Ashes of Ares- Ashes of Ares


1378162732_ashes-of-ares-ashes-of-ares-2013Gli Ashes of Ares sono la solita band messa su da trombati e gente rimasta per strada. I nomi coinvolti sono di un certo peso: Matthew Barlow, ex-cantante degli Iced Earth, Van Williams, ex-batterista dei Nevermore, Freddie Vidales anche lui ex- Iced Earth. Li hai ascoltati più che altro per curiosità e perchè Van Williams ti ha spammato su Facebook la pagina ufficiale del gruppo ed è sempre un bel sentire dietro la batteria. Purtroppo non è stato piacevole.

Neanche un po’.

Alla quarta canzone ti mancava già l’aria, ed era difficile stare seduti correttamente a causa del gonfiore agli attributi provocato dalla noia tremenda che questo album ti ha trasmesso.

Una versione pallosa degli Iced Earth più pallosi, quindi immaginatevi che fiacca e che sforzo arrivare fino alla fine di questo interminabile disco. Barlow canta bene, ma le canzoni sono davvero anonime, come se Jon Schaffer avesse venduto le sue b-sides su Ebay e questi le avessero accattate e riproposte senza apportare alcuna modifica.

Ci si annoia inesorabilmente ad ogni minuto che passa, rimanendo sorpresi per la mancanza di qualsiasi sprazzo creativo in questo stanco amalgama di idee altrui, la dimostrazione fisica che essere un “ex- di quello che ti pare” non  garantisce affatto la qualità di scrivere buone canzoni.

Ne è la prova Van Williams, qui suona come un qualsiasi batterista Power anonimo, dimenticatevi i passaggi da brivido nei Nevermore, e anche l’ultimo barlume di interesse si spegne lento.

Se siete curiosi di ascoltarlo fatelo di giorno, dopo un buon caffè e se avete dormito bene. Oppure se avete problemi di insonnia. Non ascoltatelo MAI se state guidando.

MAI!

Tracklist:

01. The Messenger
02. Move The Chains
03. On Warrior’s Wings
04. Punishment
05. This Is My Hell
06. Dead Man’s Plight
07. Chalice Of Man
08. The Answer
09. What I Am
10. The One-Eyed King

Voto:

1stellae mezzo!

L’assaggio del disco:”Dead man’s plight” yaaaaaaaaaaaaawn.

ddd

“Alle fattorieeeeeeeeeeee….nasce la bontàààààà, Robiola Osellaa…naturalità!!!” il famoso jingle è ben più eccitante di qualsiasi canzone degli Ashes of Ares

 

Annunci

7 commenti su “Ashes of Ares- Ashes of Ares

  1. Pingback: Iced Earth- Plagues of Babylon | Rude Awake Metal

  2. Pingback: Sanctuary- The Year that Sun Died | Rude Awake Metal

  3. Pingback: Sanctuary- The Year the Sun Died | Rude Awake Metal

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...