The Gallery CXXXVII


Benvenuti amici ed amiche all’appuntamento consueto con un nuovo ampliamento, vi ringraziamo per aver così ben accolto lo scorso mercoledì la Professoressa della Sorbona, oggi però vi dovrete accontentare delle nostre impareggiabili guide a cottimo. Chi vuole entrare comunque, può fare la fila da quella parte, in maniera composta e col sorriso sulle labbra! Pensate a quanta bellezza vi attende dietro quella porta…

 1.Flutti  personalizzati

ff

Un naufrago somigliante a Stallone incrociato con Luca Barbarossa (rabbrividiamo)  sta affogando in un oceano in tempesta nella sola zona dove sta lui. Mentre la barchetta giocattolo va tranquilla a giocare con le paperelle.

2.’Misseri’ insondabili

dd

Un cappellaccio fotoscioppato che ricorda una vecchia bacinella di plastica ricopre maldestramente il capo del tizio dalla pelle maculata come un filetto. A completare l’inutilità della foto ci sono tizi sulla copertina del disco che si disperano mentre dei tritacarne fotoscioppi li solleticano.

3.Ha visto cose…

dd

Sarebbe facile prendersela con l’uccello di cartone (il logo di Twitter con trent’anni di anticipo), o l’arredamento di palme in vetroresina e libri finti che ricorda tanto “Pronto Raffaella?”. Ma la bambola di plastica è il vero tocco di genio: dall’espressione che ha deve averne visti troppi nelle ultime ore.

dd

“Pronto Raffaella?”  era un programma trasmesso agli inizi degli anni 80, dove le persone sedute su dei divani in un finto salottino, parlavano per ore. Nella televisione di oggi non è cambiato molto, solo che invece di parlare, gli ospiti si sputano.

4.Se ve chiappo!

ff

“Chi cazzu è che sta fa tuttu ‘stu casinu? Mannaggia la vacca svendrona chiamo li Carabbinieri se non ve nne ite via! Gnuranti!” Il caprone svegliato nel cuore della notte da dei giovinastri sfoga tutto il suo risentimento verso di loro, uscendo in strada in vestaglia. I figli tentano invano di fermarlo prima che la cosa degeneri.

5.Altro che mangiarsi il fegato

fff

Il tipo è talmente arrabbiato che si sta divorando da solo. Il motivo?Il parrucchiere gli ha clamorosamente sbagliato la messa in piega!               

fff

Munch Munch!! A me invece il parrucchiere mi ha fatto i capelli come la moglie di Nico Giraldi.

Si arriva a cuor leggero alle stanze decorate grazie all’aiuto dei nostri amici segnalatori. Li ringraziamo con gratitudine sincera! Il primo a deliziare i nostri occhi bisognosi è Grimmjoy, mattatore e affamato ricercatore, tanto da segnalare nuove opere cinque minuti dopo l’apertura dell’ampliamento. Grazie davvero Grimm!

6.Agitati durante l’uso

dd

Un bufalo verde che surfa nei pressi di un test nucleare? Tutto si può fare quando si è in preda del delirium tremens!

7.Bulli pelati

ddd

Tre Esseri con gonnellino di midolla di pane stano picchiando un povero serpentone disabile e pure cornuto, il quale poveraccio si stava godendo il suo giornaliero bagno in salsa rosa. Il pelato al centro sta  usando la famosa tecnica della “uccisione da fallo laterale”. 

8.Interpretazione libera

fff

Una birra calda offerta amichevolmente e senza badare a nulla che non donare, oppure una chiara volontà di non mollare mai la propria bevanda a costo di rimetterci la mano? E’ questa la chiave di lettura dell’opera, il dualismo irrisolto tra generosità e taccagneria estrema.

Alberto è il nostro prossimo prezioso segnalatore, due opere meritevoli e pregnanti che ci onoriamo di mostrare, ringraziandolo dal profondo del cuore.

9.Situazione imprevista

dd

Quando la carta igienica si ribella al padrone creando imbarazzanti esplosioni di rabbia e altrettanto poco onorevoli perdite di sangue.

10.I libici, lo hanno trovato. Non sa come ma lo hanno trovato!

dd

Un anziano signore si ripara dentro una tuta ottenuta con una boccia per pesci, guanti da forno in amianto e un giubbotto da tamarro discotecaro. Da cosa si ripara? Dai tremendi fasci dei faretti verdi e viola, sparati impietosamente su di lui.

E’ Todd il prossimo amico segnalatore che ci aiuta ancora una volta ad entrare con maggiore intensità nel mondo artistico. Lo ringraziamo come se non lo avessimo mai fatto, quindi in maniera intensa.

11.Quel particolare

ddd

L’opera sarebbe trascurabile per la Gallery, in fondo i toni oscuri e le ombre lunghe non sono roba per la nostra mostra. Ma quel “cane-scheletro” non può mancare nella nostra collezione.  Talmente fuori contesto che emerge solo lui come unico protagonista indiscusso.

12.Immobildream

cc

Un poveraccio che dorme in una stanza arredata dal Mago Otelma sta sognando di dormire in una stanza IKEA. Quelle mani blu dalle dita affusolate gli fanno solletico tutta la notte, concedendogli numerose distonie neuro vegetative da godersi durante il giorno.

 13.Memoria corta

ddd

Un attore distratto legge la parte dentro la maschera, dato che ormai non ricorda più una mazza a memoria. Piange perchè col sudore si è cancellato tutto…

14.Rovinatissimo

ddd

Un consumatore abituale di funghetti allucinogeni ci mostra i devastanti segni del suo abuso. Gli occhi cerchiati di giallo invece, sono colpa della barba. O meglio dello specchio nel quale è costretto a specchiarsi per farsi la barba. Perchè è un tipo pulito ed ordinato.

15.Delusioni mortali

dd

La morte si concede una vacanza nel villaggio vacanze più noto d’Egitto. Ma non potendo resistere alla tentazione, ha pensato bene di visitare le piramidi. Se le immaginava senz’altro più grandi.

Chiude l’ampliamento odierno il grande Giuseppe, instancabile e puntuale segnalatore di opere eccellenti. Lo ringraziamo con grande stima.

16.Travestimento quasi perfetto

ddd

Una donna col corpo un po’ strano si sta scaldando di fronte ad un falo fotoscioppo…togliti quella parrucca Mr. Cazzo, ti abbiamo riconosciuto!

17.Traumi infantili

dd

Un giovane Ronald McDonald ci spiega come mai sia diventato così idiota. Il padre non lo faceva mai giocare con gli amici, costringendolo a dargli una mano con i cruciverba. Essendo suo padre un assoluto pippone anche nel risolvere quelli facilitati, lo teneva pomeriggi interi con lui forzandolo a dargli tutte le definizioni. E la cosa lo traumatizzò per sempre…

 

18.Ogni scarafone è bello ‘a mamma soia!

dd

“ma pure a ‘o padre!”

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.

 

Arriveduàr…

 

Annunci

4 commenti su “The Gallery CXXXVII

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...