The Gallery CCXXXXIII


Bentornati amici ed amanti dell’Arte. Nel caldo (si fa per dire) clima natalizio, vi offriamo un nuovo ampliamento che solleticherà e stimolerà i vostri appetiti più vivi. Non abbiate timore e rilassatevi, chi tra voi è un veterano sa benissimo che i malesseri sono passeggeri e sono solo il segnale che il vostro corpo da’ per farvi capire che ciò che andrete a guardare è sublime ed eleva le vostre menti. Chi è nuovo invece, ora sa che non c’è da allarmarsi per quei crampi allo stomaco e la lacrimazione copiosa. Entrate dunque, abituali ed esordienti totali visitatori, nuovi tesori vi attendono.

 1. Hard Life

dd

Una nuova statuina per il presepe che illustra le difficili condizioni di vita nel deserto. Il pastore indossa indumenti rimediati qui e là,  un cappellino cinese comprato nel negozio all’angolo, delle giberne rubate a qualche soldato morto, un fucile intagliato a mano, una boccia verde contenente del veleno (olio di palma) e degli stronzi ai lati del cappellino di cui sopra per avere almeno la compagnia delle mosche. Nel deserto si sa, si è molto soli.

2.Kaffeeee!!!!1!1!

dd

L’ultra quarantenne si sveglia con una carica positiva e beve il suo liquido preferito che gli dona uno status intrigante e giovanile, il caffè! Circondato da una coltre di spaghetti scotti, cerca di fuggire dalle grinfie della vita che lo azzannano e lo trattengono con numerose braccia e delle impietose fauci. Ma lui non se ne preoccupa, ha il caffe…

3.Oro

ddd

Le catenine del battesimo possono uscire dall’ergastolo nei casseti a cui sono condannate e brillare di ferocia nelle mani giuste. Hai visto mai poi che ci si alzi qualche soldo impegnandole?

4.Povero cotonato

ddd

“Brucio la chitarra perchè non ho più nulla, mi è rimasto solo lo sguardo intenso. Purtroppo l’ultima permanente mi ha dissanguato…”

5.Moda 

ddd

Una simpatica foto di gruppo per la campagna di moda di Gianpaolo Gualtieri, promotore di uno stile che deve molto al tweed e ad una ricerca del machismo più sfrenato. Il modello biondo poggiato su quello in posa vittoriosa, ha abusato di sostanze illecite e non mangia  da sei mesi, quella è la posa migliore che riesce a tenere.

Arriviamo con simpatia alle opere donate dal nostro Gallerysta Onorario Todd. Lo ringraziamo con gratitudine gratuita.

6.Demonio vendicativo

ddd

L’ultimo nemico dell’Esorciccio è arrabbiatissimo e sprigiona la sua malvagità demoniaca tramite dei fulmini viola e uno sguardo serpentato al punto giusto. Non sa che il nostro eroe aiutato dal prode Satanetto, ha già in mente una strategia vincente per ricacciarlo negli Inferi, dove finora ha abitato in periferia, nel girone delle rotonde, dove i condannati al fuoco eterno girano tutto il giorno per località sconosciute senza mettere la freccia.

 

7.Rimedi estremi

fr

“Guardi lei non è pazzo, vede? Il suo cervello è integro e nel suo corpo non ho trovato cose insolite. Complimenti signore, se riesco a rianimarla lei vivrà una vita sana e non si preoccuperà più delle sue insane voglie di chinotto a colazione”.

 

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.  

Arriveduàr…

The Gallery CCXXXVIII


Bentornati e bentrovati nel nuovo ampliamento della Gallery. Il numero di catalogazione ormai sta diventando lungo come un nome proprio (“vieni CCXXVIII è pronto!”) ma è lo scotto da pagare per avere una collezione sempre più ricca e degna di voi.  Per questo anche quest’oggi non si poteva fare a meno di allargare i vostri orizzonti, abbattere le vostre barriere e chiedere dei nuovi condoni al comune per esporre nuovi pezzi pregiati. E ora prego, entrate e godetene.

 1.Lei non ha capito

dd

“Signore, non si muova, lei ha della dinamite nel cranio!” “Grazie Dottore, lo vada a dire a mia moglie che ha sempre pensato che non avessi idee” “…”

2.In grigio, il disagio

ff

In quest’opera dall’impatto confusionario e poco vivido si scorge la ricerca dell’artista di inquietare con pochi tocchi il fruitore. Una foto distorta in quattro e quattr’otto, degli strani individui dalle fattezze incerte e il disagio è servito.

