Quel Rude Venerdì Metallico /210: Metallica, sotto la ruggine c’è ancora Metallo?


Lo sanno pure i sassi ormai, i Metallica stanno per tornare con un nuovo album dal titolo “Hardwired…To Self-destruct”, in uscita il 18 Novembre prossimo. Nel frattempo per scaldare gli animi, in entrambi i sensi di marcia (“detrattori-fan”), hanno reso disponibili due pezzi in anteprima. Il primo si intitola “Hardwired” e lo agevolo di seguito per chi non avesse avuto occasione di ascoltarlo:

Veloce, arrabbiato e con Lars che si impegna molto riuscendo forse dopo anni a non fare troppo la figura del tetraparetico. Personalmente l’ho apprezzato, ho ammirato la viulenza, la velocità del pezzo e la sua struttura, nonchè la durata ridottissima, appena tre minuti. Funziona molto meglio di qualsiasi pezzo di “Death Magnetic” che alla fine qualcosa di buono la conteneva pure. La seconda anticipazione si intitola “Moth into Flame”:

Meglio ancora della prima canzone, melodica e dal buon tiro. Mi è piaciuta molto la vena melodica e i riff belli aggressivi, che ricordano da vicino i pezzi più cadenzati del passato della band.

Ora.

Nessuno dimentica, o vuole rivalutare, immense cagate come “St.Anger” o le “lungaggini allunga propaggini” di “Load” e “Reload”, quest’ultimo soprattutto davvero inascoltabile dopo “Fuel”, tanto meno riconsiderare la ridda di dichiarazioni e proclami sciocchi di Lars, il quale non la smette proprio di dire fregnacce, come l’ultima fresca fresca che la band avrebbe così tanti riff inutilizzati da pensare di venderli al miglior offerente.

ff

“Oì, iamm signò so’riff buoni dippart’ nuost’. Approfittat’ ca sti prezz’ nun li truvat’ a nessun’part'”

Il problema con i Metallica, è che tutti ne hanno un’opinione saldissima e quando ascoltano un pezzo bisogna metterla in piazza, difenderla tirando fuori le unghie ed i denti o i vecchi vinili dei noti capolavori. Quale che sia l’effettiva qualità o apprezzamento della musica proposta dal quartetto. Hetfield fa la spesa da Armani, Burton avrebbe consegnato altri dischi alla leggenda, Lars non sa suonare, Kirk nemmeno e Trujillo sembra uno scimmione, fanno Metal solo perchè non vendevano più come ai tempi d’oro e qualsiasi band odierna che si è ispirata ai Metallica oggi fa la stessa musica meglio di loro.

Tutto più meno condivisibile, ma pretestuoso se vogliamo parlare di Musica. Spogliando i Metallica della loro storia, del loro enorme battage mediatico e della risonanza di cui godono, non dimentichiamoci che sono l’ultima Metal band a catalizzare correnti diversissime di Metallari e non solo, cosa rimane? I nuovi pezzi cosa ci vogliono dire? Siamo tornati a quello che sappiamo fare meglio, però con più convinzione? Questo non si può sapere, possiamo solo apprezzare le loro canzoni o meno, ma sarebbe bello farlo per quello che realmente offrono, non perchè ce le propinano i Metallica. I quali se non fanno più Metal sono dei venduti merdosi, se tornano a farlo sono dei venduti merdosi che non hanno venduto…

Io sono stato deluso dai Metallica, spesso e malvolentieri, mi sono arrabbiato e non ho mai gradito certi atteggiamenti. Però i nuovi pezzi mi piacciono e spero che l’album sia valido, cosa c’è di male? Bisogna per forza fare i sostenuti o i cinquestelle del Metallo?

Che s'apra il dibattito!

Che s’apra il dibattito!

 

 

 

 

Annunci

8 commenti su “Quel Rude Venerdì Metallico /210: Metallica, sotto la ruggine c’è ancora Metallo?

  1. Sono dei buoni pezzi, con tutte le cose al posto giusto per piacere, ma sembrano sempre i Metallica che recitano se stessi. Manca sempre quel fattore X che faccia scattare la libidine nell’ascoltatore.

    Molto ps, non centra niente con la recensione, ma per caso ti è capitato di sentire gli ultimi Katatonia e Insomnium? Mi faresti molto felice con un tuo parere. 🙂

  2. Pensa: il concetto di base del mio ultimo post è esattamente lo stesso di questo, anche se con parole diverse 😀 . Piacerebbe anche a me leggere semplicemente oneste e tranquille opinioni sul merito delle due canzoni, invece che le solite polemiche. Può essere anche divertente, a piccole dosi, ma dopo un po’ stancano. Sono quindi più che d’accordo con te 🙂 .

  3. Suoni a parte (non che i Metallica abbiano mai brillato per la scelta dei suoni/produzione dei dischi a partire da …and Justice) e ormai conclamata incapacità di Kirk di riuscire a fare un assolo senza infilarci cascate di note senza senso, i due pezzi non mi sono dispiaciuti per niente… certo, non sono più i Metallica degli anni ’80, ma dei vecchietti che tirano avanti cercando di imitare quei giovincelli che erano, riuscendoci tutto sommato bene 🙂

    (e comunque confermano anche la propria infallibilità nello scegliere artwork orrendi per i loro dischi da circa 20 anni a questa parte 😀 )

  4. Vorrei lasciare da parte le solite polemiche (venduti, tvue, non son più gli stessi.. bla bla bla) per dire solo una cosa: ci hanno regalato 5 dischi diversi ma superbi.. cosa vogliamo di più? Io personalmente mi accontenterei di album di mestiere.. però c’è una cosa che non sopporto.. i suoni.. dopo il black album o per un verso o per l’ altro trovo i suoni orrendi.. rimpiango perfino la batteria pennarelli battuti sul cartone e basso fantasma di Justice.. in una parola li trovo MOSCI.. e quindi un brano passabile me lo fa diventare uno schifo.. cerca sul tubo.. ho trovato hardwire suonata con i suoni dei vecchi dischi e ti assicuro che a mio parere guadagna 10 punti..

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...