The Gallery CXIX


La pesante porta di Metallo all’ingresso si apre puntuale, rivelando l’ampio ed etereo salone principale. Orde di visitatori sciamano verso la biglietteria nervosi e sovraeccitati, mentre le Guide ed i Custodi si concedono le ultime chiacchiere prima di iniziare la giornata. Qualcuno ha vergato sulla parete del cortile la scritta:”Sindrome di Stendhal nun te temo!”, facendo incazzare moltissimo il direttore che aveva appena pagato per tinteggiare le facciate esterne e regalando una risata ai primi visitatori paganti. Ordinatissimi, alcuni bambini seguono la maestra verso la biglietteria, ingenui ed ancora puri. Per loro è un giorno lontano da scuola, non gli importa dove sono, tanto meno dell’Arte. Ma presto impareranno cosa significa entrare nella Gallery e la maestra verrà indagata per corruzione di minore, ma questa è una storia che non ci interessa.
Le urla, i gridolini e le risate riecheggiano lungo le navate, negli spazi dove le opere allietano i cuori di chi le guarda, così il complesso museale si riempie di emozioni e spesso di fluidi corporei.

Benvenuti ad un giorno qualsiasi nella Gallery, benvenuti nel nuovo ampliamento carissimi.

 1.Un vero capolavoro 

h

Complimenti al chirurgo plastico per la riuscita di questi impianti, fondamentale la consulenza di “Giacomino er ferraro”, il quale ha fornito anche i materiali, tra cui si riconoscono un flessibile da scaldabagno e una pentola d’alluminio.

2.Ti fotto interiormente

de

“Ma questa te serve? Se no la uso io…” sembra chiedere il caprone testone a sinistra all’arrapatissimo disossatore a destra. A questi le donne non bastano nude, le preferiscono rivoltate.

3.Occasionissima

hh

Una macchina “impreziosita” da dettagli custom grazie all’uso misurato di Fotoscioppe,  si fa largo a fatica sopra un letto di teschi, mentre i passeggeri fotoscioppi discutono tra loro della sfacciataggine  dell’agente immobiliare che li aveva illusi con un:”villino panoramico, appena ristrutturato con ampio giardino e ingresso riservato”. Un bell’effetto fotocopia rende la scena ancora più drammatica, fateci caso.

4.Di braccia e capre

front

Con tutti i caproni che ci sono nella Gallery potremmo aprire un allevamento e produrre formaggio di ottima qualità, invece ci limitiamo a scrivere queste didascalite informative. Il capo di oggi, ha la testa pelosissima e le braccia congelate in quella posizione. Sta cercando di scioglierle su quei bracieri a metano…

5.Scherzi da prete

gg

“Tacci tua e de ‘sto morto de sonno! M’ha fatto cacà sotto!” “Ahahahahaha!! Dai me stavo a fa un riposino e non ho resistito al trucco degli spaghetti volanti con BU! incorporato. Per la cronaca: so’morto d’infarto no de sonno”. Anche i non-morti fanno scherzi del cazzo, come ha scoperto amaramente il cavaliere scheletrico, purtroppo hanno anche un umorismo pessimo.

Siamo nei pressi delle pareti  allestite grazie alle vostre segnalazioni, oggi particolarmente numerose e sempre di grande livello. Ringraziamo gaudenti e grati per tanta devozione.

Il primo  onorevole segnalatore è Fab, lo ringraziamo con eccesso di zelo e un filo d’olio.

6.Devozione

ddd

Una suora con la vista a croce muore di paura dopo la visita di Paolo Brosio venuto a portarsi via un orfanello per offrirlo in sacrificio alla Madonna di MEGGIUGORIE.

7.Finalmente Libero!

dd

Una classica metafora della stitichezza rivive in questo spot per lassativi bocciato. Se non altro il nero copre quasi tutto. (Una miniatura che rientra per un pelo negli standard della Gallery)

8.Gusti particolari

ddd

“Donna teschiuta sempre piaciuta!” dice l’adagio, e le mani che la stanno ghermendo ne confermano la veridicità. Molto riuscito l’accostamento col pentacolo in gres porcellanato.

 

9.Mutations

vv

Un’amena radura invasa da una perdita di Latte proveniente dal vicino caseificio. Gli alberi formaggiosi e con la faccia stupita sono il frutto di anni e anni di nutrimento a base di scorie al latte. 

10.Prodigio

vcc

Direttamente dal refettorio di un asilo cattolico, la bellissima miniatura ad opera di Giulietto Marrazzi, un bimbo con “grandi” capacità interpretative della figura. Insignito a quattro anni del titolo “Cavaliere di Gran Croce dell’Arte”, inventato sul momento dal Presidente, grazie ad una cospicua tangente rifilata agli organi competenti dal facoltoso architetto Marrazzi, padre del bimbo. Questa miniatura pregevolissima, si intitola:”Quo Vadis Lego?”

