The Gallery CCXXXVIII


Bentornati e bentrovati nel nuovo ampliamento della Gallery. Il numero di catalogazione ormai sta diventando lungo come un nome proprio (“vieni CCXXVIII è pronto!”) ma è lo scotto da pagare per avere una collezione sempre più ricca e degna di voi.  Per questo anche quest’oggi non si poteva fare a meno di allargare i vostri orizzonti, abbattere le vostre barriere e chiedere dei nuovi condoni al comune per esporre nuovi pezzi pregiati. E ora prego, entrate e godetene.

 1.Lei non ha capito

dd

“Signore, non si muova, lei ha della dinamite nel cranio!” “Grazie Dottore, lo vada a dire a mia moglie che ha sempre pensato che non avessi idee” “…”

2.In grigio, il disagio

ff

In quest’opera dall’impatto confusionario e poco vivido si scorge la ricerca dell’artista di inquietare con pochi tocchi il fruitore. Una foto distorta in quattro e quattr’otto, degli strani individui dalle fattezze incerte e il disagio è servito.

3.Hero Hero

ddd

Più cool di He-Man, più effeminato di She-Ra e meglio pettinato di Red Sonja, si erge tronfio sul crepaccio più piccolo del mondo. Con in mano un asta a forma di fulmine e le mutande con gli addominali, egli fermerà il male!

dd

“Vorremmo un guerriero micidiale e forte in copertina. Uno che ispiri fiducia e sicurezza. Prenda come spunto noi.”

4.Lacrime o sfogo?

dd

Ma guarda, una copiosa fuoriuscita di liquidi rossi dagli occhi di una creatura verde, praticamente lo stesso effetto che ha avuto un visitatore Mercoledì scorso all’uscita. Solo che lui non era verde.

5.Cavalieri di Ventura

dd

“Vo con lo caballo dal posterior fiacco/verso la fortezza a forma di pendaglio/Una perdita di greggio ha riempito il vallone/arrivo immantinente per la riparazione/sono lo rinomato Genovaldo da Merletti/cavalier che ne’ritagli fa de’lavoretti.”

Dietro questo pannello si arriva nella sala dedicata alle donazioni dei nostri amici segnalatori, ormai come ribadito ad ogni occasione, “Gallerysti Onorari”. Il primo a riempirci gli occhi e l’anima con i suoi eccezionali ritrovamenti è Todd, al quale alziamo il calice per un brindisi di ringraziamento.

6.Boia che noia

ff

Il boia attende il condannato, che non arriverà mai. Il ceppo è pulitissimo e senza segni di esecuzioni recenti. In effetti più che un ceppo quello sembra un pezzo avanzato dalla nuova ghigliottina che lo sta lasciando senza lavoro, Infatti si annoia il Boia, si annoia molto. Tanto da tenere l’ascia in quel modo scomodissimo, con la lama verso l’alto, per dimostrare che una macchina moderna non può competere con la maestria di un professionista.

 

7.Il mostro che non sai spiegare

dd

Un occhio dal corpo umano incatenato su una strana struttura in legno, collocata in una stanza lynchana. Questo lo vediamo tutti, è difficile però coglierne il senso generale ed ognuno deve affidarsi alla propria sensibilità.

Chiude come spesso accade il “G.O.” Giuseppe Moretti, al quale porgiamo il medesimo calice di cui sopra per un brindisi di ringraziamento.

8.Il piacere della scoperta

dd

Nella zona di Lamponara, famosa per l’intensa attività nei suoi cieli, sono sorti numerosi osservatori per analizzare e comprendere quale sia il motivo di tanti fulmini e tuoni in quel piccolo spazio sopra il paese, nel quale un abitante su due è stato folgorato almeno una volta in vita sua da un fulmine. Gli osservatori finora hanno portato solo alla cecità degli studiosi che stavano osservando i fenomeni temporaleschi.

 

9.Survivors

ddd

Due studiosi che possono raccontare di essere sopravvissuti agli osservatori di Lamponara. Non fissateli troppo, siate garbati con la loro sofferenza.

 

10.Biondamente

ddd

Biondi, affascinanti e ben vestiti. E quando glielo dicono ci credono sorridendo affabili.

11.Scandalo scomodo

ddd

La linea “Sexy as Heaven” del noto stilista vaticano Giò Ricchiò ha destato qualche perplessità negli ambienti ecclesiastici. Sebbene siano di gran raffinatezza e gusto, i nuovi abiti non lasciano più il gusto di scoprire cosa ci sia sotto la tonaca e soprattutto non permettono di conservare un’immagine morigerata per il pubblico. 

