The Gallery CXCV


Il Duecentesimo ampliamento si avvicina inesorabile, stiamo organizzando un evento da non perdere per festeggiare la fatidica meta che raggiungeremo i poco più di un mese. A pensarci mette un po’ i brividi, per questo concentriamoci sul presente, sul succoso ampliamento che state andando a visitare. Potete con lo stesso biglietto, posare gli occhi su oltre “totmila” opere poste nel complesso museale più grande e curato che possiate desiderare. Chi altro vi può offrire così tanto a così poco? Il Louvre? …non facciamo paragoni stupidi e fuori luogo, entrate e respirate a pieni polmoni il respiro dell’Arte che si posa su di voi.

 1.Mescolismo

ddd

Cominciamo con un’opera su cui sono stati scritti numoerosi saggi, trattati ed ancora non si viene a capo davvero del senso di cotanta maestosità. La confusione che aleggia rendendo i personaggi una marmellata indistinguibile è voluta? Cosa vuole trasmettere questo incrocio di corpi mostruosi? Non sappiamo, cogliamo solo l’essenziale bellezza che l’insieme trasmette.

2.Rosico

ddd

Il termine usato per intitolare l’opera è un’espressione gergale che si usa ormai in maniera piuttosto diffusa anche fuori dall’area laziale. Si intende con esso l’emozione di rabbia, invidia e disagio causato da altri o situazioni poco congeniali all’individuo che le subisce. In quest’opera, il grande Giambattista Mobasta espresse il suo disappunto per non avere ricevuto una commissione  importante da Clemente VII. Il Mobasta era solito venire scartato nelle ambite e ben pagate commissioni papali, finchè “pazzo di rabbia e “rosicando” a sangue, impresse questa sensazione su tela, onde liberarsi catarticamente da questo senso di inadeguatezza profonda e senza via d’uscita”(Rosolio Garbi, “Vita, delusioni ed opere Del Mobasta”, Veramente Edizioni).

3.Una bella padellata…

eee

Oggi è un proliferare di programmi in cui si cucina, si cazzia, si cucina di nuovo, si assaggia e si umilia. Questo è quanto l’artista non sopporta più, mettendo in un’ideale pentola tutti gli esseri umani assoggettati alla cucina televisiva. Da notare l’ottima cottura delle carni ed il sapore gentile delle spezie ad accompagnare.

4.I segreti dei maghi

ddd

Stregoni dalle facce di pietra hanno appena scoperto un incantesimo per produrre una fiammella di Metano purissimo. Finalmente potranno ridurre anche i costi della bolletta del gas! Ora possono dedicarsi a produrre energia elettrica, per risparmiare sul costo delle candele.

5.Ruspe unleashed!

dd

Pile di cadaveri e un bel ruspone in primo piano? Non fatevi venire strane idee, qui l’autore non voleva ironizzare o lanciare messaggi politici dalla dubbia valenza(ad essere gentili). Il cingolato macchiato a tinte fotoscioppe è solo accessorio al vero tema del quadro. La sovrappopolazione dei cimiteri e l’altissimo costo dei loculi.

Siamo contenti di passare alla parte dell’ampliamento decorata grazie alle donazioni corpose dei nostri amici segnalatori. Li ringraziamo con gentile dedizione, partendo da Alberto.

6.La somma che fa il totale

fff

“Spade lucenti cavalli al galoppo,carri stridenti qua e là qualche schioppo…” Almeno così viene immaginata l’opera prima di venire realizzata. Bello l’insieme rushmore e la prostituta dall’anatomia imperdibile.

 

7.Pensieri

òò

“Dunque: stracchino, rucola, insalata, yogurt pe’cacà, prosciutto. Me pare che non manca altro” Pensava la modella prima di posare per la foto, successivamente massacrata  arricchita grazie al sapiente uso di fotoscioppe.

Proseguiamo mostrandovi orgogliosamente le opere donate da Santo P., il quale ci omaggia con una tonnellata di roba e noi lo ringraziamo con altrettanto peso.

