Black Label Society- Catacombs of the Black Vatican


Catacombs_of_the_black_vatican_album_coverSono passati quattro anni dall’ultimo disco di inediti della band e molte cose sono cambiate da allora. Non solo nella tua vita, cosa che potrebbe interessare quanto un reportage nel mondo della Briscola, ma soprattutto nei Black Label Society. Non c’è più lo storico pard di Zakk Wylde, Nick Catanese (che ha un nome a cui starebbe bene un soprannome da mafioso italo americano), dietro la batteria si sono seduti almeno tre batteristi diversi. Quattro anni da un disco ordinato e compatto che affermava l’identità acquisita di un sound immediatamente riconoscibile, pesante e infarcito di amereganità da far quasi paura. E in quattro anni, volati via in un attimo che quando leggi l’anno di uscita stampato sul CD ti piglia un coccolone, Wylde non ha cambiato gran che il suo songwriting. Ad un primo ascolto il nuovo disco è sempre la solita roba, ad un secondo pure: una gradevole passeggiata nel mondo dei BLS, fatto di chitarroni pesanti ai quali è difficile resistere, assoli stupefacenti e il vocione sempre più convinto di Wylde. L’aspetto vincente sono i pezzi davvero riusciti, un lavoro in fase di scrittura che riesce ad intrigare anche senza proporre cambiamenti ed affidandosi alle certezze di un Wylde ormai libero per sempre dall’eterno paragone con Ozzy, ma non da quello con i Sabbath. Il lavoro è impregnato di un alone oscuro come suggerisce il titolo, ispirato anche dal nome dello studio personale di Wylde dove l’album è stato registrato, contiene inoltre  un numero altissimo di ballads e pezzi provenienti direttamente dal classico rock americano cantati con trasporto dal buon Zakk.

Un lavoro quasi fuori dal tempo, dove conta moltissimo il feeling e l’intensità scaturita da ogni passaggio, non importa se da una ballad o da un pezzone elettrico e grasso, Wylde ci mette il cuore. Voi metteteci le orecchie.

Tracklist:

01. Fields Of Unforgiveness 
02. My Dying Time 
03. Believe 
04. Angel Of Mercy 
05. Heart Of Darkness 
06. Beyond The Down 
07. Scars
08. Damn The Flood
09. I’ve Gone Away
10. Empty Promises
11. Shades Of Gray

Voto:

3stelle

 

L’assaggio del disco:”My Dying Time”

 

dd

Il fotografo ha pregato Zakk Wylde di non cambiare i membri del gruppo per cinque minuti, il tempo di scattare ‘sta foto.

Annunci

7 commenti su “Black Label Society- Catacombs of the Black Vatican

  1. Dunque, per ora l’ho sentito 3 4 volte e le uniche cose che mi hanno clpito in positivo sono le ballads dove il nostro si dimostra veramente egregio. Un incrocio perfetto tra Bob Seger, Bruce Springsteen e i Lynard Skynard. Per il resto i soliti riff e le solite songs che pero’ cominciano un po’ a sapere di stantio. Tre pentacoli mi sembra un voto equilibrato

    • Ci ha dato dentro con la tradizione ameregana, lentoni come se piovesse. Anche se io le ballad poco le digerisco Wylde riesce sempre a non farmi saltare il brano perchè qualcosa dentro c’è sempre.

  2. Ascoltato un paio di volte, sicuramente gli faccio fare qualche altro giro, però sicuramente un passo sotto “Order of the black” che mi pareva più deciso. Le ballad qua sono molto simili al precedente lavoro però non escono fuori con la stessa forza specie nei soli. Tre è un voto equilibrato ma da Zakk pretendo un po’ di più!

  3. Se mi fai sentire a caso canzoni prese dagli ultimi 5 album avrei difficoltà a ricordare a quale di questi appartengano. Lo sento per abitudine, ma non riesco ad ascoltarlo con grande attenzione. Un po anche colpa dei testi pallosetti. Invece sulle ballads mi stupisce sempre. Ancora ogni tanto mi sorprendo a canticchiare “Time waits for no one”, quellla dedicata a Dimebag….oppure la bellissima “In this River”. Diciamo che il 6-6 e mezzo il ragazzo lo prende sempre senza problemi. Pero’ ormai si applica poco. Il minimo sindacale… 🙂

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...