Ne Uccide più la Penna /6:Judas Priest (seconda parte)


Ben ritrovati nella rubrica cuRturale di R.A.M., questo lunedì si va a pescare ancora nella sterminata discografia dei Judas Priest, rigorosamente in ordine cronologico. Perciò mettetevi comodi, l’analisi critica della poetica Priestiana  riparte da…

1.Stained Class

-Exciter

“Racing ‘cross the heavens
Straight into the dawn
Looking like a comet
Slicing through the morn
Scorching the horizon
Blazing through the land
Now he’s here amongst us
The age of fire’s at hand”

“Correndo attraverso i cieli
Dritto fino all’alba
Sembra una cometa
che fende il mattino
Bruciando l’orizzonte
Adesso è tra noi
L’età del fuoco a portata di mano”

L’antenato dell’Antidolorifico (Painkiller), l’Eccitatore (Exciter), fa il suo ingresso nel Metallo nel più puro stile “Voyager/Cazzenger”, con riferimenti astrali e improbabili ritorni all’età del fuoco. Ma chi è st’Exciter?

“Stand by for Exciter
Salvation in his task
Stand by for Exciter
Salvation bids to ask”

“Aspettate l’Eccitatore
La salvezza è il suo scopo
Aspettate l’Eccitatore
Offre salvezza su richiesta”

Letto così  sembra un “accompagnatore erotico” reperibile sul web, con annunci ammicanti e riferimenti velatissimi degni di “Cronaca Vera”. Ma offre molto di più…

“Everything he touches
Fries into a crisp
Let him get close to you
So you’re in his trip
First you’ll smoke and smolder
Blister up in singe
When ignition hits you
The very soul of your being will cringe”

“Ogni cosa che tocca
frigge croccante
Fallo avvicinare
Così sei nel suo viaggio
Prima fumerai e poi brucerai
Ti coprirai di vesciche brucianti
quando l’accensione ti colpisce
La vera essenza del tuo essere verrà umiliata”

In effetti per alcune donne (o uomini soli) è un’offerta praticamente irrinunciabile.

“Who is this man
Where is he from
Exciter comes
For everyone
You’ll never see him but you will taste the fire upon your tongue”

“Chi è quest’uomo
Da dove proviene
L’eccitatore  viene
Per tutti 
Non lo vedrete mai ma assaggerete il fuoco sulle vostre lingue”

Passiamo oltre prima che ci specifichino che non c’è portineria…

-White Heat, Red Hot

“The father’s son, thy kingdom come, electric ecstasy
Deliver us from all the fuss and give us sanctuary
Lead us all into arena, magnificent in death
Well let us serenade the sinner, we’ll follow in his step

White heat, red hot burns deep, white heat red hot”

“Il figlio del padre, venga il tuo regno, estasi elettrica

Liberaci dalla confusione e dacci rifugio
Guidaci nell’arena,magnificente nella morte
Facciamo una serenata al peccatore, seguiamo i suoi passi.

Calore bianco, rosso calore brucia, Calore bianco rosso caldo.”

Manco solo il retrogusto fruttato…

-Saints in Hell

“Cover your fists
Razor your spears
It’s been our possession
For 8,000 years
Fetch the scream eagles
Unleash the wild cats
Set loose the king cobras
And blood sucking bats”

“Coprite  i vostri pugni
Affilate le vostre lance
E’ stato nostro
per 8,000 anni
Prendete il grido dell’aquila
Scatenate i gatti selvaggi
Sciogliete i cobra re
e i pipistrelli succhiasangue”

Soprattuto scatenate i gatti  selvaggi, sono pessimi.

“Wake the dead, the saints are in hell
Wake the dead, they’ve come for the bell”

“Svegliate i morti, i santi sono all’Inferno
Svegliate i morti, sono venuti per la campana”

Pensate dove si era andata a ficcare la campana dell’amaro Montenegro. In trenta secondi di spot non era facile spiegare tutto.
“The streets run with blood from the mass mutilation
As carnage took toll for the bell”

Nelle strade scorre il sangue di mutilazioni di massa
una strageche paga dazio alla campana”

Sarà stata anche un cimelio, ma mi pare che abbiate esagerato però…
“Abattoir, abattoir, mon dieu quelle horreur
For a time is was like second hell
The battle is over, the saints are alive
How can we all thank you, we felt so despised”
“Un macello, macello, mio dio che orrore
Per un po’ è stato come un secondo inferno
La battaglia è finita, i santi sono vivi
Come possiamo ringraziarvi, ci siamo sentiti così diprezzati.” 

Passiamo oltre va…

2.Killing Machine

-Delivering the Goods

“Well we don’t pull no punches, we aim where the crunch is
The bound to do most damage to your brain
If you’re looking for it mellow
you’re nothing more than yellow”

“Non tiriamo pugni, miriamo dove scricchiola
Per essere sicuri di danneggiare il tuo cervello
Se lo stai cercando morbido
Non sei niente altro che giallo” 

E che insulto sarebbe?

