The Gallery CCXXXXIII


Bentornati amici ed amanti dell’Arte. Nel caldo (si fa per dire) clima natalizio, vi offriamo un nuovo ampliamento che solleticherà e stimolerà i vostri appetiti più vivi. Non abbiate timore e rilassatevi, chi tra voi è un veterano sa benissimo che i malesseri sono passeggeri e sono solo il segnale che il vostro corpo da’ per farvi capire che ciò che andrete a guardare è sublime ed eleva le vostre menti. Chi è nuovo invece, ora sa che non c’è da allarmarsi per quei crampi allo stomaco e la lacrimazione copiosa. Entrate dunque, abituali ed esordienti totali visitatori, nuovi tesori vi attendono.

 1. Hard Life

dd

Una nuova statuina per il presepe che illustra le difficili condizioni di vita nel deserto. Il pastore indossa indumenti rimediati qui e là,  un cappellino cinese comprato nel negozio all’angolo, delle giberne rubate a qualche soldato morto, un fucile intagliato a mano, una boccia verde contenente del veleno (olio di palma) e degli stronzi ai lati del cappellino di cui sopra per avere almeno la compagnia delle mosche. Nel deserto si sa, si è molto soli.

2.Kaffeeee!!!!1!1!

dd

L’ultra quarantenne si sveglia con una carica positiva e beve il suo liquido preferito che gli dona uno status intrigante e giovanile, il caffè! Circondato da una coltre di spaghetti scotti, cerca di fuggire dalle grinfie della vita che lo azzannano e lo trattengono con numerose braccia e delle impietose fauci. Ma lui non se ne preoccupa, ha il caffe…

3.Oro

ddd

Le catenine del battesimo possono uscire dall’ergastolo nei casseti a cui sono condannate e brillare di ferocia nelle mani giuste. Hai visto mai poi che ci si alzi qualche soldo impegnandole?

4.Povero cotonato

ddd

“Brucio la chitarra perchè non ho più nulla, mi è rimasto solo lo sguardo intenso. Purtroppo l’ultima permanente mi ha dissanguato…”

5.Moda 

ddd

Una simpatica foto di gruppo per la campagna di moda di Gianpaolo Gualtieri, promotore di uno stile che deve molto al tweed e ad una ricerca del machismo più sfrenato. Il modello biondo poggiato su quello in posa vittoriosa, ha abusato di sostanze illecite e non mangia  da sei mesi, quella è la posa migliore che riesce a tenere.

Arriviamo con simpatia alle opere donate dal nostro Gallerysta Onorario Todd. Lo ringraziamo con gratitudine gratuita.

6.Demonio vendicativo

ddd

L’ultimo nemico dell’Esorciccio è arrabbiatissimo e sprigiona la sua malvagità demoniaca tramite dei fulmini viola e uno sguardo serpentato al punto giusto. Non sa che il nostro eroe aiutato dal prode Satanetto, ha già in mente una strategia vincente per ricacciarlo negli Inferi, dove finora ha abitato in periferia, nel girone delle rotonde, dove i condannati al fuoco eterno girano tutto il giorno per località sconosciute senza mettere la freccia.

 

7.Rimedi estremi

fr

“Guardi lei non è pazzo, vede? Il suo cervello è integro e nel suo corpo non ho trovato cose insolite. Complimenti signore, se riesco a rianimarla lei vivrà una vita sana e non si preoccuperà più delle sue insane voglie di chinotto a colazione”.

 

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.  

Arriveduàr…

The Gallery CCXXIX


Siamo di nuovo tutti qui per visitare e goderci un nuovo, entusiasmante e frizzante ampliamento. Vorremmo spendere sulla qualità di ciò che troverete al suo interno: è superlativo Visto, abbiamo usato davvero due parole! Ora che le risate vi hanno rilassato per bene, siete pronti per la visita. Sappiamo che vi comporterete a modo davanti ad opere di questa importanza, perciò abbiamo poche raccomandazioni se non quella di lasciarvi travolgere dal senso di meraviglia che queste vi trasmetteranno. Siate cauti, a volte il senso di meraviglia si manifesta in maniera violenta e poco gestibile.  Se avvertite dolori al braccio sinistro, vista annebbiata, fitte allo stomaco, interrompete immediatamente la visita. Significa che la meraviglia è troppa per voi e sta causando malesseri indesiderati. Contattate il nostro staff, loro sapranno cosa fare. Detto ciò, prego, buona visita.