3.Hero Hero

ddd

Più cool di He-Man, più effeminato di She-Ra e meglio pettinato di Red Sonja, si erge tronfio sul crepaccio più piccolo del mondo. Con in mano un asta a forma di fulmine e le mutande con gli addominali, egli fermerà il male!

dd

“Vorremmo un guerriero micidiale e forte in copertina. Uno che ispiri fiducia e sicurezza. Prenda come spunto noi.”

4.Lacrime o sfogo?

dd

Ma guarda, una copiosa fuoriuscita di liquidi rossi dagli occhi di una creatura verde, praticamente lo stesso effetto che ha avuto un visitatore Mercoledì scorso all’uscita. Solo che lui non era verde.

5.Cavalieri di Ventura

dd

“Vo con lo caballo dal posterior fiacco/verso la fortezza a forma di pendaglio/Una perdita di greggio ha riempito il vallone/arrivo immantinente per la riparazione/sono lo rinomato Genovaldo da Merletti/cavalier che ne’ritagli fa de’lavoretti.”

Dietro questo pannello si arriva nella sala dedicata alle donazioni dei nostri amici segnalatori, ormai come ribadito ad ogni occasione, “Gallerysti Onorari”. Il primo a riempirci gli occhi e l’anima con i suoi eccezionali ritrovamenti è Todd, al quale alziamo il calice per un brindisi di ringraziamento.

6.Boia che noia

ff

Il boia attende il condannato, che non arriverà mai. Il ceppo è pulitissimo e senza segni di esecuzioni recenti. In effetti più che un ceppo quello sembra un pezzo avanzato dalla nuova ghigliottina che lo sta lasciando senza lavoro, Infatti si annoia il Boia, si annoia molto. Tanto da tenere l’ascia in quel modo scomodissimo, con la lama verso l’alto, per dimostrare che una macchina moderna non può competere con la maestria di un professionista.

 

7.Il mostro che non sai spiegare

dd

Un occhio dal corpo umano incatenato su una strana struttura in legno, collocata in una stanza lynchana. Questo lo vediamo tutti, è difficile però coglierne il senso generale ed ognuno deve affidarsi alla propria sensibilità.

Chiude come spesso accade il “G.O.” Giuseppe Moretti, al quale porgiamo il medesimo calice di cui sopra per un brindisi di ringraziamento.

8.Il piacere della scoperta

dd

Nella zona di Lamponara, famosa per l’intensa attività nei suoi cieli, sono sorti numerosi osservatori per analizzare e comprendere quale sia il motivo di tanti fulmini e tuoni in quel piccolo spazio sopra il paese, nel quale un abitante su due è stato folgorato almeno una volta in vita sua da un fulmine. Gli osservatori finora hanno portato solo alla cecità degli studiosi che stavano osservando i fenomeni temporaleschi.

 

9.Survivors

ddd

Due studiosi che possono raccontare di essere sopravvissuti agli osservatori di Lamponara. Non fissateli troppo, siate garbati con la loro sofferenza.

 

10.Biondamente

ddd

Biondi, affascinanti e ben vestiti. E quando glielo dicono ci credono sorridendo affabili.

11.Scandalo scomodo

ddd

La linea “Sexy as Heaven” del noto stilista vaticano Giò Ricchiò ha destato qualche perplessità negli ambienti ecclesiastici. Sebbene siano di gran raffinatezza e gusto, i nuovi abiti non lasciano più il gusto di scoprire cosa ci sia sotto la tonaca e soprattutto non permettono di conservare un’immagine morigerata per il pubblico. 

12.Predizioni nefaste

dd

“Udite fratelli!! Lo scricchiolio delle ventose che cuociono indica che il nostro mondo in arancione e nero presto svanirà e noi con esso. Pentitevi, non so di cosa, ma lo dicono tutti i grandi catastrofisti e io mica voglio essere da meno!” “Ma magnamo prima o…?”

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.  

Arriveduàr…

The Gallery CCXXXVII


Benvenuti o bentornati carissimi! Come si poteva evitare di inaugurare un nuovo ampliamento in questo splendido Mercoledì? Non si poteva infatti e alacremente abbiamo tirato su due pareti e le abbiamo decorate con delle opere indimenticabili che non potevano mancare nella nostra collezione, ormai inserita nel Guinnes dei Primati(riferito agli artisti). Non vorremmo rubarvi altro tempo, perciò stomaci forti e mandibole serrate finchè vi sarà possibile. Entrate pure e beatevi di cotanta bellezza.

 1.Riport of the Dead

ss

“Persino da morto porto lo riporto, anche senza corpo mi sistemo il capello torto. Perchè io non sopporto la calvizie.”

2.Anafilaktòs

d

“Spartani, prendete i vostri biscotti giganti ed andate in battaglia. Io vi seguo fra un po’, il tempo di far sgonfiare il braccio. Non sapevo di essere allergico alle zanzare.”

