The Gallery CCLVII


-Downloads-Wallpaper-Dark Tranquility - The Gallery.jpg

Bentornati nell’esposizione museale più estesa al mondo. Anche oggi vi delizieremo con opere dall’impatto devastante, gioie per gli occhi che non vediamo l’ora di svelare. Siate prudenti, la troppa bellezza può far danni al vostro cervello e all’apparato digerente, cautela e prendetevi le giuste pause fra un’opera e l’altra. In caso di malessere, anche blando, non esitate a contattare lo staff. Ed ora, dopo le raccomandazioni di rito, biglietto alla mano si entri!

 1.Equivoci

“No! Non è come sembra!! Sono le costellazioni…! Sono le costellazioniiiii!

2.Saluti

Un saluto al collega impegnato a dar fuoco alla fabbrica. Il tizio manifesta la sua partecipazione ma da lontano, non sia mai qualcuno lo possa associare al rogo.

3.Non stuzzicare il lupo digerente

L’eroico bambino affronta un mannaro con la gobba per salvare la sua capretta, il bestio però ha già digerito l’animale, ora ha solo voglia di prendere quella fionda ed usarla per malmenare lo scocciatore. Oppure utilizzarla a mo’ di spiedo, più tardi.

4.No Drugs

“Ciao sono Bart Simpson e uso Meth! non droCatevi raCazzi!! Non fate come me!”

5.Protezione o terapia?

La paura della morte esorcizzata attraverso il giacere nel feretro anzitempo, oppure un comodo rifugio per evitare le voglie del marito troppo focoso?

L’ampliamento prosegue da questa parte, con le opere donateci dal nostro Gallerysta Onorario Giuseppe Moretti. A lui porgiamo sinceri e veraci ringraziamenti.

6.Soddisfare le richieste

Questa signorina operatrice presso una linea erotica, ha appena preso alla lettera la richiesta di un cliente:”fammi sentire le tette”

7. Sexy come uno sgabello

Una bionda tutt’altro che a suo agio sul famoso sgabello Ikea “Skomøditås”, ironizza sull’abuso di chirurgia plastica nel mondo odierno. Inutile dire che la sua posa rende l’intento vano.

 

8.Silent bomb

“Se leggo il giornale con aria svagata non se ne accorgerà nessuno…ho pure cambiato posto!”

9.Il ritorno del Maestro

I coperchi from outer space stanno assalendo la città! Il padre premuroso porta via il figlio per salvarlo, con tanto di caschetto. La sicurezza prima di tutto, si sa che i cavalli meccanici si imbizzarriscono facile.

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.  

Arriveduàr…

The Gallery CCLVI


-Downloads-Wallpaper-Dark Tranquility - The Gallery.jpg

Benvenuti al nuovo ampliamento di questo caldissimo Mercoledì! La massa di persone in fila ci ripaga dei nostri sforzi e non ci fa dubitare neanche per un attimo che gran parte di essa sia disposta a tutto pur di refrigerio. Siate i benvenuti comunque, godendovi il fresco delle nostre sale siamo certi che il vostro occhio verrà attirato senza scampo dalle nostre opere, ammaliandovi ed irretendo la vostra mente per sempre. Prego dunque, con ordine e delicatezza, entrate pure.

 1.Inadeguatezza psichica

Direttamente dalla rievocazione storica di Borgomerdo, due figuri scortano un tizio seduto su un presunto palco. L’atteggiamento del corpo fa intuire chiaramente il suo stato d’animo lacerato da pensieri come:”ma come ho fatto a finire così?”

2.Citazione

“A regazzì facce Tarzan!”

3.Sfregio

“Sacra sfera della divinazione, dimmi ordunque chi cazzo ha combinato quel macello sulle sacre scale che portano al sacro libro, onde ch’io possa avere ragione di essi”

4.Incredulo

Un gruppo di tizi dalle proporzioni incerte, truccati con un face paint esecrabile, non reagisce bene alle prese in giro del vescovo in giallo. Lo stupore sul suo viso esprime bene l’ultimo pensiero balenato nella sua mente:”ma lo fa davvero? e io che pensavo fosse un coglione dalla testa enorme!”

5.Stage Fright

Una bevutina, una controllatina al capello, uno sguardo al cappio e via!

Seguendo il flusso di opere arriviamo alle pareti decorate grazie ai nostri Gallerysti Onorari. Li ringraziamo profondamente, partendo da Todd.

