The Gallery XLVII


Benvenuti a tutti e scusate l’apertura tarda ma abbiamo avuto dei problemi con l’impianto di climatizzazione specifico per la conservazione delle opere. Purtroppo si era incastrato il pomello che regol…va be’ non interessa al gentile pubblico, anzi non vi facciamo attendere oltre e vi invitiamo a degustare le preibatezze dell’ennesimo, gustosissimo ampliamento del nostro enorme spazio museale. E occhio al gradino…

1. Strappami ma di baci saziami

Un petto alla Schwarzenegger dei tempi d'oro sacrificato da una visuale troppo ravvicinata, nasconde un cuore di porcellana. Bellissimo l'effetto pelle di daino e la resa dello strappo, ricorda molto l'apertura degli snack Ferrero nelle pubblicità .

2. Flaccell’ TiTIO!

Un guerriero con la faccia da ritardato rimane incantato di fronte alla bella figheira di turno. Ma guardate poveraccio, come se non bastasse quella faccia, come è costretto ad andare in giro: vestito come una spazzola per gatti.

3. Chiudete quella falla.

Un modellino di Spitfire(ad essere buoni) passa attraverso della simpatica carta stagnola. Ma perchè? E' un tombino? Un pozzetto dell'Acea? Troppe domande, passiamo ad altro...

4.BRRRRRRRRRR….

Un economico effetto "verde BrancaMenta" e una posa da avvinazzati bastano per rendere epico questo lavoro? No? Allora aggiungiamoci un logo fotosciopposo antico già nel 1998.

5. Che Grinta!

Sansone che demolisce delle cariatidi con le fattezze di John Wayne? Se non fosse per il pavimento stile "Discoring" e quel televisore che tramette una versione Mutante di Topo Gigio sarebbe quasi epico.

Agevoliamo il pavimento alla Discoring per i più giovani…

6. Yatta!!

Il Trio Drombo lascia il suo segno su questa copertina, che male amalgama elementi differenti come gli angeli ed una brutta spada. Sembra una leva per frenare il tram...

Di nuovo documenti storici per i più giovani:

Il trio Drombo, vero protagonista della serie Yattaman, dalla quale Takashi Miike ha ricavato un film fantastico.

7. Nel Blu dipinto di Blu

Una colorazione eseguita sotto l'influsso di LSD e disegnata sotto quello della preparazione H. Un guazzabuglio che difficilmente dimenticherete, dove l'espressione da pirla del mostrone è solo una delle numerose cose disturbanti.

Si conclude qui la nostra visita odierna, sperando che abbiate gradito le opere esposte e perdonato la lunga attesa. Gentilmente vi salutiamo ricordandovi che dovreste parlare a tutti di quello che avete visto, soprattutto se non vi è piaciuto.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate nell’immagine in testa al post o su quella identica nella colonna a lato.

Arriveduàr!!!

Quel Rude Venerdì Metallico /29:Un post generalista per venire incontro al ceto medio in via di estinzione


Oggi gradiresti sottoporre all’attenzione di chi legge alcune idee per il futuro che ti ronzano in testa da un po’, oltre ad infilare in maniera assolutamente casuale ma convinta, pensierini da prima elementare.

1.R.A.M. The Awards Down!

La classifica annuale dei più bravi e delle ciofeche clamorose che il blog vanta da due anni a questa parte, si avvicina alla sua terza edizione con una velocità degna di un brano dei Marduk. Sarebbe interessante e molto divertente quest’anno poter mettere su una specie di Poll tra tutti i lettori del blog. Insomma oltre a ciucciarsi la tua classifica, potreste votare    chi preferite voi e rendere la cosa più partecipata. Se l’idea vi piace ci organizziamo con dei comodi moduli e con delle simpatiche modalità per far votare e scegliere anche il più pigro dei lettori. Se non avete mai letto una classifica e non sapete di che cazzo si stia parlando cliccate nel banner qui a lato con la scritta “Ram the Awards Down!”. E la vostra vita cambierà…