3.Occhi

dd

Gli occhi della mente si spalancano, curiosi e dai colori vividi escono per guardare il mondo arancione che li circonda, tentando di portare conoscenza e sapere ad un tizio che non fa altro che guardare la minestra che ha nelle mani a coppetta.

4.Miscelaci dal male

d

La Dea Lupasia, protettrice dei termoidraulici viene rappresentata in quest’opera nella maniera più classica: testa di lupo pacioccione, cuore aperto e molte braccia. Lo scenario colorato per metà di rosso e metà di blu indica con facilità la funzione della divinità. Le molte braccia rappresentano la protezione ai manutentori di caldaie, scaldabagni eccetera, il cuore esposto simboleggia la bontà d’animo dei termoidraulici e del loro cuore quando si tratta di fare un preventivo. Ci si interroga ancora sul significato della testa di lupo.

 

5.Rimediare all’errore

n

Un veloce schizzo ottenuto dopo aver versato per sbaglio il contenitore della china sul foglio. L’artista Samantho Improvvisoni ricavò dalla macchia questi tre volti, ovviamente non perfetti ma altrettanto impressionanti tecnicamente, come metafora dell’accaduto, dividendolo in tre fasi ideali: la sorpresa, la rassegnazione, la rabbia.

Arriviamo con fare sicuro alle pareti adornate grazie alle donazioni dei nostri amici segnalatori, pardon, gallerysti onorari. Il primo a deliziarci l’apparato digerente è Alberto, al quale elargiamo ringraziamenti a cascata.

6.Primo appuntamento 

dd

La coppietta al primo appuntamento si trova sulle montagne russe più veloci e pericolose della terra. Lei sta per percuotere a sangue il suo ormai ex, il tempo di superare l’orrore per quella discesa infernale. Lui si giustifica e tenta di rimediare adducendo svariate scuse, tutte poco efficaci. Una su tutte:”pensavo che questi dossi e discese Amor avrebbero reso forti di fronte agli alti e bassi del nostro rapporto, cementandolo per sempre.”

Si passa alle opere donate da Todd, al quale estendiamo un fiume di ringraziamenti.

7.Simpaticissima canaglia

ddd

Povero, povero cane. Il bambino, pronto a divorare di nascosto la torta della nonna messa a raffreddare sul davanzale, inganna il tempo mingendo beffardo sul botolo che lo guarda con uno sguardo straziante. Sarà la volta buona che il bulletto verrà divorato senza pietà?

 

8.Inadeguato

dd

“Rarirarara ra ra rarira rara raaaa” Suona un requiem il vecchio scheletro, suona per il suo pubblico di bambini che gli avevano chiesto “le tagliatelle di nonna pina”. Annoiati, stanno per lasciarlo solo. Egli si strugge al pensiero di risalire la scala verso l’infinito per tornare a casa. E più si strugge, più il requiem si adorna di una tristezza che i bambini non possono comprendere.

 

9.Sembra ma non è

ddd

L’uso del collagismo, lo abbiamo visto, ha portato a correnti ed opere che ne hanno completamente minato lo scopo originario. In questa l’apparente mescolanza di elementi trova un (apparente) senso e racconta una scena, una storia triste. Una bara scoperta, un cadavere abbandonato e vegliato da dei tentacoli orribili e minacciosi, lasciato a marcire tra i rifiuti sul fondo di un acquario, tra i quali spicca un’ottima motosega semi-nuova . Le catene sono fissate alla bara e non conosciamo la loro funzione.

Chiude l’ampliamento Giuseppe Moretti, come ormai tradizione consolidata. Lo salutiamo con uno scroscio di ringraziamenti.

10.Simbolismo sessuale

ss

La chiarissima rappresentazione di un amplesso, con tanto di supersviluppato organo genitale femminile in evidenza, ci racconta molte cose con semplici tocchi simbolici. I funghi, uno dei due partner ha una malattia venerea, i fiori indicano il corso del rapporto tra i due, si seccherà a breve. Il fogliame e i teschi rappresentano la lentezza esasperante e la noia che la partner prova a causa della carenti capacità amatorie del tizio, del quale ci raccontano tutto le corna. Egli non sa che sua moglie in quel preciso momento sta facendo la medesima cosa, ma con altri tre amici.

11.The Giant Crab attacks!

ddd

“Ora se ne andrà di lato con la mia macchina…dov’è Capitan Findus quando serve?” 

12.Monete poco gradite

cc

“eccoti i due spicci! Ora vedi di toglierti dalle palle tossica!” La povera Genzian F. racconta il giorno in cui un tizio elegante quasi le tolse la vista spingendole sulle orbite due monete da cinque chili l’una.