6.Una corrente non riconosciuta, ancora

Palazzi degni del gioco da tavola “Hotel”, una montagna di oggetti rettangolari impastati e luminescenti, un vermone in giacca (mai visto vero?) e una bomba atomica portatile per redimere questioni veloci. Tutti elementi che classificano l’opera nel nascente movimento “Repkista”, dal celebre illustratore che per primo ne delineò gli stilemi intoccabili.

7. Taci, ti preghiamo

“Mammaaa!!! Papà!!!! Un tentacolo mi ha mangiato la canna da pesca!! Fate qualcosa!!” I genitori, attenti alle esigenze del figlio 364 giorni all’anno, decidono bellamente di ignorarlo, concentrandosi sulle loro passioni e rilassandosi per quanto possibile. Fra pochi minuti, quel rompiscatole avrà finito di scocciarli. E loro di vivere.

 

8.Insomnia

“Avevo dimenticato la candela accesa porca miseria ladra!” Il povero nano Mykragna non prende sonno quando sa che sta sprecando qualcosa.

Ed è il momento di prendere la giusta dose di ringraziamenti per Giuseppe Moretti, prego ammirate la sua selezione.

9.Sexy Shave

Più che un’opera dai contenuti sensuali, assomiglia ad uno spot Proraso. E quel tratteggio accanto al pennello cosa rappresenta? Peli? Ragnatele? 

10.Muscoli?

“Più muscoloso del più muscoloso!” così deve aver pensato l’autore dell’opera, andando personalmente a scandagliare le palestre note per un uso allegro degli steroidi in cerca di un modello. Ne ha trovato uno perfetto, il tempo di ritrarlo e questi è morto per colpa di otto infarti e tre trombosi, un conteggio che suona anche bene a dirlo veloce.

11.Troppi colpi

“Che vuoi che ti dica maaaan? A forza di picchiare la testa ho capito che stavo sbagliando tutto. E’ finito il tempo di andare in giro nudo con i guanti”

12.Esordi

Quando Fotoscioppe era agli inizi, si vedevano spesso queste opere stratificate, ricche di colori e filtri, talmente ricche che non ci si raccapezzava nel guardarle. Erano in anticipo sui tempi, oggi riusciamo a coglierne meglio il significato e la bellezza, sebbene risultino piuttosto datate.

13.Preghiere accorate

“Portami via con te, a solcare i cieli tempestosi! Volare alto sui nostri nemici ed al contempo evitare la pugna! Oh Aquila of Doom, non mi ignorare, non lasciare il tuo discepolo prediletto in balia di quei pazzi!” L’aquila è di sughero, per chi non c’avesse fatto caso.

 

 

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.  

Arriveduàr…

The Gallery CCLV


-Downloads-Wallpaper-Dark Tranquility - The Gallery.jpg

Mercoledì scorso avete sofferto non poco, lo immaginiamo, ma non si poteva fare altrimenti. Gestire un museo di queste dimensioni a volte crea problemi e sebbene ci si impegni al massimo, a volte capita di dover rinviare un nuovo ampliamento, certi che la grande massa di opere già presenti possa bastare ad alleviare l’amarezza per l’assenza di nuove. Oggi però non serve giustificarsi, basta aprire le porte per farvi entrare nel nuovo ampliamento, consci che lo apprezzerete con molto più gusto a causa dell’astinenza. Prego signori, a voi.

 1.Ossssooommm!

Perchè la figaggine non conosce limiti. Se riuscite ad andare oltre l’unicorno “swag”, vi accorgerete di quanta roba c’è sfumata nello sfondo. Alla faccia dei diritti d’autore tra l’altro.

2.Moscorvo

Un esemplare evoluto di corvo incrociato con una mosca dedito a razzolare dei tappi, monete o quello che è da un teschio con le borchie sul cranio. Sfugge il senso di quest’opera, davvero.

3.Rimedio illuminato

“Come faccio a leggere in camera senza accendere l’abat jour e svegliare mia moglie? Così!”

4.Citazione tammarra

“Va bene la citazione di ‘Nevermind’, però è troppo fighetta col neonato! Mettiamoci una tigre nella piscina e sarà davvero da paura”

Sempre con gaudio giungiamo al momento dedicato alle opere donate dai nostri amici Gallerysti Onorari. Il primo a prendersi una chilata (è un po’ di più che faccio lascio?) di ringraziamenti è Todd.

5.Duri!

Ribelli, incazzati e duri. Così sprezzanti che hanno creato un graffito osceno usando il pennello di Photoshop!

Chiude l’ampliamento l’abituale Giuseppe Moretti. Lo ringraziamo con una chilata e più (si lasciamo dai) di ringraziamenti.