Pensierino: “Al contadino non far sapere quanto è brutto Dino Cazares con le pere”

2.Il nuovo Tema

…come si sarà accorto anche il più miope dei lettori  hai cambiato il tema del Blog. Dopo tre anni di “Greyzed” e l’aumento increscioso di blog che avevano  scelto di usarlo, era giunto il momento e l’occasione di cambiare. Hai optato per un tema chiaro e leggibile, purtroppo la colonna di sinistra è passata a destra, andando fortemente controcorrente. Per il resto mi sembra migliore, con il valore aggiunto di una testata personalizzata che cambia casualmente. Occhio alla voce “commenti”: per lasciarli e leggerli dovete cliccare nella piccola scritta alla fine di ogni post.

Pensierino:Il papà mangia  mentre mamma guarda la televisione.

3.I vecchi classici

Ogni sito anche quello più scalcinato e dilettantistico(no stavolta non mi riferisco a R.A.M.) ha una sezione in cui vengono recensiti dischi del passato più o meno clamorosi. Considerando che hai già il tuo bel da fare con i dischi recenti, è il caso di infilare dentro ogni tanto qualche “restrospettiva” e affrontare in blocco con appositi speciali, i meglio  dischi del passato?  Boh, intanto ci pensi…

Pensierino:“Una volta sono stato in montagna. Faceva molto freddo ma io avevo il giubbottino.”

4.Basta oh!

Generalmente auguri buon week end, perchè venir meno oggi? Buon week end a tutti, e commentate che non vi morde nessuno.

Pensierino:“Ai miei amichetti piace quello che scrivo e lo fanno leggere alla maestra e ai loro genitori. Poi si incontrano per picchiarmi tutti insieme.”

Un pentacolo può essere un'ottima scusa per piazzare una donnina a fondo post.

p.s. non ci fate caso, certi venerdì hai proprio delle stranissime sensazioni.

 

 

 

Talenti Sprecati


I Talent-show li odi, ma proprio visceralmente, come quasi tutto l’intrattenimento televisivo del resto. Ma il talent è un format,un’idea che afferma la tendenza odierna di emergere e farsi notare a qualunque costo. E qui viene il bello, piuttosto che soffermarci sulle urgenze sociologiche che una monnezza di questo genere implica, fermo restando che è sempre meglio intrattenere mostrando una performance  piuttosto che non fare un ca**o tutto il giorno, andiamo a scoprire quanto possa essere fuori contesto il Metallo in questi desolanti scenari. Il Metallo? Eh già, perchè alcuni fenomeni illuminati hanno pensato di presentarsi alle audizioni sfoggiando cantati in growl,screaming o interpretando male pezzi storici. Ma andiamo a vedere e commentare video estratti dai talent di mezzo mondo…

1. La fantastica verità in questa stupida vetrina chiamata realtà.

Una sequela di parole buttate a caso, presentano il biondo e svociato tizio che si autodefinisce il “volto nuovo di un rock elegante italiano”. Ovviamente scartato perchè ha la potenza vocale di Cristina D’Avena con la raucedine, la prende bene litigando con i membri della giuria. Molto elegante in effetti…

2.Te ce sei pure truccato…

Il bardato Blackster che si espone al pubblico ludibrio è quello che ha dato il La a questo post. Parte a razzo scatenando l’ilarità dei presenti che non esitano a sorridere quando rimane senza fiato a causa di una respirazione errata. Il trucco non fa che rendere macchiettistica la sua performance, manco fosse una comparsa di un video dei Trollkotze.

3. Boccasana!

L’abrasivo e potente cantato in growl del tipo, perde molta della sua efficacia a causa dell’assenza di musica(montata da chi ha editato il video, ma assente dall’originale che non sono riuscito a trovare) e per le smorfie che senza la copertura del microfono, rivelano quanto sia difficile mantenere un contegno.