 1.Alimentazione bilanciata

ss

“Il dottore mi ha detto di mangiare ferro, così mi sto dando da fare. Il bello di questa cura è che è anche dimagrante:mangio meno e i cibi non sono grassi” Certo, se te magnavi du’carciofi era molto meglio.

 

2.Credici!

ss

Una rannocchia sogna di essere l’Uomo Ragno(una volta lo chiamavamo così Spiderman) e prova le tipiche pose dell’arrampicamuri su uno sfondo rosso. Riuscirà a combattere il crimine saltando da uno stagno all’altro? 

3.Difficoltà manuale

dd

Un’atmosfera posticcia, fumosa e sporca fa da sfondo ad un dramma vero: un cellulare con lo schermo rotto. Come farà il tizio a rispondere a tutte le sue notifiche senza tagliarsi i polpastrelli? Ci pensa da ore, accompagnato da alcol e tabacco.

4.”Nell’Aranscio scè la vitamina sCì!”

dd

Una nuova tecnica di seduzione basata sul leccare le arance viene messa in pratica da questa coppia. Lui si eccita nel vedere la donna lucidare la rugosa arancia, convincendola che questo le porterà anche un notevole apporto di vitamina C. Lei preferirebbe leccare il cetriolo, ma per ora si adegua.

 

dd

“Visto Leonardo? Te lo dicevo io che nell’aranScio Scè la vitamina sCì!”

 

5.Drammi comuni

dd

Tutti abbiamo visto forse questa scena, qui ovviamente estremizzata ed impregnata di significati alti. La maionese ed il ketchup scaduti che danno vita nei loro barattoli a forme di vita sconosciute. Eppure scadevano nel 2029!! Per comprendere i significati di cui sopra vi rimandiamo all’analisi attenta e precisa del critico Antongino Pannavacciuolo, studioso di pittura a soggetto alimentare.

Arriviamo con la giusta calma ed un umore allegro alle opere donate dai nostri gallerysti onorari, gli amici che procacciano opere senza alcuna ricompensa se non la gloria imperitura e la gratitudine incondizionata del Direttore e di voi visitatori. Facciamo assaggiare un po’ del nostro entusiasmo a Todd.

6.La grande bellezza

ee

La bellezza è un concetto relativo, soprattutto per l’autore di quest’opera Volfango Ciecotti, il quale intitolando l’opera “Non è bello ciò che bello…ma a me me piace” condanna la standardizzazione dei canoni di bellezza odierni, dipingendo la sua donna ideale come un alieno di Star Wars. Da notare la cura nel panneggio, che lascia intendere che l’essere abbia altre doti nascoste sotto la copertina.

 

7.Scherzone!

ddd

Il ragioniere Luigi Confusi non ha più a disposizione la sua bella parete giallo senape in ufficio, ma si è trovato questo affresco acidissimo che ne ha causato lo sgomento e il raccapriccio, come si capisce dall’espressione inequivocabile. Riuscirà ad evadere le pratiche una volta riavutosi dallo shock?

Chiude l’ampliamento di oggi il nostro gallerysta onorario Giuseppe, tornato alla carica dopo una sacrosanta pausa. Anche per lui un bagno di gratitudine, non lesinate.

8.Architetti estrosi

dd

Un folle progetto per un casinò? Un’ardita scultura fatta con una sottomarca di Lego? Un lussuoso albergo di Dubai? Non lo sapremo mai, noi sappiamo solo che gli architetti spesso ascoltano troppo il loro estro creativo.

 

9.Bio sono!

ff

“Le melanzane sono mie pezzi di me**a! Non vi azzardate a rubarle ancora o vi uccido a colpi di brutti sguardi! Sono l’unico in città ad avere le melanzane biologiche e sapete perchè? Io le amo!”

10.Precauzione 

dd

Un polpo attento alla salute, sa benissimo che non può sopportare troppo i raggi del sole e così ha aperto il suo ombrello da beccamorto per ripararsi. La fauna marina intanto, si sta estinguendo dalle risate.

11.Il mostro suicida

dd

Il demone del suicidio viene rappresentato come un mostro dalle mille braccia, intento a procurarsi dolore in ogni modo possibile. Sta anche defecando, sicuramente con difficoltà, altrimenti non sarebbe logico avere inserito la pratica nell’opera. Sullo sfondo dei macchinari che non c’entrano un beneamato con il messaggio espresso dalla figura, ma che fanno tanto disagio industriale.

