Prong- No Absolutes


Prong-NoAbsolutes-480x480Il nome “Prong” è garanzia di qualità, un marchio di fabbrica verso il quale riporre incondizionata fiducia sebbene non papabile per tutti i palati. In effetti il nuovo disco della band di Tommy Victor  è coraggioso, vario e ricco di spunti non proprio digeribili se non siete tipi con le orecchie piuttosto aperte. Il minimo comun denominatore per questo disco resta la distribuzione indiscriminata di schiaffoni e canzoni dal tiro micidiale, senza ripetersi o reiterare uno schema anche solo per un paio di canzoni. Si attraversa una marea di stili, influenze e sonorità partendo dalle solite vampate industriali a là Killing Joke attraversando l’Hardcore ed il Thrash più grattugiato. E non è tutto qui, tre caselle per tre categorie non sono sufficienti per descrivere la bontà del songwriting del gruppo, sempre teso a spaccare, anche nei momenti più riflessivi e malinconici. La capacità aurea di essere riconoscibili al primo ascolto, non importa se stanno cimentandosi in degli urlacci in stile gangsta o in una feroce cavalcata rompicollo inaspettatamente spezzata da un ritornello melodico è da spellarsi le mani per gli applausi. Questi sono i Prong, una band che non si conforma, che rifiuta “gli assoluti” come imposizione pregiudiziale, sa rinnovarsi e rimanere sempre se stessa. Perchè da “Rude Awakening” ad oggi sono gli stessi eppure non lo sono. Queste sono le band che valgono oro tanto quanto pesano, possiamo discutere quanto volete del valore dei singoli pezzi (tutti comunque sopra la media) o della loro incredibile ed apparente semplicità, in un disco che non conosce confini ma ha ben chiaro l’intento di acchiappare l’ascoltatore e scuoterlo, ora gentilmente, ora in maniera violenta, senza soluzione di continuità. Ce ne fossero di gruppi così, in una realtà parallela i Prong riempiono gli stadi, nella nostra dobbiamo ringraziare se riescono ancora a produrre un album. Pentacle_top album

Io ve lo consiglio senza alcun dubbio, ma questo penso lo abbiate già capito.

Tracklist:

01. Ultimate Authority
02. Sense Of Ease
03. Without Words
04. Cut And Dry
05. No Absolutes
06. Do Nothing
07. Belief System
08. Soul Sickness
09. In Spite Of Hindrances
10. Ice Runs Through My Veins
11. Worth Pursuing
12. With Dignity 

Voto:

4stelle

L’assagio del disco:”Ultimate Authority”

ccc

Il terzetto di schiaffeggiatori

 

 

Annunci

2 commenti su “Prong- No Absolutes

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...