Quel Rude Venerdì Metallico /112:Quel Maledetto Rompicoglioni blindato


L’altra sera stavi riguardando “Quel Maledetto Treno Blindato”, il film di Enzo G. Castellari oggi conosciuto soprattutto per aver ispirato il grande Tarantino ed il suo quasi omonimo “Inglorious Basterds”. La pellicola del 1978 è divertente, caciarona, così sostanziosa come non se ne vedono più, almeno da noi. Una sequela di eventi e battute fulminanti buttate là durante mirabolanti sparatorie ed esplosioni che  i vari buddy-movies ameregani degli anni a seguire avrebbero ripreso con successo. Castellari quando deve girare l’azione non si risparmia, forzando anche la fisica e lo spazio tempo nel quale si muovono i suoi personaggi  pur di portare a casa una scena divertente e godibile. E riesce sempre nel suo intento, consacrando il film al recupero coatto, anche se non avete molta dimestichezza con i gloriosi anni del Cinema di genere nostrano.

ddd

“Aò se le stamo a fa quattro risate eh?”

Se fosse uscito ai giorni nostri sarebbe stato dissezionato come un cadavere scena per scena, discutendo di come fosse possibile questo, di quanto fosse assurdo quello e tutto quel genere di osservazioni tipiche di quelli che vanno al Cinema non tanto per godersi il film quanto per smontarne gli errori e irriderne la verosimiglianza.

Oggi tutti si sentono Gianni Canova e vanno al Cinema (o scaricano, non dimentichiamolo), non per godere del film, ma per vedere se tutto fila, se non ci sono buchi di sceneggiatura o contraddizioni e cercare il pelo nell’uovo in ogni scena, per concludere le loro recensioni non richieste con le solite quattro frasi rassicuranti:”Non è un capolavoro, solo un buon film”, “Buchi di sceneggiatura assurdi, colpi di scena telefonatissimi”, “Interessante solo se SI SPEGNE IL CERVELLO”, “Bello ma Gino non poteva sparare a Brunello con quella pistola calibro 9 dopo aver ricaricato con quei proiettili da 7,62. Errore madornale che rovina l’esperienza”.

Cercano il realismo estremo, la quadratura del cerchio, perchè loro non sono solo spettatori o pubblico, ma persone con uno spirito critico ed un account su tutti i Social esistenti in Rete, perchè ci tengono a farti sapere la loro. Ma avete presente cos’è il Cinema? Cercate il Realismo in un ambito in cui tutto è finto, inesistente. Un mondo verosimile e credibile certo, ma sempre costruito e creato unicamente per raccontare una storia. Cosa cazzo vi dovrebbe fregare se l’armatura di Baldoman non avrebbe resistito ad un razzo Culattovic serie due?

In effetti succede anche quando leggi certi giudizi su certi album, non solo da parte di recensori più o meno noti. A volte si leggono dei commenti  e delle robe che ti fanno dubitare davvero della sanità mentale di chi le scrive. Giudizi così pretestuosi da far venire la gotta solo a leggerli.

Ma indubbiamente col Cinema si raggiungono delle vette incredibili di ridicolaggine, farebbero anche ridere se non fossero ormai in quantità insopportabile ogni giorno, per ogni film.

"non ho capito un beneamato cazzo di quello che sta dicendo"

“non ho capito un beneamato cazzo di quello che sta dicendo”

Annunci

6 commenti su “Quel Rude Venerdì Metallico /112:Quel Maledetto Rompicoglioni blindato

  1. “Cosa cazzo vi dovrebbe fregare se l’armatura di Baldoman non avrebbe resistito ad un razzo Culattovic serie due?”

    Sono piegato dal ridere 😉

    Hai ragione meno spocchia, e guardatevi questo cazzo di film!!! 😛

  2. Ma che razza di recensori di film leggi? Passameli, che ho bisogno di carta igenica virtuale.
    Articolo spassoso e giusto nella sua critica.

    • Ma non sono solo articoli purtroppo, ma anche commenti su blog, status e quant’altro….siamo circondati! Se ti serve carta non hai che da scegliere…. 🙂

  3. Secondo me non c’è niente di male a pretendere un certo realismo dai film che si guardano. Facciamoli un pò sudare questi registi. Se persino un ragazzino riesce a vederne i diffetti sullo schermo, mi chiedo cosa avevano in testa quelli che hanno fatto il film (parlo in generale). Sono sicuro che con le tecnologie odierne si riesce a dare una base credibile anche alla più assurda delle idee cinematografiche.

    • Il mio post non intende promuovere film sballati attenzione, ma nemmeno esagerare con la pignoleria, pronti a sottolineare ogni minima mancanza, ogni concessione e flessione delle regole. Cosa che avviene sempre e comunque in un film, proprio per la sua natura.

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...