12.Predizioni nefaste

dd

“Udite fratelli!! Lo scricchiolio delle ventose che cuociono indica che il nostro mondo in arancione e nero presto svanirà e noi con esso. Pentitevi, non so di cosa, ma lo dicono tutti i grandi catastrofisti e io mica voglio essere da meno!” “Ma magnamo prima o…?”

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.  

Arriveduàr…

The Gallery CXXXVI


Oggi abbiamo il piacere di offrire ai nostri visitatori, completamente inclusa nel prezzo del biglietto, una piccola lezione da parte della nostra stimatissima professoressa Avluv, docente di Storia dell’Arte presso la celebre Sorbona di Parigi. La professoressa visiterà l’ampliamento con voi, magari integrando le nozioni che le nostre guide vi forniranno come al solito. Prego dunque, godiamoci la breve lezione di storia dell’Arte della Prof.ssa Avluv, non applaudite per cortesia che non siamo in  TV ma in un museo. Prego Professoressa, a lei la parola.

vvv

Benvenuà a tuttì, grassie al Divettuàv puv avevmi invitè e paghé pev pavlave di Avte con voi visitatovi, che tanta fovtuna e cultuva diffondete nella poveva ed ignovante Italì. Ma cosa è l’Avte? Un bvivido, un’emozione una sensassiòn quà avvolge la votre Anima e la povta in alto. E regardè in alto no le bocc’…ah les italien! Alor, allòn a vuàr l’ampliament’ nuovò.

Ehm, ma già ha finito Professoressa? Va be’, allora andiamo a gustare le opere di oggi, con la compagnia della logorroica insegnante.

 1.Attimo di chiarezza

ff

Un amaro momento per ogni ipodotato, trovarsi  nudo davanti alla propria erezione. Talmente scioccante che la luce intorno piglia un color seppia e  l’umore peggiora come durante la visione di una trasmissione tv pomeridiana.

2.Delirio motociclistico

dd

Uh Yeah! Un Centauro sembra stare in equilibrio su un’ammasso indefinito, più che uscire dal terreno come era nelle intenzioni dell’artista. La modernità della motocicletta, una Moto Bozzi 480  in dotazione all’esercito italiano dalla seconda guerra mondiale, si staglia su un campo di mille mini lapidi. E viene glorificata anche nel logo della band!

3.Chitarra Mosciarelli

ddd

Una chitarra che si affloscia con grande disappunto dello sportivo chitarrista, un alieno verde che scende dal cielo a pigliarlo per il culo. Certi giorni sarebbe meglio girarsi dall’altra parte invece di andare a fare ‘ste figure di merda. E da domani si cambia endorsement!

4.Cigliuta, la Strega nuda

cc

Una strega dal cappotto tipico di chi è dedito al barbonaggio, truccata per farla assomigliare a Beppe Bergomi, goffissima nella sua posa da “arieggiatrice di locali”, punta il dito decorato con una stella di Natale, minacciosissima nella sua espressione intensa. Neanche la zinnetta esposta può sollevare organi desiderosi di compagnia.

5.Congratulazioni Rosemary!

ddd

“Signora? E’ un bel Diavoletto! Contenta?” “Ma è bellissimo, ma scusi perchè indossa una maschera?” “Perchè puzza come un bidone di zolfo mescolato a guano. Mi scusi ma ora devo andare a finire di evacuare l’ospedale, sa è crollato metà palazzo dopo il primo ruttino del bambino”.

6.Furbizia

ee

La furbizia è quella del tipo che si sta bruciando da solo per debellare  i poteri di una strega  che conosce. Eppure aveva letto bene il manuale del perfetto cacciatore di streghe, oppure no?

Passiamo ora alle opere segnalate dai nostri amici, con un ringraziamento speciale donato dalla nostra Professoressa, la quale darà anche un conciso giudizio su quanto visto finora.

dd

Mai vista una vaccolta di opeve così mevavigliose! La tensione e l’afflato avtistico che si vespivano tva queste paveti è unico. Come non vimaneve attoniti di fvonte alla maestvia di questi avtisti? Vingvaziando con un bel Merci Beaucoup! gli amici segnalatovi, mi pevmetto di sedevmi su questa poltvona puv riposè un peu. Pev favouar, non vegavdè le cosc, ma continuè le tour mon amis!

Il primo che ringraziamo dopo aver buttato un ultimo sguardo alla Professoressa è Grimmjoy, attento osservatore del mondo artistico, al quale diamo un ringraziamento colmo di stima.

7.Marrondrago

ee

Un soldatino di stagno affronta un terribile drago marroncino, nato dalla scarsa igiene della stanza. Riuscirà il nostro eroe a scalare il pavimento per uccidere il drago?