4. Un approccio professionale

Una performance dignitosissima ma totalmente fuori contesto per i soliti motivi, niente musica e giuria poco disposta a farsi pettinare dal growl. Se non altro il tizio non mostra deformate espressioni facciali.

5. Non solo growl…

Complimenti vivissimi per il vibrato convincente e per la profondità dei toni. Pensiamo che il posto da pizzicagnolo te lo dovresti tenere stretto, non crediamo che un microfono ti farà mangiare. Firmato: la Giuria.

6. L’approccio ruffiano

Non ho parole davvero.

7. Il sosia di Belladonna non sa cantare

E bravo questo trentenne cileno che riesce a massacrare una canzone trascinante come “Run to the  Hills”, scatenando le risate delle fighette della Giuria e dello spettatore alle tremende stonature del tipo.  Belle le movenze, più ridicole di quelle che sfoggiavo io nella mia cameretta a sedici anni.

8. Degno del Bagaglino!

Occhio da pazzo, movenze sincopate e disturbanti unite ad una voce che farebbe rabbrividire anche un sordo. Soggetto a 360°

Ed ultimo ma non meno importante…

Questa l’avrete vista tutti, Roberto Tiranti è stato scartato nell’edizione italica di X-Factor perchè “troppo bravo”. Roberto non meriti un palcoscenico così mediocre, dai retta.

Bonus:

http://www.youtube.com/watch?v=dgf__efOfvw&feature=related

http://www.youtube.com/watch?NR=1&feature=fvwp&v=o046X6ZN2rk

http://www.youtube.com/watch?v=sTT4VJY8Vdw&feature=related

Uno spaccato che andava preso in considerazione, purtroppo il mondo è bello perchè è avariato. Non penso che sia intelligente andare davanti ad una giuria di fichette (non inteso come donne di facili costumi, ma in generale come tizi che pensano di più alle proprie sopracciglia che ad altro) e farsi prendere per il culo con un cantato estremo. Anzi non lo è nemmeno andarci e basta…

I Marduk, la Regain Records e la ristampa “con sorpresa”


La Regain Records non attraversa un buon momento, le finanze scarseggiano e la label è stata costretta a rinviare alcune uscite del proprio catalogo, come ad esempio la ri-registrazione di “Under the Sign of Hell”  dei Gorgoroth. Ma il roster dell’etichetta è invidiabile e contiene band di spessore come i Marduk, almeno fino a quando non hanno deciso di creare la propria etichetta e di fare tutto da soli con la BloodDawn Productions. Ma adesso non è importante sapere questo, ma è importante sapere che la Regain ha ristampato qualche anno fa il capolavoro della Black Metal band svedese “Panzer Division Marduk” rinnovando l’artwork.

La copertina che prima era questa:

oggi è questa:

la nuova cover e il booklet del CD

E’ vero, non era un Panzer quello nella prima copertina, neanche una foto particolarmente originale, ma era sicuramente più minacciosa di quella piazzata sulla ristampa. Scelte della Regain che non capisci ma ti adatti, poi apri il booklet, per vedere se hanno cambiato anche quello e se sì, come.

Immagini crude di guerra, con carri armati e scritte in carattere gotico. Beh non male, giri la pagina e...

CHI CAZZO E' QUELLO??

Il cugino "tamarro milanese/guappo napulitano" di Morgan? E quella canzone dimmerda non c'è fortunatamente nel CD...no ma leggete il testo...zuccheroso come una torta al cioccolato con sopra spalmato del miele. Che shock...

Sfogli velocemente fino alla fine per controllare se anche l'altra parte della pagina è stata stampata male come pensi e...

TAAC! Ariecco 'sto tamarro!! Mamma mia che contrasto atroce con il soldato a sinistra...

Ed il testo riesce anche ad essere peggiore dell'altro!!

Chi è il tizio nelle foto? Perchè scrive testi così osceni? Sarà capitato anche ad altri? Domande che rimarranno senza risposta, mentre “Christraping Black Metal” sfascia con ardore le casse del tuo stereo.