12.Un premio prende vita

ddd

Finalmente l’associazione italiana per i diritti dei più sfortunati (AIDS, che acronimo tremendo) ha commissionato la realizzazione del trofeo più bistrattato di sempre: il Mongolino D’oro. Questo storico ma sfortunato riconoscimento non aveva prima d’ora mai avuto una forma fisica, era un concetto, un’attestazione che rimaneva ideale. Oggi finalmente non è più così grazie all’AIDS e allo scultore Bartolomeo Posarutti.

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.  

Arriveduàr…

The Gallery CCXXVI- Speciale Trance (con la “C”)


Benvenuti in un nuovo e scoppiettante ampliamento speciale! Era un bel po’ di tempo che la Gallery non ospitava una personale e oggi siamo lieti di ringraziare l’Ammiraglio Benbow per averci fornito lo spunto per inaugurare questa speciale carrellata a tema unico. Lo ringraziamo di cuore e preghiamo voi di visitare i suoi spazi in Rete, ne vale la pena. Ora non vogliamo trattenervi più del necessario, sarete ansiosi di lucidare le cornee con il nostro ampliamento speciale, perciò prego, dopo di voi.

 1.”State a fa’ un funerale de una miseria unica!”

ee

Una bara economica in truciolato, verniciata con una mano di vernice nera scadente, non è abbastanza spaziosa da permettere di seppellire il tizio con la chitarra. Pur di non deludere le ultime volontà della salma, si è preferito lasciarle fuori un braccio. Il comune non ha ancora dato il permesso per la sepoltura e la bara è lì da quattro giorni.

2.Strana convinzione

fff

Una flebo che nelle intenzioni dovrebbe dare il pieno di energia al tizio, il quale attende senza sentire alcun beneficio da otto ore. Sorregge il braccio ormai addormentato dal mantenimento prolungato della posizione.

3. Scarti di cantiere

dd

Uno strumento di ferro compone la “V” di vittoria, morbidamente poggiato su un giubbotto di pelle. A guardarlo bene sembra che il giubbotto dorma. La vittoria stanca, si sa.

 

4.Minimale(meno male)

dd

Provano a cambiare stile e niente soggetti animati stavolta. Un muro blu crepato e un logo sono sufficienti a fare Arte. 

5.Clown

fff

Una delle punte di diamante nell’epopea Trance. Un clown calvo dall’espressione beota ci saluta con un sorriso demente, agghindato con della bigiotteria particolare che gli torna molto utile per legare il motorino o la bici durante gli spassosi spettacoli comici che  il clown tiene in strada. Con scarso successo di pubblico.

 

6.Bevo solo…

ddd

Un essere che potrebbe essere un neonato deforme o un nano, o anche un parente lontano di Hulk, si abbevera alla sua flebo preferita: la Nota Cola, la bevanda che invece delle bollicine fa le note.

 

7.Paria e dispari

ddd

Ultimo lascito della band, un impacciato essere incappucciato che manda a quel paese un gruppo di bulletti che lo ha insultato per il suo orrido gusto nel vestire e per la puzza che gli esserini appesi ai lerci abiti emanano. Colpisce la sofferenza sul viso, l’amarezza di chi non ha mai trovato il proprio posto nella società.

Dopo lo speciale sui Trance, passiamo alle pareti adornate dai nostri gallerysti onorari, gli amici segnalatori che non mollano il colpo. Questa settimana, oltre ai doverosi ringraziamenti, vanno anche i complimenti del Direttore per il gusto raffinatissimo nella scelta delle opere donate. Il primo a prendersi la gloria è Todd.

8.”Ehi, mi senti?”

dd

Riecheggia nell’opera la scena dell’orecchio mozzato nelle Iene. Qui un essere bianco non si è accontentato di tagliarne via una e ci urla dentro con maggior vigore e convinzione rispetto a quanto faceva Vic Vega. Il tapino a cui sono state strappate si dispera non tanto per il dolore, quanto per il suo sembiante ormai compromesso e per il fatto che  il tipo in bianco stia gridando nei padiglioni auricolari appena asportati,  frasi sconce che fanno supporre il prossimo obiettivo da sezionare.

 

9.La febbre del Sabba di sera

ddd

Una testa di pipistrello apparentemente enorme, la cui dimensione minuta viene rivelata dal confronto con le lapidi che la circondano, decora un ameno cimitero. In realtà la testa è un rinomato locale e vi si sta svolgendo un travolgente Sabba. I minuti esserini festeggiano ballando attorno ad un fuoco verde. Cosa non è dato sapere.