8.Cosmic Tuba

sss

Una tuba che vaga nello spazio, indossata probabilmente da un alieno lungo crinito. Quali avventure potrà incontrare un cappellone tra le galassie non è dato sapere, ma di certo lo farà in maniera elegante.

9.Braccio di ferro

ddd

Un tesissimo incontro a braccio di ferro tra un tamarro in fiamme e il Demonio sta monopolizzando l’attenzione di tutto il girone infernale, tanto che non c’è più nessuno a guardare due pirla che non hanno capito lo scopo della sfida, restando in piedi a spingere per ore ed ore senza vincitore. La prossima volta qualcuno gli spieghi che occorrono un tavolino e due sedie.

10.Suppliche inutili

ddd

Un teschio cornuto sta chiamando a gran voce qualcuno per farsi comprare un parafulmine, prima che lo shock per i ripetuti colpi derivati dai fulmini lo consumino del tutto. Tanto è inutile, il tornado giungerà a spazzare via tutto e nessuno gli presta ascolto, impegnati come sono a darsela a gambe.

 

11.Pestaggio

ddd

Il primo della fila ha pestato qualcosa di maleodorante e sconvolto dalla cosa comunica a tutti che c’è qualcuno che non pulisce gli escrementi delle proprie bestie. Il suo maglioncino bielorusso non lo scalda abbastanza in questo drammatico momento, i suoi amici invece sono solidali con lui, mostrando espressioni contrite per l’accaduto.

Si passa con comodo all’opera segnalata da Alberto, amico della Gallery che conosce gli umori del mondo artistico. Lo ringraziamo con amicizia e stima.

12.Power of Coiffeur

dd

Terribli esseri coi bigodini avanzano verso il fruitore dell’opera, minacciando di fargli la permanente. Vestiti con vecchi paracaduti smessi, i tremendi acconciatori dell’incubo vi tortureranno il cuoio capelluto senza pietà.

Arriviamo con celerità alle opere segnalate da Todd, altro amico di lungo corso della Gallery, lo ringraziamo con immutata amicizia e anche stima, se no si offende e fa bene.

 13.Decapitazione angelica

eee

Repka è sempre più bravo nel disturbare con scenari apocalittici e momenti drammatici. In quest’opera una testa tagliata implora il suo carnefice alato di non tirargli i capelli, che fanno malissimo!

14.Mixed Martial Merda

ddd

E come non rimanere estasiati di fronte alla bravura dell’artista che mette di fronte due colletti bianchi per un duello all’ultimo sangue. Guidati dall’angelo col riporto i due si stanno massacrando di fronte ad un’orda di zombi teschiuti che non si accorgono che il combattimento è pilotato.

15.Simbolismo

ddd

Una fantasiosa opera ricca di simbolismo. Un vecchio sasso scarabocchiato viene cinto da uno spago sulla bocca (?!)  quasi a simboleggiare che l’Arte non debba parlare, ma solo emozionare. Lo sfondo color marmellata aiuta a concentrarsi sul vero protagonista dell’opera.

Chiude l’ampliamento odierno il tenace Giuseppe Moretti, sempre più a suo agio nel feroce mercato delle opere d’Arte. Lo ringraziamo consci della devozione che dimostra nel trovare opere così belle.

16.Desolato paese

ddd

Un paesaggio desolato rischiarato da un falò splendente come una lampadina a basso consumo. Il paese costruito con materiali di scarto è disabitato, ma ancora oggi è meta per turisti ed architetti interessanti al risparmio estremo di materiali.

 

17.Campagna aggressiva

dd

La carne di maiale uccide! Soprattutto se non viene cotta a puntino. Questo è il messaggio dell’opera commissionata dal Ministero della Salute ed esposta in tutte le macellerie d’Italia.  

 

18.Una pelle col daino

ddd

Una ragazza dal corpo perfetto senza panni e con il viso da daino attende il suo amante:”vieni caro, mi sono pettinata la faccia e sono pronta per fare due salti”

19.Il Signore del male è uscito

ddd

Un forte richiamo alla pellicola di Carpenter per questo biondissimo tipo dall’espressione furbetta. Non vuole attraversare lo specchio per imprigionare il male, sta pensando al risparmio di tempo che avrà sciacquandosi il viso senza aprire il rubinetto.

 

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri. Ma prima un ultimo saluto dalla nostra Professoressa:

ddd

Avviveduàv cavissimi, è stato un piacere condivideve con voi gioie ed emozioni così fovti. Speviamo che il Divettove paghi anche gli stvaovdinavi appvofondimenti pvivati che ha vichiesto. Se voleste anche voi lezioni pvivate, chiamate La Sorbona e vedvemo di accovdavci. Sciàò!

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.

 

Arriveduàr…