Accept- Blind Rage


AcceptBlindRageNessuno ci credeva davvero allora, quando Wolf Hoffmann e soci annunciarono il ritorno sulle scene con un nuovo cantante, Mark Tornillo dei poco conosciuti TT Quick. Le prime anteprime pubblicate in Rete, dove Tornillo cantava i vecchi classici del gruppo crearono qualche scompenso ai fan storici e agli immancabili nostalgici dell’era Udo. Ci credeva ancora meno gente a quel punto, eppure arrivò “Blood of The Nations”, un album come non se ne vedevano da anni in casa Accept e nel Metallo più ortodosso. Tosto, divertente, fresco e maledettamente tradizionale, “Blood…” uscì in pieno Agosto 2010 e sbatacchiò le orecchie degli increduli, dei fan, di chiunque avesse avuto il buonsenso di ascoltarlo.

Poteva essere stata fortuna, oppure la carica repressa dopo tanti anni passati a non far nulla, due anni dopo “Stalingrad” confermò invece gli Accept come una band compatta che non ha bisogno di nessuDo (ba-dum-tsss!!), capace di far uscire album interessanti e di gran valore.

E non c’è due senza tre!

“Blind Rage” è il terzo sigillo del nuovo corso acceptiano, un’ennesima conferma del talento dei tedeschi nel mantenere inalterato il loro sound senza farlo puzzare di antico, con brani tradizionali eppure coinvolgenti, per i quali negli anni è stato abusato l’aggettivo “quadrato”. Sarebbe interessante capire com’è un pezzo tondo, ma non è il momento di pensare a certe cose.Pentacle_top album

Tornillo ha una carica e un tiro micidiali, che il povero Udo di oggi si può solo ricordare, i dieci anni di differenza si fanno sentire di sicuro, alle sue spalle il gruppo butta giù un’altra manciata di brani ignorantissimi e dal sapore inconfondibile. Chitarrismi a metà fra i Priest e quel retrogusto di musica Classica ben mescolati insieme, batteria bella pesante e un basso a cucire il tutto senza colpi di testa. Sembra facile, niente di complicato. 

E allora perchè agli Accept riesce ancora un colpaccio e UDO sono anni che pubblica album mediocri? 

Talento, amici, solo talento.

Tracklist:

01. Stampede
02. Dying Breed
03. Dark Side of My Heart
04. Fall of the Empire
05. Trail of Tears
06. Wanna Be Free
07. 200 Years
08. Bloodbath Mastermind
09. From the Ashes We Rise
10. The Curse
11. Final Journey

Voto:

4stelle

 

L’assaggio dell’album:”Stampede”

Gli Accept una band quadrata!

Gli Accept: una band quadrata che scrive e suona brani quadrati!

 

 

Annunci

4 commenti su “Accept- Blind Rage

  1. Bello bello, anche se BLood of the nations lo preferisco ancora, sarà perché è stato una gran bella sorpresa dopo anni di silenzio.

    (comunque la copertina non è così brutta, dai :P)

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...