Archivi Metallari 4:Metal Hammer,Agosto 1995


Bentornati alla rubrica più faticosa e sofferta di R.A.M., dove chi c’era riderà fra nostalgia e stupore, chi non c’era scoprirà com’era essere Metallaro in quegli anni. Oggi è la volta di un numero specialissimo per te, la rivista con la quale hai scoperto il volto del fantomatico nuovo cantante dei Maiden e dove per la prima volta hai posato gli occhi su una foto di Blackie Lawless. Ma non precipitiamo, come di consueto mettetevi comodi, rilassatevi e pronti a godere, perchè torniamo indietro di diciotto anni.

Colonna sonora consigliata e che tu stai ascoltando mentre scrivi il post:

(come sempre, cliccate sulle immagini per ingrandire)

vvv

Ed eccolo il buon Blaze, in una foto in cui ha un’espressione che sembra presagire gli anni futuri, oltre a soffrire di una luce davvero troppo satura sulla fronte. Mettiamoci pure che il grafico gli ha appeso sui capelli i nomi dei gruppi che troveremo all’interno e capirete che quell’espressione è giustificata.

dd

Si parte con l’editoriale di Luca Signorelli, dove si parla di poesie, teste di cazzo e grandissime band. Cioè leggetelo e basta. Frase migliore:”quand’è che ‘sti musicisti capiranno che ci interessano le loro note e non i loro deliri mentali?”

ddd

La notizia imperdibile di Pete Steele nudo su PlayGirl oscura persino l’abbandono di Wurzel dai Motorhead ed il ritorno dei Carcass, relegati nella barra viola a lato. In mezzo Seb Bach non sa dove cazzo girarsi prima di finire col culo per terra e Max Cavalera comincia a fornire notizie sul successore di “Chaos A.D.”.

ff

Spicca lo Zakk Wylde versione:”redneck burino”, ma nella colonna a lato c’è una bellissima notizia su Dave Vincent:”non ha più capelli, o meglio ci sono ma sono diventati lilla”. Cose che cambiano la giornata no?

d

Nel box una foto che ritrare Paul Chain con Lee Dorrian, ma nel testo Chain è citato nello spazio di una riga. Mentre sulla sinistra i vincitori della “fantastica Angra competition”.

vv

La pagina delle news dedicata alle band italiane, dove spiccano due foto tremende degli Skanners e dei Nova Mala Strana. Tra mullet agghiaccianti e bandane alla Oscar Pettinari, si leggono anche notizie sugli Stormlord e su Morby che lascia i Sabotage.

vv

Doppio paginone con la foto completa della line-up dei Maiden. Questa foto l’hai scrutata per ore, quasi aspettandoti che potesse farti sentire come diavolo se la cavava il nuovo cantante.

ff

E invece niente…fa strano pensare che oggi il “fattore X” e “X-factor” simboleggino il fallimento dell’industria musicale e poco altro.

g

Nell’intervista Stefano Pera prova a scuotere il “sornione Dave Murray”

ddd

Nella foto fa le pose da Padre Pio con Gers, mentre descrive “l’aura che c’era nello studio, quel fattore x che veniva fuori durante le sedute di registrazione”. Non era un’aura, era Harris che bestemmiava, conscio di aver fatto una cazzata a pigliare Bayley.

vv

Su questa  pagina hai imparato la discografia dei Maiden e le relative formazioni. Non c’era mica quella talebanata di “Metal Archives” o Wikipedia allora…

gg

I Grip Inc. a pagina quindici, prima dei Metallica!  E’ una piccola intervista con Jason Vierbrooks, l’allora bassista del gruppo. Nel cappello introduttivo, scopriamo che “l’energia e la rabbia che tanto erano forti nel disco (e nel video) non erano solo espedienti discografici”.

IMG_0007

Doppio paginone con una delle foto più sfocate mai scattate durante un tour dei Metallica.

nn

Si celebra il ritorno in Europa prima dell’attesissimo nuovo album che uscirà nel 1996. Vedrete che sorpresone…

ff

All’epoca nessuno neanche lo sospettava, i Metallica piacevano anche a tua nonna ed erano l’altra grande colonna del Metallo “generalista” insieme ai Maiden. Ma timidi segnali venivano lanciati nelle prime dichiarazioni…provate a leggere nella colonna centrale…

ff

Viaggio organizzato e prenotazioni disponibili alla modica cifra di 350.000 Lire,  all’epoca un salasso abnorme per le tasche di un adolescente che leggeva ‘sta rivista e c’aveva fatto un pensierino.

vv

Un articolo illegibile che ti ha fatto perdere numerose diottrie, per glorificare un discone come “Demanufacture”.

