The Gallery CCVII


Benvenuti ad un nuovo ampliamento della Gallery. Le parole non bastano per esprimere quanto vi siamo grati per il vostro affetto e supporto alla Vera Arte, pensiamo sia più adeguato continuare a fornirvi una nuova raccolta di opere regolarmente, ringraziandovi così in maniera concreta. Non perdiamo tempo in chiacchiere dunque e prepariamoci a vivere un nuovo viaggio entusiasmante.

 1.Bivi

uu

“Namo dellà!” “No namo de qua!” “Suono il violino?” “Va be’, namo do’ te pare”

2.Headless

sss

Senza la testa non si va molto lontano, per questo tipo con le manone è difficile persino vestirsi in maniera corretta. Soprattutto se insiste a voler confezionare con lo scottex i suoi vestiti…

3.Spaghettismo

dd

“Mi sono ispirato al mio piatto di spaghetti, guardandolo ho trovato tutta l’angoscia e la giusta prospettiva per dipingere la mia opera migliore.” afferma l’autore Giorgio Sugoni, il quale non si è più ripetuto a questi livelli, forse perchè ha smesso di cucinarseli da solo gli spaghetti.

 

4.Lupo a pezzi

ddd

Un bel collage di foto di lupi danno vita ad un nuovo animale a metà tra Gabriel Pontello e la Pimpa. Mondi lontani si trovano grazie all’Arte, uniti a forza per una visione d’insieme disturbante e provocatoria.

dd

Anche il signor Pontello è venuto per ammirare l’opera, ha esclamato questa particolare frase per sottolineare il suo stato di felicità estrema. La Pimpa purtroppo era impegnata a fare merenda

 

5.Se ve becco ve faccio neri!

ùù

Un bel lupo antropomorfo sta cercando i teppisti che ogni sera tirano un teschio sulla sua terrazza. Armato di spada e scudo, è pronto a cogliere il loro odore nella notte, cacciarli ed infilzarli per insegnare loro il rispetto che un mannaro merita. Ma quelli gli hanno già tirato un gavettone di pece, lasciando là, tra il basito e lo shoccato. 

Giunge il turno di ammirare l’opera donataci dal prode Todd. Lo ringraziamo con trasporto pubblico(nel senso che lo condividiamo con voi).

 

6.Gorilla, un violento precisino

ddd

“A merda a chi l’hai detto scimmia? Io sono un cazzo di gorilla!!” Il violento gesto di rivalsa del primate viene sottolineato da uno sfondo acidissimo e idealmente diviso in due aree:il verde rappresenta la rabbia, la bile, le tonalità minestrone Findus sulla destra il dolore e la sottomissione.

 

 

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.  

Arriveduàr…

Annunci

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...