed in quantità considerevole. Vi ringraziamo con la stessa intensità di un coro polifonico. Comincia il Savia, al quale porgiamo ulteriori ringraziamenti.

5. Cane al cartoccio

fff

Il cane zebrato si ritrova a camminare sulle acque, raggiunte per cercare refrigerio da quelle fiammelle che lo stanno cuocendo con calma, lasciandolo guardare il vuoto, dolorante e scazzato. La bolla intorno serve ad affumicare bene la carne nel caso ve lo stiate chiedendo.

 

6.Trofeo

ddd

Il primo trofeo del più noto trapper d’America è un “toporagno mirabilis ghignantibus”. Difficilissimo da catturare, privo di alcuna paura ride di fronte a qualsiasi circostanza, anche quando stanno per imbalsamarlo. Il nome del trapper? E’ stato ben occultato negli anni dai suoi avi…

7.Capacità di adattamento

ddd

Due esseri provenienti dall’isola di Creta e realizzati con lo stesso materiale, stanno alimentando un camino con un loro simile tenuto prigioniero per il collo con un paio di corrugati da elettricista. Chissà se prende come un bel ciocco di legno…

8.Coppia

ddd

L’immagine in un primo tempo venne intitolata “i cojoni vanno sempre in coppia” , poco tempo dopo il titolo venne cambiato per internazionalizzare l’opera, scegliendo un meno provincialistico:”Imbecilli con armi giocattolo”.  Di certo il titolo originale era più significante.

Il prossimo a deliziare i nostri mai sopiti ardori artistici è il mitico Todd, al quale porgiamo i ringraziamenti più opportuni mai fatti.

9.Areare il locale

ff

Il solito tizio incappucciato apre il cancello per cambiare aria in terrazza, ce n’era proprio bisogno guarda. Una terrazza rovinata da quel lampadario in legno raffigurante un Cicciobello con le ali.

10.Tendone 

dd

E a proposito di terrazze e vedute, una riuscitissima installazione fissa sovrasta un pirla in mimetica che passa i pomeriggi a fare entra ed esci dalle basse arcate. Non male anche la scritta al centro, più adatta ad un negozio di salumi.

 

11.Hangover 

ff

Un drogatissimo ed apparentemente asessuato buontempone non riesce a stare in piedi, un po’ per la droga in corpo, un po’ per  la maschera da sei chili e venti che quegli stronzi dei suoi amici gli hanno applicato a forza.

Si passa con scioltezza all’opera segnalata dal prode Benbow, un uomo che si fa in quattro e si ricompone ogni volta meglio di prima. Lo ringraziamo con leale affezione.

 

12.Capire l’immagine

hhj

Un’opera dalla difficile collocazione senza dubbio. Il capace lavoro di composizione casuale e sciatto, la varietà ed incongruenza di stili farebbero supporre una chiara intenzione collagista. Ma ci sono anche elementi con una logica innegabile, come un tipo uscito dal set di Mad Max che sta incidendo una scritta con la fiamma sulla sabbia.  Come la vogliate considerare, non perdetevi il disegno a penna Bic sulla nuvola, in alto a destra.

Proseguiamo con la solita baldanza verso l’opera donataci dal mitico Negrodeath. Un ringraziamento per lui che è anche un saluto festoso.

 13.Toro  Logo

fff

Il toro che sputa vapore dal naso si agita dandosi delle arie  un po’ Lamborghini, un po’ RedBull. Purtroppo sembra più il logo di una compagnia assicurativa o di una stazione di benzina dai prezzi stracciatissimi.

 

Per di qua si arriva alle opere segnalate dal mitico Grimmjoy, prolifico e irrinunciabile. Lo ringraziamo sperando che non ci mostri cose troppo impressionanti.

14.Insuccesso

ff

Ancora un incappucciato, stavolta alla ricerca di asparagi selvaggi nel famoso bosco “Trealberi”. Finora ha rimediato solo una sciatica e la certezza che deve cambiare luogo di ricerca.

 

15. Cerchi casa?

dd

Lo scheletro stanchissimo cerca la sua tomba, non ricorda proprio dove sia! Gli amici cercano di aiutarlo fornendogli indicazioni, ma non sembrano neanche loro troppo sicuri. Ci faranno giorno.

16.Coatto Violaceo

ddd

L’uomo viola si spara le pose circondato da una coroncina di fiori di carta, raccattata per pochi euri in un santuario qualsiasi.Strategico, nel mirabile lavoro di fotoscioppamento, il posizionamento dell’uccello di fuoco.

 

17.On His Blindness

ddd

Un alieno che si fa le selfie mentre il suo collega sta preparando il bollito. Fotografa adesso invece che il piatto finito perchè il suo collega non sopporta chi invece di mangiare si mette a fare inutili scatti. Si nota che ha messo per sbaglio il flash, ed il suo occhio sta mandando in onda il monoscopio in attesa di ripristinare il segnale.

 

18.Tubi

dd

Un demonio meccanizzato si sta nutrendo di polpa verde, ricavata dalle teste di quei tipi albini, con i quali si diverte a mettere su interessanti rivisitazioni delle tragedie Shakespeariane. Interessante anche l’impianto idraulico che ricopre il burattinaio in ogni angolo del corpo.

Prosegue Alberto, lottatore vero che a denti stretti ci dona delle opere da intenditori. Lo ringraziamo con una stretta di mano anni 80.

19.Bar collanti

ff

Te pare che durante una tranquilla partita a biliardo, ci deve sempre essere il coatto che inventa tiri impossibili? Tanto più che sono due ore che la partita è finita e tutte le palle sono in buca. Concentrando la vostra attenzione potrete cogliere altri interessanti spaccati della vita da Bar, roba che Benni se la sogna.

 

20.Sorrisi ebeti ed ebbri

ddd

Espressione da beone per questo simpatico essere rugoso e bavoso che si sta facendo immortalare dopo aver assassinato una piantagione di pomodori con la sua ascia.

Chiude l’ampliamento odierno il grande Giuseppe Moretti, affidabile e discreto. Lo ringraziamo con sobrietà partecipata.

21.Cura Ludovico  2.0

o

Dentro un ambiente asettico, vengono condotti esperimenti importantissimi rivolti alla rieducazione dell’individuo socialmente pericoloso. Gli viene fatto vedere tutto il palinsesto di Real Time, poi “Porta a Porta” e per finire “Uomini e Donne”. Durante la visione di quest’ultimo il televisore, impietosito a spento per sempre le facolta percettive dell’uomo, inducendo l’equipe guidata dal professor Mengeloni ad interrompere per sempre la sperimentazione.

22.Porc…!!

ddd

Quest’opera rappresenta quel momento in cui ricordate di aver lasciato la tavoletta del bagno alzata…lo stupore, l’amarezza e il fantasticare sulle facce che assumerà vostra moglie sbranandovi a parolacce.

23.Una folgorante opera di Misa Anderstud

fff

“Perchè c’hai un lenzuolo in testa?” “Come?” “Come mai hai un lenzuolo in testa?” “Come?” “UNCAZZO!!”

24.Illusioni

ff

Sulla scalinata che porta alla città di Successo, il tamarro col cappotto e i calzoni alla Johnny Nitro pensa di essere arrivato e comincia a posare con la chitarra gonfiabile rimediata alle bancarelle poco più giù. Non sa che non arriverà mai alla cima.

 

 

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.

 

Arriveduàr…