The Gallery (morta)CCI


Buon 201 a tutti! Dopo la sbornia di ospiti e opere del grandioso duecentesimo, andiamo spediti a corroborare una volta di più il nostro catalogo con nuove opere, tributando a tutti voi ringraziamenti a pioggia. Il concorso “Sgarbizzati e vinci!” è andato talmente bene che non ha vinto nessuno, Todd a parte che poi non ha fatto sapere nulla. Evidentemente nessuno si ritiene così bravo da sostituirsi a critici d’Arte professionisti. In un certo senso vi stimiamo, a pensarci bene Internet avrebbe bisogno di più persone come voi. Dall’altro siamo convinti più che mai a non organizzare più costosi concorsi che mettano in palio solo la gloria. Ci vogliono aifon e aipadd  in palio perchè qualcuno partecipi, lo abbiamo capito adesso. E perdonateci se ci siamo dilungati, ma il Direttore ci teneva, ora bando alle ciance e godetevi il filmato introduttivo che presenta questo particolare ampliamento, ispirato al film “Mortacci” di Sergio Citti. Nello spezzone (sentiamo lo spirito di pippobaudo nell’usare questo vocabolo) l’episodio del film più affine ad una visita alla Gallery. Prego, visionate ed entrate:

 1.Fanghi

dd

Per curare la brutta malattia alla pelle, al tizio hanno consigliato di farsi seppellire con i famosi fanghi di Malagrotta, una nota località nei pressi di Roma. I fanghi contengono numerose proprietà, derivanti dall’accumulo di rifiuti della discarica sita in loco. Il lezzo è insopportabile, quasi più delle brutte irritazioni di cui soffre. Sullo sfondo, un albero mutante scruta la scena impassibile.

2.Vecchio tema

dd

La consunta iconografia delle due anime, malvagia e buona, rifiorisce in questo adattamento dove i due influenzano un uomo avviluppato da insalata rossa, freschissima.

dd

“Sarà ‘na bona idea magnà er gelato di fronte a ‘sta roba?”

3.Il ribelle

ddd

“Fanculo questa citta in cartongesso, io valgo di più e ve lo dimostro vestendo una canotta e dei pantaloni aderenti da donna.” Gli omicidi di donne gommose sono compresi nell’atto di ribellione, il vandalismo è una conseguenza lecita e giustificabile, minchia oh!

 

4.Vecchiasmo

ddd

Durante l’orgasmo, il cugino di Babbo Natale adora mangiare una striscia di liquirizia gommosa, impugnando un coltello poco affilato. Il tavolo acchittato per un rituale pagan-piratesco aiuta ad ottenere una soddisfacente erezione, mentre il caprone impagliato deve rimane coinvolto nell’atto, tramite perforazione. I tizi con la fiaccola attendono pazienti che il lascivo anziano si spicci che hanno da menare dei barboni.

5.Macelleria Mortacci

dd

Il macellaio preferito di tutti i non-morti mostra quanto siano appetitose le interiora di due sventurati, messi a drenare per ottenere il tipico sanguinaccio che piace tanto ai non-morti. Fuori dalla finestra, un’ombra armata di un oggetto indecifrabile, aspetta fiduciosa.

Le prossime opere sono offerte dal buon Giuseppe Moretti, al quale porgiamo distinti saluti e ringraziamenti calorosi.

6.Merdilyn

ss

La cosplayer di Marilyn  più brutta che possiate immaginare, pensa bene di riproporre l’iconica scena di  “Quando la moglie è in vacanza” durante un test nucleare. Una nuova bomba che al posto del “fungo atomico” crea un supplì radioattivo cento volte più distruttivo e sostanzioso. 

7.Nuova specie

ddd

Una nuova specie di elefante è stata scoperta da qualche parte. E’ stato chiamato “l’elescioppo”, per ricordare come si sia originato siffatto essere vivente. I teschi li ha aggiunti il tipo che ha scoperto l’animale, tanto per riempire tutto quel cielo. Infatti per fotografare l’elescioppo nella sua interezza bisogna alzare molto verso l’alto l’obiettivo, a causa delle lunghe zampe. Il felino sulla zanna è anch’esso una simpatica aggiunta dello scopritore, finissimo grafico oltre che ottimo biologo, per farci capire le dimensioni reali di questa fantastica bestia dalle orecchie piumate.

8.Ardito design

fff

Anche quest’anno la Ferrari sceglie forme inconsuete per la sua macchina da gara. Dopo il nasone con la gobba, la scocca a chitarra irrompe nel ormai spento mondo della Formula Uno. Magari non vincerà una gara, ma almeno le sgommate saranno più piacevoli da sentire.

9.Drammi caseari

dd

La triste esistenza di una mozzarella blu sublimata in questa toccante opera del noto Luca Telli, il pittore che fa le cose per bene. Sconsolato, il latticino osserva l’unico pezzettino di prosciutto rimasto, insufficiente ad accompagnarlo durante l’antipasto.

10. Nun me lassà!

dd

Bretelle alla Ginestra, capello da eroe action anni 80 e la chitarra vola via. Vani sono i tentativi di trattenerla a sè da parte dello sciolto tipo a torso nudo.

 

ff

“Marò che fatica…ho come la voglia di andare al bagno dopo ‘sta visita ‘curturale’ “

 

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.  

Arriveduàr…

Annunci

9 commenti su “The Gallery (morta)CCI

  1. Io son sincero, non ho partecipato non per mancanza di premi, ma perché scrivere minchiate divertenti a tavolino non mi riesce proprio 😀

  2. Il disco della 4 lo sto ascoltando proprio in questi giorni. Dico solo che la copertina rende pienamente giustizia al contenuto musicale.

      • Contiene alcune parti interessanti, ma non me la sentirei di congliarti di perderci del tempo dietro. E’ uno di quei dischi che sicuramente risulteranno sulla lista dei top 13 di fine anno di qualche sito metal americano, di quelli che vanno in giro con la trombetta ad osannare ogni album black metal, basta che sia privo di mordente e con una produzione da gruppo indie rock.

  3. ahahahaha!!! Salto a piè pari la gallery da un po di tempo, ci torno e ti trovo un disco che possiedo iln LP!! Tony Macalpine!! Un disco dalla copertina orribile ma niente male, dove suonano l’immenso Mike Terrana e e un grande bassista, Larry Dennison (Dio ed altri). Bella prova Hello!

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...