11. Povertà di contenuti

dd

Tre panciuti individui si divertono con le loro gambette storte a visitare un Castello blu orribilmente piccolo. Dovrebbe far ridere ‘sta roba vero?

Siamo di fronte alla parete voluta da Todd*, omaggiamolo ammirando le opere che ha segnalato con il solito tempismo. Grazie Todd, gloria imperitura con verdura!

12.ItterCult

u

Un re cretino si agita come un addetto di volo su una portaerei, omaggia una croce dorata che irradia di luce itterica tutto intorno, compresi i due archetti che dovrebbero rendere l’idea di qualche città. La folla sotto comincia ad accusare i segni della lunga mattinata di omaggi, soprattutto in basso a sinistra si intravedono scene che muovono l’animo di chi guarda.

13.Darwin or lose?

dddd

Stando a questa copertina, l’uomo discende da Homer Simpson e si tramuta in Devin Townsend. Seria lacuna in paleontologia o semplice idiozia?

14.Artisti di strada

dd

“Siete brutti da disegnati, dal vivo create dissociazioni della personalità in chi guarda.” Così queste comparse di Willow venivano apostrofate dai colleghi sul set quando gli facevano vedere quest’opera, realizzata da un bruscolinaro in pausa al Cinema Ritz.

15.Gli anni d’oro di Fotoscioppe 

fgg

Prova del periodo intorno ai 90 del 900, si apprezzano la dissociazione tra i vari elementi e l’onirismo dettato da carenze tecniche piuttosto gravi. Insomma la solita roba fotoscioppa di quando fotoscioppe faceva danni diversi da pastoni odierni e lo usavano in pochi. Fortunatamente.

Si giunge comodi all’angolo che accoglie l’opera segnalata dal prode Francesco Ceccamea. Lo ringraziamo con tanta stima. Anzi moltissima.

16.Una lunga seduta

ddd

Seduto sulla tazza del cesso, un simpatico e stralunato tipo, si bea delel sue prodezze intestinali, impegnato a godersi la fredda luce della lampadina a basso consumo. Ormai da ore appollaiato sulla ceramica, ha le gambe in cancrena, ma ride uguale…

Passiamo a Doomsberg*, che oggi non riesce nell’impresa di arrivare ultimo, battuto per pochissimi minuti. Ma le sue opere sono sempre di grandissimo livello, lo ringraziamo con tempismo e precisione.

17.Magnific Rim

fgg

Un robottone creato riciclando vecchi termosifoni in ghisa, stritola l’ultimo dei cinque nemici rimasti sul campo di battaglia.  Erano cinque anche prima di cominciare sembra…

18.Un musetto magico

vvv

Uno sciamano ispeziona le interiora di un manichino di creta, con indosso la sua maschera cerimoniale ricavata da un musetto di una macchina da Formula 3. Le corna gliele ha donate invece  la moglie.

19.Pisello alato

ddd

Un fallo che sorride con sorpresa, un prodotto che donerà il sorriso alle vostre labbra. E anche più in profondità…

20. La bellezza

ddd

Un bellissimo esemplare di uomo ipertricotico ma senza capelli, con i denti gialli, la lingua viola e gli occhi come un bersaglio per freccette.  Eppure è una bella persona, dentro.

Chiude quasi a sorpresa Alberto*, regalandoci opere da tuffo al cuore. E noi lo ringraziamo con emozione…

21.Testimoni assetati

ddd

“Scusi avrebbe un minuto per ascoltare la parola di Dio? Sa, a dire la verità è una giornata che giriamo sotto questo sole cocente, incappucciati da questi sai in lana merinos e una bibita gelata ci aiuterebbe ad andare avanti. Non le attaccheremo nessun pippone, la prego!”

22.Creazione

fff

E il dio Fotoscioppe guardò un cumulo di merda e disse:”Che sia la vita!” e dal mucchio di escrementi vennero fuori malamente cinque individui tristi, consci di essere nati dalla merda solo per essere fotoscioppati dentro un’altra.

23.Una vecchia bambina

ddd

“Quando torno, torno e ti giuro se quando sto sotto casa  ti vedo affacciata alla finestra che m’aspetti con quella vestagliaccia io ti prendo a selciate d’accordo?”

 

 

 

*Doom: la copertina con la fumatrice non è bruttissima, non l’ho inserita.
*Todd: la copertina dei Cesspool of Vermin è già in catalogo, precisamente nella Gallery XXII
*Alberto: i Mystic Fire sono già in catalogo nella Gallery LXXXVIII

 

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.

Arriveduàr…

 

Annunci

12 commenti su “The Gallery CXIX

  1. …Come sempre sperando che le copertine sopra non siano state già segnalate. Vorrei tanto facilitarti il lavoro (anche per questo posto regolare 10 minuti prima dell’orario di chiusura per le segnalazioni 🙂 ), ma ho una pessima memoria e spesso dimentico anche quello che è stato postato un mese prima. 😦

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...