-Burnin’Up

“You stitch me up good, and you cut me down
So I string you up to keep you hanging around
You dish the hot stuff up but you keep me waiting
So I’ll play it dirty ‘til your body is breaking

We’ve got to make love, the time is right
We’ve got to make love tonight
‘Cause we’re burnin’ up
We’re burnin’ up”

“Mi ricuci bene, e poi mi tagli
Così ti lego per mantenerti intorno
Lavi la roba calda ma mi lasci aspettare
Così gioco sporco fino a spezzare il tuo corpo

Dobbiamo fare l’amore, è il momento giusto
Dobbiamo fare l’amore stanotte
Perchè stiamo bruciando
Stiamo bruciando”

Una richiesta così strampalata che una (o uno) gliela da per forza…

3.-British Steel

-Breaking the law

“There I was completely wasting
Out of work and down
All inside it’s so frustrating
As I drift from town to town
Feel as though nobody cares if I live or die
So I might as well begin
To put some action in my life

Breaking the law
Breaking the law”

“Ero così perso
senza lavoro e giù
Tutto dentro è così frustrante
Mentre vagabondo da città a città
Mi sento  come se a nessuno importasse se vivo o muoio
Così potrei anche cominciare
a mettere un po’ d’azione nella mia vita

Infrangendo la legge
infrangendo la legge”

E’ sicuramente un dramma perdere il lavoro e non avere fiducia in se stessi, ma le dinamiche e le conseguenze di questo stato come le intendono i Priest fanno acqua da tutte le parti.  Inoltre potevano essere più diretti:infrangere la legge è anche parcheggiare in seconda fila, per dire. Però è più bello di “Rubare per mangiare”, va detto.

-Rapid Fire

“Sifting the good from the bad
It’s the age for the rage of the
Dogs which must fall to the just
And be free

Now grate for the vandals
Who trampled and sampled
Till this place conditioned
Brought forth demolition to war”

“Separando il bene dal male
E’ l’età della rabbia per i
Cani che cadranno al giusto
Ed essere liberi

Adesso grati ai vandali
che calpestati e  campionati
Fino a quando il posto condizionato
Portato da una rapida demolizione alla guerra”

Anche un traduttore migliore di me faticherebbe a trovare un senso a queste parole…e il resto della canzone non aiuta affatto.

-Metal Gods

“We’ve taken too much for granted
And all the time it had grown
From the techno seeds we first planted
Evolved a mind of its’ own

Marching in the streets
Dragging iron feet
Laser beaming hearts
Ripping men apart”

“Abbiamo dato troppo per scontato
Ed in tutto questo tempo è cresciuto
Dai tecno-semi che abbiamo piantato
Si è evoluta una mente propria 

Marciando nelle strade
Trascinando piedi di ferro 
Cuori pulsanti laser
Lacerano gli uomini”

Ovvero Terminator e Skynet anni prima del film. Con molto meno denaro nel budget…

Per questa settimana può bastare, lunedì prossimo ricominciamo da British Steel.

Annunci

8 commenti su “Ne Uccide più la Penna /6:Judas Priest (seconda parte)

  1. Ehm…non vorrei fare il “precisino”, ma l’espressione “white heat” non significa calore bianco, ma “grande, forte emozione, eccitazione”. White solitamente ha questa accezione come dire, “di tensione emotiva estrema” quando precede alcuni vocaboli. Ad esempio la canzone di Jamiroquai ” white knuckles ride” non vuol dire le bestialità che ho letto in giro, ma semplicemente “l’adrenalina scorre”…Nun me bannà…Giuro che non lo fo piu’….

    • Mi cospargo il capo di cenere, hai ragionissima. E non dire più quella roba a fine commento, non sono così pieno di boria da bannarti per avermi giustamente corretto! 😉 E sì, sono dele boiate…

  2. Vabbè allora continuo…:-)
    1) The exciter, ovviamente non è l’eccitatore, ma “l’arruffapopoli” il “condottiero”, na sorta di “duce che conduce”.

    2)”The age of fire’s at hand” non significa “L’età del fuoco a portata di mano”, ma “il momento di combattere, di darsi una mossa, di svegliarsi”. Un po come l’espressione “set the world on fire” che significa “compiere imprese audaci e coraggiose”

    3)”Everything he touches fries into a crisp” in realtà è traducibile prosasticamente come “dove passa lui rade tutto mette tutto a ferro e fuoco, rimane solo cenere”. To burn anything to a crisp” significa infatti “bruciare completamente, ridurre in cenere”.

  3. 4) “First you’ll smoke and smolder Blister up in singe” secondo me è da tradurre come “Ragirai in fretta (to smoke vuol dire anche andare forte o anche fare qualcosa energicamente), repentinamente e la tua rabbia repressa (smolder) esploderà (blister up) ben visibile, evidente (in singe).

    bye!

  4. Sicuramente si…e tradotte all’impronta in italiano, sono veramente divertenti…:-)). L'”eccitatore” è ganzo un bel po’. Veramente un bel mestiere….:-)
    E’ che io quando sento i testi automaticamente o quasi traduco “nel modo di intendere giusto” e mi perdo la traduzione “letterale” in italiano che è effettivamente da pisciarsi sotto dalle risate…
    Ora capisci perchè Epic, Power e Folk non mi sono mai piaciuti. Nella maggior parte dei testi si parla di fregnacce fatte da Troll, Eroi, cavalieri e principesse, draghi e mostri…na palla!

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...