Quel Rude Venerdì Metallico /166: Alexi, che fine hai fatto?



Ieri m’è capitato di leggere una breve notizia sui Children of Bodom, due righe e un breve video nel quale Alexi Lahio e Janne Wirman annunciano l’ingresso in studio per registrare il nuovo album. Anni fa avrei esultato come un demente, oggi rimango freddamente sulle mie. In realtà non avrei nemmeno preso spunto per scriverci un Rude Venerdì se nel video Alexi Laiho non fosse quasi irriconoscibile al punto da capire che fosse lui dal testo della notizia. Giudicate voi stessi:

"Mettiu mecconaghi me fa una pippa"

“Mettiu mecconaghi me fa una pippa”

E se non vi basta ci allego pure il video:

Non so voi ma a me non sembrano effetti da invecchiamento naturale. Affaracci suoi senza dubbio, però non nascondo che ricordandolo tutto sommato più appetibile per le signorine, mi abbia fatto un certo effetto vederlo smagrito e così…smunto. Adesso  lamenterete il fatto che R.A.M. sia  diventato la succursale di “METALLA2000, tutti i pettegolezzi e qualche zinna!”, ma il solo motivo che stia qui a parlarne è perchè quel viso lì ha fatto venire in mente alcuni pensieri poco positivi. Il primo, e di certo il meno rassicurante di tutti, è quanto tempo sia ormai passato da quando acquistai il loro esordio “Something Wild”, ben diciotto anni fa (durante una gita con la scuola in quel di Praga, ma sorvoliamo che non interessa).  E l’indubbia verità che nel tempo i COB siano peggiorati al punto tale da non farmi fremere più per ogni loro uscita come all’inizio.

ddd

Un apprezzabile stile “Gallerystico” per questa foto, inserita al solo scopo di ricordarci com’erano alla fine degli anni 90 i COB. Kuoppala con la giacca della Cresima  comunque, faceva cagare anche allora.

Ricordo che già al terzo “Follow the reaper” qualcosa scricchiolava, non mi era piaciuto come i primi due, pur avendo belle canzoni al suo interno.  Erano un gruppo in calo mostruoso, ma continuavo a farmeli piacere, anzi “Hatecrew Deathroll” mi stupì e lo ascoltai molto, poi la discesa verso il baratro del “che cazzostateafanonlosapetemancovoiporcodì!”, nemmeno troppo lenta ma di sicuro inesorabile, fino alla sorpresina di “Halo of Blood”, il ritorno ad un livello almeno decente per la band finlandese.

Oggi sono curioso di sapere cosa tireranno fuori nel prossimo album, se “Halo…” è stato un piccolo segnale di una ripresa forte e sicura o un fuoco di paglia.

Chissà, intanto la faccia di Alexi fa sorgere una spontanea domanda: “ma come te sei ridotto così?”

Annunci

5 commenti su “Quel Rude Venerdì Metallico /166: Alexi, che fine hai fatto?

  1. Beh, si potrebbero fare varie ipotesi sul cambiamento fisico di Laiho. Tipo:
    1)E’ dimagrito. 2) E’ dimagrito e hanno filmato il video con delle pessime luci. 3) E’ dimagrito ed è depresso. 4) E’ dimagrito ed è diventato un asceta. 5) E’ stato morso da un vampiro e non ha preso la pozione “cura malattia” di Skyrimiana memoria ( “polvere di vampiro” + “piume d’acquila”). 6) Prima di girare il video ha mangiato una caramella alla merda. Il che spiegherebbe l’espressione nel fermo immagine.

  2. Dovessero far uscire un disco ignobile, alle brutte puoi sempre consolarti ascoltando i Kalmah…Quanto a lui. boh….Sarà diventato vegano 😀

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...