The Gallery CCXXXVI


Bentornati ad un nuovo ampliamento carissimi amanti della Vera Arte. Siamo contentissimi di accogliervi nelle nostre sale, anche questa settimana abbiamo potuto mettere insieme dei pezzi che dire pregiati è dire poco. Ad affiancare le migliaia di opere già presenti e visitabili liberamente con il prezzo di un solo biglietto(dura una settimana, quindi avete tutto il tempo che volete) queste nuove incredibili realizzazioni che non mancheranno di mettere alla prova il vostro gusto estetico. Prego dunque, siate così gentili da entrare, tutto questo è per voi.

 1.Eroi metropolitani

gg

Dimentichiamoci dell’Uomo Invisibile, da oggi a battere le strade (e ad illuminarle) c’è l’incredibile “Uomo Led”! Costui ha il potere di illuminare le vostre serate con luce fioca ed economica. Per voi illumina con garbo ambienti casalinghi, garage e feste in giardino. Sotto quell’impermeabile dal colletto inamidato si celano pochi watt di energia pulita, tutti per voi. 

2.Confusione voluta

dd

Un mano  “fintotatuata”, poggiata su un manto stradale dissestato afferra delle lettere che cadono a caso, si nota anche una paletta di chitarra che emerge dal terreno, ma senza lettere da afferrare. Sullo sfondo una strana unione fra un panorama devastato e una serie di alberi ci comunica l’urgenza dell’artista di mescolare le carte in maniera totalmente casuale.

3.Le fiamme purificatrici

dd

Un prelato prende l’iniziativa e durante un battesimo invece di bagnare con poche gocce d’acqua il neonato, lo getta tra le fiamme insieme ad altri come lui. Brutto come poche cose al mondo non merita di vivere ed i genitori sono sollevati dall’impaccio grazie al decisionismo del tizio.

4.Un concerto tranquillo

dd

Suonano nascosti dietro un muretto di amplificatori i tizi: fra il pubblico c’è niente di meno che Kerry King (qui dipinto come un demonio dall’artista) che è pronto a sputare addosso ai gommosi musicisti dalle pose strane. Uno di loro colto dall’entusiasmo salta e affronta l’inferocito pubblico che aizzato da King, non vede l’ora di tirare bottiglie riempite di calda urina al gruppo.

5.A pesca di delusioni

ff

Il viso perplesso della signorina alla vista del “Lago dell’acqua  cosmica” in Quarantino Basso Adige, in un’amena vallata priva di qualsiasi attrattiva turistica e paesaggistica, a parte appunto il lago. Il lago non è altro che una costruzione artificiale creata da Hansi VorreiVeTere, estroso artista locale che ha pensato bene di attrarre i turisti con questa suggestiva installazione. La donzella giunta perchè appassionata di pesca sportiva “al bastone” (specialità che vede i pescatori usare antichi sistemi di pesca al posto delle moderne canne) non sa che pesci pigliare, doveva leggere meglio gli opuscoli e documentarsi meglio.

Ammiriamo le opere donate dal Gallerysta onorario a pieno merito Giuseppe Moretti, al quale inviamo un cesto di ringraziamenti misti da consumarsi entro e non oltre Aprile 2017.

6.Retrogaming

eee

Il palese omaggio ai videogiochi Playstation degli anni 90 emerge chiaro in quest’opera che vede i due tizi agghindati come due personaggi a metà fra il cartoonesco e il patetico. Le facce convinte, l’equipaggiamento micidiale e l’ambiente che hanno intorno piace e ci riporta alla mente quando si potevano spendere cinque sacchi per un gioco di merda, tanto per farsi due risate.

7.Ho perso la faccia

ddd

Una curiosa interpretazione grafica dell’espressione tipica che avete letto come titolo dell’opera. L’artista esprime in maniera puntuale la sensazione di imbarazzo e smarrimento che si provano dopo “aver perso la faccia”, le falene sono un tocco di colore eccelso e poco altro.

 

8.Il contoOOODDIO!

ddd

Al momento di pagare il conto, il prete che legge il Corriere dello Sport rimane impassibile, facendo il vago coperto dal quotidiano, mentre il barista ammira il tuffo carpiato del tizio con i mocassini a cui chiaramente toccherà sganciare i centocinquanta sacchi di beveraggio e il risarcimento per lo sgabello rotto sulla sua testa durante un approccio azzardato con una ragazza entrata per sbaglio nel Bar.

 

9.Rivoluzioni copernicane

dd

Stanchi di sbadigliare tutto il giorno e portare la mano alla bocca continuamente? Siete stufi di inzaccherarvi le mani con i risultati dei vostri fragorosi starnuti? Siete le persone giuste per provare il nostro “Midiaunamano” straordinaria invenzione che protegge la vostra bocca e la copre lasciando le vostre mani libere. Potrete sbadigliare continuando la vostra attività, avrete le mani sempre pulite perchè “Midiaunamano” è realizzato con materiale assorbente. Pensate vi permetterà di fare le linguacce al vostro capo senza essere visti, cosa aspettate dunque? Disponibile in tre colori (bianco, marrone e giallo).