 

10.Salute infernale

ddd

Un bagno ristoratore per questo demone attempato, per riattivare la circolazione ha scelto Bagni di Demoni, amena località nell’hinterland Infernale. Intorno a lui una corona di demonietti che lo fissano, impressionati dalla quantità di succubi che stanno provvedendo al rilassamento del demone in modi assai fantasiosi.

Chiude l’ampliamento di oggi Giuseppe Moretti. Va’ la Gloria sempiterna anche a lui.

11.Ritmo, ritmo!! (che facciamo prima)

fff

Con un’impellenza maggiore del celebre maestro Canello il biondo cantante si sgola al microfono, conscio che non può gettarlo via, essendo incollato alla mano da una miscela di Super Attak e miele d’acacia, prima di aver finito di cantare il pezzo. Si trova in questa spiacevole situazione per scommessa, aveva infatto millantato di riuscire a cantare anche sotto stress senza sentire mai la paura del palcoscenico.Ora ha cambiato idea, decisamente.

12.Belly of the beast

aa

Una panza notevole e una convinzione viscerale per quest’uomo con la fascetta. E’ arrabbiato con le televendite e gli spot sugli integratori dove si vedono sempre tizi in formissima. E’ arrivato il momento di far vedere che certi macchinari servono a chi la panza ce l’ha!

fff

“Con Total Brunch brucerete i grassi allenando tutti i muscoli del corpo, soprattutto quelli della ganassa! Un paio d’ore di Total Brunch prima di cena e non avrete più appetito!”

13.Effimero

ddd

L’uomo farfalla è triste. Non perchè piova o sia nudo come un verme(in fondo pochi minuti prima era una specie di verme sul serio). Egli sa che morirà in serata e sta ponderando di gettarsi nel lago piuttosto che godersi le ultime ore di vita volando qua e là.

14.Tecniche televisive

ddd

Ecco come convincono Mentana a fare le lunghissime maratone elettorali. Pesi al corpo per non farlo fuggire e la concessione di schiacciare rapidi pisolini tra un inviato e l’altro, con l’aiuto di un sacchetto di carta per coprire gli abbaglianti fari dello studio televisivo.

15.Se bella vuoi apparire…

ddd

Una Vampira, fresca di visita dal coiffeur “Medusa, per le donne mostro alla moda”  beve il proprio sangue per protestare contro l’esoso conto che ha dovuto pagare per la permanente speciale della casa. Meglio svenarsi da sola che tornare in quel luogo di succhiasangue!

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.  

Arriveduàr…

The Gallery CCXX


Un gioioso mercoledì a tutti voi! Siete già assiepati e pronti ad entrare, e non vogliamo farvi attendere oltre.Per lo scorso ampliamento abbiamo ricevuto parecchi responsi positivi e la cosa non può che farci gonfiare come pavoni. Sappiate che tutto il nostro lavoro è per voi e per mantenere alto il livello culturale di questo Paese. Prego dunque, elevatevi. Soprattutto voi due con i calzoni corti, altrimenti non fate passare nessuno, grazie.

 1.Vandalviolence

dd

Un’immagine violenta e disturbante, un’opera di rottura. Del sedile. L’icona aggiunta in fotoscioppe non aggiunge, semmai toglie impatto alla ferocia del tipo in posa da “zappatore”.

2.Vandalviolence 2

fff

Ancora cattiveria e disagio. Una tranquilla casetta devastata da vandali senza nome hanno imbrattato la finestra e la parete con graffiti, devastando persino la porta finestra. Il padrone di casa, amareggiato, non può che rassegnarsi.

3.Scavare, sempre scavare

ddd

“Se al mattino spacchi le pietre, al pomeriggio scavi le buche. Se al mattino scavi le buche, al pomeriggio spacchi le pietre…”.

4.Ispirazioni fugaci

ddd

Nel bosco, da soli a contatto con la natura si ritrova la vera essenza del proprio io. Finchè non si viene distratti da un giovane arbusto e si comincia a stringerlo così, spostandolo perchè sembrava di aver visto un porcino là sotto.

 

5.Brucia!

ddd

Bruciano l’eretico, non per i suoi blasfemi proclami religiosi o politici. Il suo unico crimine è quello di aver scordato la cravatta a casa. Il soldato che controlla la schiena di un rivoltoso si chiede quanti ancora dovranno bruciare prima che tutti si decidano a vestirsi come si deve.

