Ciao Alberto


Ieri Alberto Bonanni, pestato a sangue tre anni fa da un gruppo di esseri ignobili, ha smesso di respirare. Non si è mai ripreso da quella brutta notte e forse la morte è un sollievo rispetto alla vita-non-vita a cui era stato condannato.

Una consolazione che non basta a mitigare il dolore per la sua scomparsa. Ciao Alberto, mi mancherai.
796176-bonanni

 

Annunci

9 commenti su “Ciao Alberto

  1. Me lo ricordo Alberto, veniva a scuola nel mio paese.
    Non lo conoscevo di persona ma l’ho visto suonare un paio di volte qualche anno fa.
    E’ terribile che nel 21 secolo c’è gente che riesce a pestare di botte una persona come se nulla fosse, gente che veramente dovrebbe essere data in pasto agli animali e che chiama vendette di stampo medievale.
    Ma quando tu non sei una persona violenta e ti trovi davanti persone vili e che si prendono il tuo diritto di suonare in santa pace in questo modo, che fai?

    Speravo veramente che si risvegliasse, mi sarebbe veramente piaciuto sentirlo suonare di nuovo

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...