13.Me piglierebbe a schiaffi da solo!

eee

La rabbia, la furia che esplode incontrollabile e rende l’uomo cieco al giudizio e alla razionalità. Quest’opera ci mostra come possa assumere molte forme e ritorcersi contro chi si sta lasciando dominare da questo stato d’animo pernicioso.

14.Reazioni a caldo all’ampliamento odierno

dd

“Ci cadranno sulla testa! Non guardatele sono orrende! Oddio guarda quelli che scopano, e il povero cane…no!!!” 

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.  

Arriveduàr…

The Gallery CCXXXV


Bentornati o Benvenuti  carissimi amici! Amanti di opere particolari, disturbanti, affascinanti e altri sei o sette aggettivi a scelta, siate i benvenuti ad un nuovo ampliamento come ogni Mercoledì. Leggeri e per nulla affaticati dall’idea di ammirare nuove sconvolgenti immagini entrate pure, tutto il nostro complesso museale è costruito per voi!

 1.Mare, profumo di mer…

ww

“Una volta si poteva fare il bagno qui, oggi tra mucillagine e prodotti di scarto provenienti da attività criminali non è proprio il caso. Ma io sono affezionata e del divieto di balneazione me ne sbatto, con tristezza mi godo le acque rosse che una volta furon azzurre”

2.Il simbolo dell’infinito di grano duro

ddd

Ogni anno su Garofalo XII un evento straordinario solca il cielo: il simbolo dell’infinito di grano duro. Un curioso fenomeno magnetico attira tutta la pasta presente sul pianeta assemblandola in una forma che incanta e affascina la popolazione. E’ tradizione mangiare un secondo o un pasto veloce durante lo spettacolo, anche perchè la pasta la si può solo guardare.

3.Fregn Fatal

ddd

La donna più bella del mondo attende di fare un brindisi proprio con te. Svelto, il tempo è poco come ci segnala il demonietto dietro di lei, la concorrenza è asfissiante e non temete, il lupo ai piedi del letto, di nome Trudi, è impagliato.

4.La marcia degli Osteoporosi

sss

“Miei prodi avanziamo tra queste orrende sculture con gli occhiali “a piotta” e conquistiamo tutto ciò che si frappone tra noi e la nostra meta.” E quale sarebbe la nostra meta capo?” “E…vediamo. Sono indeciso fra Cesenatico e Abbiate Grasso”

 

5.Posso essere franco, Ciccio?

ddd

“Minchia Ciiiccio, quelli cce l’hanno con noi! AaaaaAAhhh…Santa RRosalia aiutacci Ttu!”

Siamo allegramente nei pressi delle pareti adornate dalle opere donateci dai nostri amici segnalatori. Ringraziandoli come si conviene, e ci conviene a tutti, introduciamo le segnalazioni di Todd, con un aggiuntivo ringraziamento speciale, non sono mai abbastanza.

6.Eserciti interessati

ss

Un montone “da monta” porta in groppa una donna dalle braccia magrissime, è lei che guida l’esercito dei suoi amatissimi uomini cavallo alla vittoria, con un tempo record di 1:35.

7.Cantare di fronte alla tragedia

ddd

“Suona suona mia chitaRaaaa, accompagnami in sordinaaaaa/me so’ perso, è ‘na rovina/Fa freddo e non ce sei Tuuuuu”. Perso tra i ghiacci con la sua scialuppa a vela, il tipo canta per non impazzire. 

 

8.Metal Doorkeeper

ddd

“Ve l’ho detto, ripetuto, mille volte. Quando ce sta la catena, non se po’ entrà dentro ar cortile. Mo ve ce frusto e vedemo”  La minaccia del portiere non sembra scalfire la sicurezza dei quattro balordi, che attendono fieri l’inizio delle ostilità.

Chiude l’ampliamento Giuseppe Moretti, anche per lui dei ringraziamenti speciali!

9.Occhio a non farvi ingannare

d

Epiche folate di collagismo, ma solo per i più distratti, in effetti le immagini sembrano non avere un legame. Eppure è tutto lì che ci comunica un chiaro messaggio: la donna urla arrabbiata (come simboleggiato dal suo linguaggio del corpo e dall’amplificatore) e l’uomo(simboleggiato da un teschio, perchè morto dentro ad aver sposato una tipa così) ha il cervello in una morsa, intrappolato in un rapporto che non vuole più. 

 

10.Pop Under

eee

“Ragazzi sono veramente euforico!” Brucia cazzo, brucia!!!!

11.Vendetta di merda

ddd

“Vacche maledette, riprendetevi il vostro letame!!!” così reagì Cosimo Barazzoni, esasperato da un esagerata attività intestinale delle mucche del proprio vicino. Così esasperato che non gli è importato raccogliere merda per tre giorni per riempire la cisterna.

 

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.  

Arriveduàr…