6.Basta mettere una cadavere…

Il gabbiano che becca la fronte di un disperato cadavere sezionato e posto dentro un barile, su una spiaggia ricca di ossa umane e monnezza è un chiaro messaggio pro animalista, oppure una malcelata voglia di buttare dentro un po’ di carne e sangue senza costrutto?

7. Passioni di coppia

“caro, la nostra passione per la bagna cauda deve finire!”

 

8.Evanescenza

Dal fumo delle ciminiere, arrivano loro. E come fumo se ne andranno…

 

 

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.  

Arriveduàr…

The Gallery CCLIV


Quest’oggi siamo particolarmente fieri ed orgogliosi nell’accogliervi nel nuovo ampliamento: troverete opere di una certa raffinatezza, di gran tecnica e soprattutto grande cuore artistico. Provate a non emozionarvi di fronte a questa sequela di pezzi pregiatissimi, non ci riuscirete. Vi garantiamo un’esperienza fortissima, al limite delle capacità umane. Pensate che sia un’esagerazione? Verificate voi stessi, biglietti alla mano, si comincia!

 1.Forza brutta

L’ammazzasette di turno è un essere a metà fra un Barbapapà e un action-hero anni 80. Il mix letale ha lasciato sconvolti su un letto di macerie verdi una serie di giocattoli e uomini vestiti manco fosse un’opera di Repka.

 

2.Appena insediato

“Vostra Lordità, il sacrificio umano appena sfornato per voi” “Esattamente che cazzo ce dovrei fa?”

3.Spaccati di vita

Mani alla menta che spuntano dalle crepe di un terreno rosa irrigato da liquido giallo paglierino. Se non è una metafora della fila per consegnare i campioni delle urine all’ASL questa…

4.Feroce, ma pignolo

Il feroce dittatore, conquistatore di popoli ed elegantone, si chiede quando verranno a pulire la sala del Trono provvisoria, montata direttamente sul campo di battaglia. Perchè a lui piace guardarele battaglie comodo e possibilmente senza cadaveri deformi in giro.

 

5.Uelcam bech 80!

Una copertina che odora di Boncompagni, Carrà e tanto sottobosco televisivo musicarello italiano. E’ un insieme così armonico ed azzeccato che c’è spazio anche per Zed.

“Ma io ero mica lucido”

 

Come privarci della gioia di goderci altre nuove opere? Ecco a voi le donazioni dei nostri amici Gallerysti Onorari, una sicura garanzia di qualità. Li ringraziamo con gratitudine sperticata. Il primo a ricevere queste lodi nette e proporzionate è Alberto.

6.Angel Eyes

Un angelo dal look incerto, a metà fra un “Magic Mike” e il “Village People operaio”, ha perso la vista e tasta il terreno cercando di capire dove diavolo sia finito il suo trancio di carne da cucinare con brace di teschio. 

7.Citazioni attualizzanti

Una lampante citazione all’opera di Delacroix “La Libertà che guida il popolo” si palesa con forza, donando modernità e vigore ad un consunto tema, ormai riconducibile a populismi e a grette idee che terminano con una serie di “!!!1!!1”

E’ il turno di Todd, al quale vanno le lodi nella stessa misura di cui sopra.

8.Epicissima

Non si è mai troppo epici quindi via le magliette, una bella spada di plastica, gambe smarmellate con “qualcosa” che potrebbe ricordare delle fiamme ma soprattutto, un bello sfondo disegnato che eleva la goffa fisicità dei nostri ad un livello a metà fra “epica” e “Cazzata”

Chiude l’ampliamento Giuseppe Moretti, al quale non possiamo che inoltrare lodi conformi agli altri amici Gallerysti.

9.Tendenze

Dopo il sushi consumato sulla schiena nuda di una ragazza, qualcuno ha pensato bene di reinventare la formula ed adeguarla anche ad un target meno abbiente. Quindi spaghetti e piatti caserecci per la prima trattoria con “tavolo nudo”. Inutile dire che la scena nell’opera ben rappresenta la fruizione irruenta, tipica dell’ambiente popolare in cui si svolge.

10.Solo come un Arbre Magique

Così depresso, così brutto da coprirsi la testa con un sacchetto anche durante le sedute di autoerotismo. Che vita grama per questo tizio.

11.Duplex

Il messaggio dell’opera è chiaro, ma duplice nella sua interpretazione: il Rock rinfresca oppure è rimasto ibernato da anni?

12.Ciarle Brown

“Madonna dell’Adalgisa chemmestai a dì!!” Una pettegola si gode lo stupore e la grettezza delle chiacchiere sull’odiata vicina di casa. Osservando con attenzione si riesce a vedere il sorriso sornione di chi sta spettegolando con lei.

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.  

Arriveduàr…