Soddisfatti ma non ancora sazi, giungiamo di fronte alle pareti allestite grazie alle vostre donazioni. Ringraziamo i nostri amici segnalatori, ai quali ormai la nomina di “Gallerysti Ufficiali approvati” non gliela toglie nessuno. Comincia Alberto, al quale oltre al titolo rinnoviamo i ringraziamenti.

6.Catarsi nefasta

j

Il ritratto della moglie dell’artista splende in quest’opera. La signora Mazzarella era una giovane nobildonna, tanto bella  quanto fredda ed altera. Il pittore la sposò, mosso da esigenze che contrastavano di netto quelle della donna. Esacerbato dalla freddezza anaffettiva della moglie la ritrasse per come era davvero: annoiata, frigida e brutta. La signora molto freddamente lo picchiò dopo aver scoperto lo sgradito omaggio.

 

7.Società dei Consumi

ddd

“Che spettacolo lo store Armani, Caro andiamoci e spendiamo tutti i nostri soldi in vestiti.” “Ma sì cara, andiamo tanto il biglietto per il ritorno ce l’abbiamo già!” Dietro di loro, si consuma una tragedia. Un t-rex e un aereo di linea assaltano le opere del passato, simboleggiando la decadenza dell’uomo moderno che troppo spesso dimentica l’importanza e la bellezza delle opere del passato. I quattro verranno risparmiati, verranno fatte a brandelli dal t-rex solo le loro buste con gli abiti, gettandoli per sempre nello sconforto.

Siamo di fronte alle opere inviate da Todd. Anche per lui un ringraziamento speciale!

8.Complottismo

fff

Seguire i tutorial per fare le marmellate dovrebbe essere una cosa piuttosto semplice. Passo passo, si eseguono le azioni che ci vengono suggerite. La casalinga che vede tra le righe, ha riconosciuto che dietro il tutorial c’era la mano delle multinazionali agroalimentari, infilando dentro il barattolo la mela così com’è per preservare la naturalezza e l’integrità del cibo. Svegliatevi!!!1!11!

9.Artisti

fff

Più glam dei Kiss, più pirla dei Manowar! Questo è il motto dei due body performer che vediamo ritratti durante un momento di pausa della loro installazione permanente, sita nel giardino di casa. Il loro numero è quello di “riuscire ad essere truci e feroci truccati come due zoccole giapponesi”(estratto dal loro manifesto programmatico)

Chiude l’ampliamento Giuseppe Moretti, e come fargli mancare generosi ringraziamenti?

10.Dualismo

dd

“Ma dici a me?” “Eh?” “no, non dicevo a te” “Ma volevi qualcosa?” “Come?” dura la vita dei mostri con due facce e due bocche, non riescono a gustarsi neanche un’allegra macellazione di dannati senza smettere di parlare. O meglio, di chiedere all’altro se ha detto qualcosa.

11.One polyp band

ff

“Il prossimo pezzo è un capolavoro di ‘Frog-Fish Metal Djent di Mare’. E lo eseguirò su una chitarra a dodici corde. Vi prego di non fare bollicine durante la performance, ho bisogno di molta concentrazione. Non è perchè sono un polipo allora me riesce tutto facile. Grazie”

12.Offerte non rifiutabili

nn

“Capo te lavo er finestrino? Daje che fa schifo e pensa ai vantaggi se me fai lavà er vetro! Non te sbrano de mozzichi!”

13.Curiosità appagata

fff

“Allora è così che funziona!” esclama divertito il demonietto dopo aver constatato come fuoriescono i miasmi infernali dal suo antro posteriore.L’idea di piegarsi in quel modo gli è venuta dopo l’ultima possessione, quando facendo flettere innaturalmente una tizia piuttosto in carne, questa ha mollato per la compressione degli organi un generoso peto.

14.Dispetto

dd

La bimba battagliera ha avvisato l’uomo vestito da rappresentante, se gli tocca il palloncino lo sfonda di mazzate. Il tizio, poco impressionato sta per compiere il dispetto che lo distrae dalla grigia realtà. Non sa che la bimba è campionessa di sputo acrobatico e di Stin-Kwo-Ndo, antica arte marziale Coreana per bambini, basata su strategici pestoni e calci negli stinchi.

 

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.  

Arriveduàr…