 

10.Bendenti

dd

Un busto non proprio in salute cela un mistero misterioso: cos’è quella fila di simil denti argentati poggiati sul cappuccio di bende? A cosa serviranno e perchè il volto coperto da quelle bende? Come sappiamo l’Arte spesso fa nascere domande alle quali si può rispondere secondo la propria sensibilità e gusto. A voi dunque.

 

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.  

Arriveduàr…

The Gallery CCXXX


Siamo ancora aperti che ci crediate o no! Non importa quanto faccia caldo o quante persone preferiscano incastrarsi su affollate spiagge per “rilassarsi” piuttosto che concedersi una sana visita nelle nostre sale, la Gallery vi offre sempre succose novità e pezzi pregiati. Non prezzi, non siamo mica l’Esselunga. Il nostro biglietto non conosce aumenti di prezzo dal 2010, sebbene da allora lo spazio espositivo sia aumentato del “totmila” per cento. Voi che siete qui non avete bisogno di incentivi o particolari introduzioni che vi convincano del valore di una visita, fremete solo di ammirare i nuovissimi pezzi esposti. E chi siamo noi per allungare la vostra attesa? Prego, da questa parte…

 1.Broccolo!

dd

Una nuova idea per un regalo utile! Basta fiori che poi dovrete buttare in ogni caso, da oggi con “Broccolè!” potrete far felice il vostro partner vegano e condividere poi una romantica cena sana e gustosa. L’aroma sprigionata da “Broccolè!” durante la cottura saprà inebriare i vostri sensi, dando il via ad una spirale di sentimenti contrastanti che certo non vi annoieranno. L’elegante decorazione è al 100% plastica riciclata, nel rispetto dell’ambiente.

2.Shock Therapy

ddd

La via dell’alcolismo è facile da percorrere, al contrario quella della riabilitazione è dura ed in salita. L’autore dell’opera, Gene Martini (italo-americano), con un burrascoso passato d’alcolista, rievoca la sua odissea nel centro di recupero “Salute prima di tutto” (un nome equivoco trattandosi di gente che brinda di solito già dalle otto di mattina). In quel centro, botti di legno stipate in cantina illudevano i pazienti, i quali in preda al desiderio irrefrenabile di bere le sfasciavano, trovando però al loro interno solo dischi in vinile di Orietta Berti. Secondo il teorico fondatore della clinica, questo causava uno shock benefico che induceva a vomitare ogni volta che una paziente pensava all’alcol.

3.Vendetta!

ss

Un coniglio così incazzato da prendere fucoco, attende paziente l’arrivo del bracconiere, colpevole di avergli preso al laccio tutta la famiglia. Non sa cosa ha scatenato, la vendetta del coniglio sarà terribile.

4.Moralismo metafisico

dd

Una leggera immagine in odore metafisico ci mostra un tizio intento a spiare la vicina che si spoglia. Un grande classico a cui l’autore dona una componente di critica sociale ed un certo perbenismo. Il binocolo del guardone infatti, gli restituisce solo immagini di maiali volanti che indossano occhiali da sole. L’uso del maiale sottende la vera natura di chi si prodiga nello spiare gli altri per scopi libidinosi, l’autore era in effetti un tizio piuttosto bigotto, morto vergine dopo aver visto una caviglia nuda femminile, per caso in strada.

 

5.Geo Art

ddd

Un’immagine che sembra presa da un libro didattico per Geologi. La spugna rappresentata nell’opera in effetti non trasmette alcun interesse nel fruitore della stessa, a meno che questi sia un geologo. L’opera risulta interessante perchè permette di riconoscere i geologi che visitano la Gallery.

Chiudiamo l’allestimento odierno in questa pigra settimana di Luglio, con l’opera donataci dal gallerysta onorario Todd. Lo ringraziamo offrendogli un’ideale bibita ghiacciata. Bevi piano che ti fa male, comunque nel caso ciò avvenisse, La Gallery, lo staff e la Direzione non possono essere ritenuti responsabili.

6.Mano e Luce

dd

Una mano emerge imperiosa dalle acque placide lanciando fasci di luce tenue. Le piume intorno svelano il bersaglio della mano: un povero uccello che passava di là e che ora non ha più la coda. Ma cosa vuole il possessore della mano? Abita sott’acqua e si era stufato di mangiare pesce tutti i giorni? Oppure il povero volatile è stato inconsapevolmente preciso nella sua evacuazione? Ancora una volta l’Arte vive del suo mistero.

 

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.  

Arriveduàr…