The Gallery CCXXXIII


Bentornati carissimi! Oggi pimpanti e ben riposati riapriamo i battenti dell’ormai noto e temuto (nell’ambiente) complesso museale più completo ed esteso al Mondo. Abbiamo approfittato della pausa per ridare il bianco alle pareti e spendere il budget avanzato per ritemprarci lontani dalle opere d’Arte, in vacanze atroci prive di qualsiasi tentazione derivante dalla cultura. E la mancanza di questa ci ha riposati e riequilibrati, eppure il suo richiamo fortissimo è diventato un grido disperato al quale non abbiamo potuto sottrarci, soprattutto perchè stavano finendo i soldi. Dunque eccoci qui, ad inaugurare un nuovo ampliamento, speriamo che anche voi abbiate molta fame di Arte, perchè qui c’è di che nutrirvi in abbondanza. Prego, entrate…

 1.Scéf

ddd

“Pijate ‘na padella, un filo d’ojo, ajo e se volete da n’tocco de classe sputatece dentro. Tajate la prima erba che c’avete a portata de mano (nzalata, cicoria, va bene tutto) e tuffatela n’padella. Amalgamate il tutto aggiungendo la carne che avete tajato prima. Prima quando? Ho dimenticato di dirvelo, sbrigateve allora  e buttate tutto dentro. Rosolate fino a quando diventa nera poi assaggiate e annaffiate cor Tavernello.” 

dd

“bona, ma a magnerei subito ‘sta ricetta! Te la rubio”

2.Termoreligious

ddd

Tre monaci incappucciati dalle braccia che lanciano raggi di luce, provano a scaldarsi ponendo le mani sulla Petostufa appena acquistata dal tizio al centro. La Petostufa è ottima per riscaldare piccoli ambienti e viene alimentata a legumi. Unico difetto, l’odore non proprio elegante che rilascia la combustione.

3.Wasting time in space

dd

Una combriccola di comparse scartate da Star Wars vivacchia in una grotta  situata in una galassia lontana lontana. Per passare il tempo si divertono  domando le fiamme alate o giocando con delle strane palle.

 

4.Zombi di un certo livello

dd

Zombi colorati dagli occhi vispi sono giunti per divorare le vostre carni, ben vestiti di fresco e dalle mascelle spianate, essi non conoscono pace, ma hanno gusto e classe da vendere. E per aumentare la vostra tensione, un bel temporale con le nubi trasparenti perseguita la vostra città, già cadente di suo.

Si arriva come scolaretti in gita alle pareti allestite grazie alle donazioni dei nostri amici segnalatori, tornati freschi e riposati per darvi solo il meglio. Ammiriamo insieme dunque le opere donateci dal buon Todd, al quale porgiamo un ringraziamento farcito di “bentornato”

6.Grrr!!!

dd

Cattivissimo con la sua criniera rosa e la capezza non troppo pesante, questo tipo è giunto nudo per spaventarvi e convincervi che è il male incarnato. Oppure che sta molto male, non è molto chiaro.

ss

“c’è poco da dire, con dei capelli così è un fisico così…può accompagnare solo”

 

7.Scatenata

d

Morbidamente poggiato ad una colonna, il guerriero biondo dalla muscolatura di polenta, ammira il folle ballo della racchiona che ha deciso di dare il massimo pur di rimediare una bella sgroppata. Al centro della pista del locale deserto, la tizia dalle gambe mortadelle esibisce il suo chignon d’acchiappo, mentre intorno tra gli astanti si va sempre più pressante la domanda:”quando ce ne andiamo?”

In chiusura di ampliamento ammiriamo le opere donate da Giuseppe Moretti, al quale estendiamo i ringraziamenti con il “bentornato” incluso

8.Teste e faide

ss

Non è tanto la dubbia realizzazione dell’effetto fulmine o dei bordini luminosi sulle teste e sulle scritte, ma la diatriba percepibile osservando le facce bianche del primo e del terzo da sinistra. “Guardalo che faccia da pirla, avevamo detto che non si rideva per sta foto e lui che fa…ride. Non ce credo!” “Io rido perchè quando sono serio non vengo bene in foto.”

 

9.Tributo 

dd

In questo omaggio alle opere dei Manowar ci sono molti elementi che rendono questo tributo fondamentale: la mancanza di donne inginocchiate ed adoranti il guerriero, il quale sopra il cofano pettorale ha in bella vista il volto invece dovrebbe essere in ombra, lo spazio glitterato che a DeMaio farebbe sciogliere la tinta. I mutandoni poi, non sono di pelouche ma di pelle di daino.

10.Senzzuale

dd

“Fammi un espressione sexy dai.” “Pensavo bastasse mostrare le zinne!” “Se le avessi avute forse sì…dai prova a non pensarci e dammi sensualità.” “Così?” “…”

11.Storie di famiglia

ddd

“Amore ti ho portato in questa cappella sperduta per sposarci perchè è un luogo importante per me. Qui si sposò zio Franco quando aveva solo diciotto anni.” “Sì, mi piacerebbe pure ma quel cadavere orribilmente decomposto ed impiccato all’albero mi inquieta un filino. Ma chi è?” “Lo zio Franco!”

12.Nuove droghe

ddd

“Ciè, na roba st’erba che nte dico. Praticamente er fumo è azzuro e se solidifica dentro i pormoni, poi piano piano se scioje e t’ariva la botta. Guarda come sto… aò!”

 

 

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.  

Arriveduàr…

Annunci

4 commenti su “The Gallery CCXXXIII

  1. ma quello alla 1 non era il cantante degli Staind, new metal di nizio millennio?

    mi sembra un talebano cresciuto in una fattoria sfigatissima.

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...