Quel Rude Venerdì Metallico /192:Lo Stato delle cose (uno di quei post con belle immagini a corredo)



 

Una settimana piuttosto fiacca qui su R.A.M., lo ammetto. Alcuni impegni mi hanno portato via del tempo e non sono riuscito ad assicurare una quantità maggiore di post oltre a quello che state leggendo e alla Gallery. Ultimamente ho ridotto le rubriche ed i post particolari (classifiche e speciali), per un paio di motivi: non ho avuto tempo di mettere in pratica molte idee, ho in testa diversi post con classifiche e la ripresa di rubriche puntualmente rimandate di mese in mese( qualcuno sta pensando al “Black Metal European Tour” per caso?), l’altro è che ho voluto mettermi in pari con le recensioni. Ci sono numerosi dischi che ho apprezzato e di cui volevo parlarvi, non è semplice tenere il ritmo ma devo dire di ritenermi soddisfatto. Ne ho ancora qualcuno in arretrato ma la catasta è meno impressionante e più gestibile.

dd

Tu ci ridi Anneke

Per rassicurarvi sul futuro di R.A.M. posso già dirvi di avere le scansioni per il prossimo “Archivi Metallari”, la parte più antipatica è proprio la scansione di 60/65  pagine e la ricalibrazione dei neri. Una volta compiuta quest’operazione il post va giù abbastanza liscio (vi anticipo che sarà su una rivista finora mai trattata nella Rubrica). Molti di voi sapranno che i miei articoli non sono mai pianificati o scritti molto prima della loro pubblicazione, semplicemente li tirò giù, li rileggo e li pubblico. A volte impiego un’oretta, altre volte meno. Non è un modus operandi da blogger professionale? Può darsi, ormai ci sono abituato e mi piace fare le cose cotte e mangiate. Per quel che riguarda i motivi del mega procrastinato seguito alla rubrica sul Black Metal Europeo il discorso è lievemente diverso. Prima di scriverlo occorre dare un’ascoltata alle band che voglio proporvi, analizzare un po’ quelle che mi capitano ravanando qua e là e scegliere quelle che meritano di essere promosse. Qualche giorno è necessario per assestare il gruppo di band da proporre, poi il post lo scrivo in un’ora, un’ora e mezza considerando anche il lavoro di grafica che accompagna l’articolo. Semplicemente non ne ho avuto modo, subissato da dischi nuovi che volevo spolpare per bene.

12806091_10208917433317347_6533304377198079125_n

C’è poi la questione riguardante il lancio di nuove rubriche, come ventilato mesi fa. Ne ho una in mente a cui manca solo il titolo, seguendo il vostro feedback consiglierò qualche perla Metallica che conoscono in pochi, divertendomi nel cercare di spiegarvi che non c’è un vero motivo per cui certi dischi non se li è filati nessuno.

Un’altra cosa che voglio realizzare è un nuovo post con le nostre amate Metallare, ce ne sono di bravissime che meritano di entrare in una top ten. Anche qui non vi fornisco date precise, penso comunque di non andare troppo in là con i tempi. E a proposito di Metallare, ho ricevuto un commento memorabile che per la prima volta mi ha fatto rispondere in maniera meno educata del solito al tizio che lo ha postato. Ve lo riporto di seguito per comodità, nel caso vogliate leggere anche la mia replica cliccate qui.

“gia’ che scrivi “metallare”, suggerisce che non capisci un cazzo in materia. dopodichè parte l’elenco, me ne vengon in mente 20 migliori, ma solo perchè non ho tempo di ragionarci troppo. scrivere per scrivere, eh?”

Non è il primo che insulta o sputa su quello che faccio, capirai manco l’ultimo, la cosa che mi lascia perplesso è l’utilità di un commento del genere. Veramente hai speso cinque minuti della tua vita per scrivere ‘sta roba che oltretutto manco si comprende dove voglia andare a parare? Non ti piacciono le ragazze che ho messo? Pazienza, in fondo non a tutti piacciono le stesse cose. Ti ritieni un mega-esperto e sapresti scrivere un post migliore di quello su cui hai vomitato? Accomodati, se lo hai già fatto linkalo così potremo tutti leggere le tue perle di saggezza e sentirci piccolissimi di fronte alla tua conoscenza smodata. I commenti negativi ci stanno, ne ho ricevuti a tonnellate(ricordo i tempi dei post sui Manowar, quando anche la mail del blog era bersagliata da qualche cretino pronto a difenderli), anche da lettori che leggono frequentemente il blog. Vorrei solo che fossero sensati ed intelligenti, dove la critica e il dissenso vengono argomentati con parole diverse dal “non capisci un cazzo”, il resto è fuffa internettiana che lascia il tempo che trova. Perchè allora ci spreco tempo a parlarne ancora? Ottima domanda, forse attraverso un momento in cui non sopporto la faciloneria e la rabbia inconsulta di certa gente, e per invitare il Professorone autore del commento qui sopra a spiegarsi meglio, a non insultare mentre lo fa, magari ne può uscire una bella chiacchierata.

Non accadrà mai, lo so.

Oggi volevo dirvi questo, non sto mollando ho solo un impegno che mi ha assorbito e di cui vi parlerò presto, non pensate che R.A.M. sia l’ultimo dei miei pensieri. Non è così, dormite pure sonni tranquilli e abbiate solo un po’ di pazienza se capiteranno ancora settimane così scarne.

'sagerato!

‘sagerato!

 

Annunci

2 commenti su “Quel Rude Venerdì Metallico /192:Lo Stato delle cose (uno di quei post con belle immagini a corredo)

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...