8.Remake

ff

Questo è l’omaggio sentito ad una famosa opera del passato, resa in maniera più arzigogolata ed incomprensibile. Molto divertente lo scheletro in bara che si diverte a scoppiare come una bolla sulla pizza un tizio incastonato in un martelletto. La testa schiacciata ci fa capire quanto il martello venga usato da ambo i lati senza problemi, con l’unica differenza nella tonalità del colpo.

9.Zombie viola

ggg

Zombie gommoso col cervello fuggito in Svizzera , in una glamourosissima tonalità rosa? Praticamente è un’opera che potremmo aver commissionato noi della Gallery, ad averci i fondi.

10.Cresciuto bene

fff

Bart Simpson è invecchiato e non ha perso il tocco! Solo lui poteva reclutare cinque ranocchie, vestirle alla meglio e punzecchiare un favo con i colori dell’Union Jack usando una bandiera francese. Tutto in giallo, in un vicolo sporco come da copione.

11.Angelino

fff

“In your eyes I’m immortal!! In your eyes I’ll live forever!!”urla l’angelico guerriero bianco ai diavoli infernali prima di scannarli. Peccato che la sua tozza forma nanica non faccia spaventare di molto i satanassi che lo deridono con grasse risate e peti che fan le bollicine.

12.Grande abbastanza

ddd

Una nave enorme nelle intenzioni viene fotoscioppata su una spiaggia dalle dimensioni normali. Questo perchè l’artista ha voluto giocare con le proporzioni sballate per dare una forte connotazione merdafisica all’opera. E noi ammiriamo il suo lavoro senza aggiungere troppo.

E siamo di fronte alle opere che chiudono questo ampliamento, inviate dal solerte Giuseppe Moretti, al quale porgiamo ringraziamenti viscerali e puri.

13.Pochi mezzi, ma quante idee

ddd

Ridefinire il concetto di low-budget: stessa bocca da angolazioni differenti, denti non proprio perfetti, proiettile creato in CGI, ma di quella che l’Asylum non userebbe mai e mettere il tutto in mano ad un tizio che ha scaricato fotoscioppe dieci minuti prima.  Il Poverismo, signori, nasce da qui.

14.Un coniglio, tanti amici

fff

Onestamente nel filone fatton-bevuto abbiamo visto di tutto ed è difficile sorprendere. Qui la figura mitologica del coniglio con gli stivali e le zampe di fuoco, bardato con razzetti e un ampli, regala buone vibrazioni. Ma il tizio urlante nudo e con la coda è il vero punto di interesse dell’opera, seguito dal tizio che usa un gatto come microfono.

15.Per favore non mi tratti così

fff

Una nuova tecnica per la rimodellazione dell’arcata sopraciliare viene illustrata in quest’opera, tratta da un polittico andato quasi tutto perduto ad eccezion fatta ovviamente dell’opera che state ammirando. Lo sgomento del soggetto a cui viene applicata la nuova tecnica non è dato dal dolore del trattamento, piuttosto dalla visione coatta di “Pomeriggio 5” nella TV usata per allietare l’attesa dei pazienti.

16.Sole survivor

ddd

Uno dei tipi presenti nell’opera usata come copertina di “Practice what you preach” dei Testament è sopravvissuto alle coreografie di ballo di gruppo nel deserto, purtroppo l’esperienza lo ha minato per sempre nel fisico. Il suo cuore non è più affidabile, tanto da dover subire interventi continui al petto, cosa che ha costretto i chirurghi a chiamare un falegname per installare sul torace del paziente una bella e solida porta in legno. Un piercing a lucchetto mantiene chiusa onde evitare emorragie ed altri problemi.

17.I ham a Rebel!

ddd

Un porco ribelle si scaglia contro i suoi genitori, mostrando la sua attitudine battagliera con il look sfrontato e provocatorio:”Io non farò la vostra fine, non diventerò un fottuto prosciutto!”. Morì l’anno dopo, producendo carne per salumi da discount, duri e poco digeribili.

 

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.  

Arriveduàr…

Annunci

5 commenti su “The Gallery CXCV

  1. la 9 con lo zombi viola a me sembra una squallida imitazione delle copertine dei Maiden anni 80…non mi dite che sono solo io a pensarla così!!

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...