Slayer- Repentless


slayerLe cose che sapete di questo disco sono parecchie: il titolo è una parola che non esiste nel vocabolario Inglese, la scomparsa di Hanneman sostituito da Holt e l’addio di Lombardo sostituito ancora una volta da Bostaph. Sapete anche che il disco non esce con la solita etichetta e non lo produce Rick Rubin. In realtà conoscete anche cosa c’è dentro, ne hanno fatto ascoltare quasi metà in anteprima prima di farlo uscire. E allora cosa dovrei dirvi che non sapete già? Se mi sia piaciuto e ve lo consiglio, oppure se l’ho schifato e non ve lo farei comprare neanche ad un prezzo da cestone?

Ecco questo sarebbe il compito più difficile che scrivere le solite cose di cui siete tutti a conoscenza col quale mi sarei portato a casa la recensione senza troppa fatica ed arrovellamenti. Ma non sarebbe R.A.M., non è il mio modo di fare, perciò provo a rifletterci insieme a voi su cosa sia venuto fuori agli Slayer. Insieme a voi perchè davvero, non ho capito se ‘sto disco lo reputo una ciofeca totale, una mezza merda o un grande lavoro. E prima che possiate obiettare che lo abbia ascoltato poco per chiarirmi le idee prima di scriverci su, mi permetto di far notare che ho praticamente dedicato a “Repentless” una valanga di ascolti.

Non è diverso da un album degli Slayer, di quelli scritti principalmente da King come “Divine Intervention”, non è bello come un album degli Slayer dovrebbe. Ci sono i riffoni esagerati, la batteria “tupa-tupa” di Bostaph, i momenti più rallentati e “malati”, i pezzi con gli assoli che sembrano suonati a caso e Araya che urla come un ossesso. Holt praticamente è inesistente, non per sua volontà, l’intero lavoro è il bignami degli Slayer secondo Kerry King. Credo come molti di voi che avrebbe meritato uno spazio più dignitoso, col suo contributo di sicuro avremmo ascoltato qualcosa di diverso. King ha preferito giocare sul sicuro, suoniamo gli Slayer senza troppe pretese, farà molto meno rumore che un lavoro diverso e strano come “Diabolus…”.

Il discorso è che tutto è talmente dimenticabile da far paura, manca quel guizzo di genio, la pennellata d’autore che una band con Lombardo e Hanneman ti poteva dare anche su pezzi canonici come “Implode”. “Christ Illusion” e “World Painted Blood” la dicono lunga su questo.

Nessuno si aspetta la rivoluzione sonora dagli Slayer, da questi in particolare è fantaMetallo puro, però fa un po’ strano vederli così tranquilli col braccio fuori dal finestrino come un camionista annoiato alla fine della giornata. Questo lavoro è, volendo proseguire con le metafore automobilistiche, come vivere un viaggio percorrendo strade sicure su una Duna modificata, senza un grande panorama da ammirare.

“Repentless” non è brutto, non è bello. E’ qualcosa di incompleto, di modesto che si accontenta di raccontarci la stessa storia che a forza di rimasticarla ha perso parecchio impatto. Però ci piace riascoltarla ancora e ancora, come si spiega?

Tracklist:

01. Delusions Of Saviour
02. Repentless
03. Take Control
04. Vices
05. Cast The First Stone
06. When The Stillness Comes
07. Chasing Death
08. Implode
09. Piano Wire
10. Atrocity Vendor
11. You Against You
12. Pride In Prejudice

Voto:

3stelle

L’assaggio del disco: il riuscito videoclip della title track

fd

Slayer 2015:col 100% di barba in più!

 

 

Annunci

4 commenti su “Slayer- Repentless

  1. Sarà che mi aspettavo una ciofeca epocale e sarà pure che ancora non gli ho dedicato tutti i necessari ascolti date le diverse uscite degli ultimi tempi però Repentless non mi dispiace. Non è un disco memorabile e nel complesso neanche ben riuscito però rispetto alla discografia post “Diabolus ” ci sento giusto uno spiffero di aria nuova, forse merito del produttore (considero Rubin bollito da almeno un decennio) più che del ciccione alla chitarra però arrivo fino in fondo senza quel sentore di stantio che aveva accompagnato le ultime uscite degli Slayer pur nobilitate dal lavoro di sua maestà Lombardo alle pelli.

    • Non è orripilante, però gli manca la “spinta”, c’è tanto mestiere e si fa ascoltare. Però m’era piaciuto di più “World painted Blood” per dire.

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...