The Gallery CCIX


Bentornati nella Gallery, amici che amate l’Arte. Siamo per scoprire nuove opere, nuovi modi di comunicare gioia e sgomento, tutto questo non vi rende euforici? Perchè a noi sì, e parecchio. Provate ad entrare senza preconcetti, a stomaco vuoto e con tanta voglia di aprire voi stessi all’Arte. Vedrete, ne uscirete cambiati, non potrete guardare più allo stesso modo un disegno, una scultura e nulla che abbia un senso artistico insito. Non spaventatevi, questo succede ad una percentuale bassissima di visitatori, pensate a fare il biglietto e ad entrare nel nuovo ampliamento senza troppe paure. Che ve l’abbiamo detto a fare? Per l’assicurazione, mi pare ovvio.

 1.Scelte di mercato

ddd

Un venditore di spezie con una bilancia fuori norma ha posto il suo commercio in una zona di mercato poco ricettiva. Fa caldo a tal punto da quelle parti che i peperoncini prendono fuoco e la maggiorana diventa cenere. Su quella bilancia c’è tutto il fallimento di un uomo che si vergogna a tal punto di se stesso da portare una maschera, inficiando ancor di più gli già scarsi affari. Andreste a comprare roba da un tipo mascherato?

2.Sacrificio necessario

fff

Un sacrificio in discesa per questi uomini incappucciati. Vogliono pugnalare la sventurata su una tetta, per capire che consistenza abbia l’impianto al silicone. Sullo sfondo, un castello in odore di crollo e privo di ambienti abitabili, ondeggia minaccioso.

3.Aguzza la vista

ddd

Caproni e diavolacci festeggiano l’esecuzione di un Cristo che ne ha passate molte di più di quelle che vengono tradizionalmente raccontate. Di fronte alla Cattedrale di San Basilio viene consumato un festino a base di spaghetti serviti in coppe d’avorio, spade e pugnali. In basso a destra una scena più adatta a San Basilio il quartiere romano, piuttosto che ad una Cattedrale moscovita.

 

4.Real Modern Times

dd

Quando pensate a Charlie Chaplin e al suo capolavoro “Tempi Moderni” non vi viene in mente cosa potrebbe accadere davvero ad un uomo che passa fra gli ingranaggi, ed ecco che questo artista finalmente ci mostra la realtà. Nessuno glielo aveva chiesto, ma va bene così.

tumblr_mpo7ybZC341r4zr8xo7_250

5.Un dettaglio

ddd

Sei braccia che tengono ed esprimono qualcosa. L’unico messaggio intuibile al primo sguardo è quello delle braccia in basso:”Te faccio un organo così…occhio!”. Una metafora altissima che ruba la scena a tutto il resto.

A corroborare l’ampliamento odierno ci pensa il grande Giuseppe Moretti, un instancabile scopritore di talenti ed opere magnifiche. Lo ringraziamo in maniera viscerale, autentica.

6.Big Ear

rr

“Leva ‘ste mano che te le cionco!” “Posso rimanere poggiato con il resto?” “Tanto stai dietro al muro, fai pure”.

7.Coito Ergo Sum

dd

Un’opera che ci mostra in maniera metaforica cosa avviene durante un orgasmo maschile. L’edera(o la vite, non si è mai capito) a simboleggiare la lunghezza del membro maschile, i liquidi intorno…avete capito no? I due invece rappresentano la totale incoscienza che la mente di un uomo assume durante quella frazione di secondo, poco prima di aver capito di aver fatto un casino. 

8.ACI vostri!

ddd

Nessuno potrà mai soccorrere il povero pelato rimasto a piedi sulla statale Nomerdana. Se persino un elicottero ed un carro armato hanno fallito, cosa potrà mai inviare l’ACI per aiutare il tapino che gli inveisce contro?

9.Quando la Scienza fallisce

eee

Nell’opera è rappresentato l’unico astrolabio mai costruito per orientarsi nei meandri del cervello umano. Questo scomodo e poco funzionale oggetto venne inventato nel 1768 da Garineo Garinei, il quale pensò bene di usare il cervello della moglie per cominciare gli studi di mappatura. Inutile dire che oltre a venire incarcerato per omicidio, il suo studio si fermò di fronte all’estrema complessità del cervello femminile. Forse cominciare da uno maschile avrebbe facilitato i primi passi in un mondo così oscuro ancora oggi. Va da sè che l’attrezzo oggi sia andato perduto per motivi di decomposizione ed ostracismo da parte della medicina ufficiale dell’epoca. Il Garinei dopo aver scontato la condanna, lasciò per sempre la scienza dedicandosi alla scrittura di commedie teatrali.

10.Fatti così!

ddd

Questo è il vero spartiacque, la pietra miliare di tutto il genere “disegno che vuole ricreare la fattanza”. Non c’è Arte, non c’è bellezza, in quei momenti, solo inquietanti immagini sghembe che si rincorrono nella mente, senza un senso logico. E tanto, tanto smarrimento.

 

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.  

Arriveduàr…

Annunci

2 commenti su “The Gallery CCIX

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...