ddd

Sempre illegibile la seconda parte, dove si fanno notare le diverse conformazioni fisiche di DIno Cazares e di Burton C. Bell. Dino qui sembra lo stunt man per i riff pericolosi di Eric Petersen .

dd

I Rage cambiano di nuovo formazione cercando di sopravvivere in quegli anni proponendo un”incontaminato power metal tedesco”. Va detto che Peavy con la fascetta ti faceva sempre sghignazzare.

bb

Nella foto in basso, si festeggia il carico di mattoni appena scaricato.

uu

Intervista a Tommy Vetterli, che allora si faceva chiamare ancora Tommy T. Baron, dove si analizza la caduta e lo scioglimento di una band gigante come i Coroner.

dsds

Tommy annuncia contento un nuovo progetto, i Clock Work, una band che non aveva ancora una contratto discografico e chissà se l’ha mai trovato. Conoscendo la storia, Vetterli entrò nei Kreator un paio di anni dopo queste righe…

vv

I Blind Guardian che se la bullano per i risultati del meraviglioso “Imaginations from the Other Side”, affrontano un’intervista in cui si capisce che la band macina e merita il successo…

dd

…ma l’Hansi Kursch “distrutto” a fine concerto è e sarà sempre il punto debole del gruppo almeno in sede live. Ma allora non era così…o forse non si diceva. La felpa che indossa Olbrich nella foto  era il tuo sogno bagnato, mai realizzato purtroppo.

ddd

Gli insopportabili “Ugly Kid Joe” intervistati negli uffici della Polygram. Si poteva saltare a piedi pari, ma la dichiarazione su Internet nella prima colonna vale la scansione. Tra l’altro l’ultima volta che hai visto Whitfield Crane, il cantante del gruppo, era intento a rovinare “Born to Raise Hell” con Lemmy nel dvd “25 and Alive”. Fortunatamente il suo microfono era inudibile nel mix finale, chissà quanto per caso…

vv

Blackie Lawless prima di tornare a fare casino nella breve parentesi dei primi Duemila con Chris Holmes, parla a lungo di svariati temi. Con quest’intervista e quella foto da “sta mano po’esse fero…e po’esse piuma” hai scoperto gli W.A.S.P.

cc

I tondini nelle foto stile lapide e tante parole che hai riletto centinaia di volte.

vccv

I Raw Power, band ignorata da noi e venerata all’estero nell’intervista non dicono solo ovvietà come quella a centro pagina.

dd

…ma anche dichiarazioni (sempre a centro pagina) che fanno quasi tenerezza…

fff

Questi non li hai mai ascoltati, non sai perchè. Forse per il tondino il cui il tipo sembra dire:”ma che rottura de’cojoni, non me va proprio”. Pensa a noi…

tt

A sinistra una band col nome astruso, che tanto andava di moda allora, a destra il nuovo progetto dell’ex-chitarrista dei Warlock. Indovinate quale delle due band non si ricorda più nessuno? Entrambe? Esatto.

cc

Il feticismo italico per i Dream theater poneva solide basi e cresceva a dismisura…

dd

Portnoy aveva già capito che anche nel music bussiness è tutto un magna-magna….

gg

Un festival di gente che non si inculava più nessuno o quasi…

ddd

Non importa quanto ci provasse Jean Behavouir a farsi notare con quei capelli e quella vomitata di maglietta…

cc

Vaglielo a dì mo a questi che li intervistavano su Metal Hammer allora…a te bastò la foto in basso per diffidare, l’ascolto di alcuni pezzi confermò che non era roba che ti piace.

xdx

Questi te li ricordi solo per il video della cover di  “I’ve Got the Power” dove c’era una serie di figoni allucinanti…

cxc

Su queste pagine hai cominciato a combattere la naturale paura che avevi verso l’horror…

ff

con un numero dedicato ai vampiri, grazie al quale hai scoperto cose meravigliose.

vvv

Su pagine come questa invece,  analogamente a quella dei Maiden sopra, hai imparato aneddoti, discografie e tutto quello che ti interessava sui gruppi. Qui meravigliosi i commenti di Signorelli agli album dei Motorhead…

ddd

Lacrimuccia per la recensione del disco degli In.Si.Dia. sempre del Signorelli

bb

L’orripilante disco dei Bon Jovi, corredato da due bei baffi vergati con la penna BIC dal sottoscritto. Bel voto pure ai Nine Inch Nails…

ddd

I Memory Garden, buon gruppo Doom inseriti in una pagina piena di gruppi con “Y” e “X” nel nome, come andava di moda allora. Un aneddoto sull’album dei Wildhearts intitolato “p.h.u.q.” che come dice la recensione “per capire il significato del titolo basta pronunciare le lettere secondo l’alfabeto inglese. Ci hai provato ma “PI EIC IU CHIU” non voleva dire un cazzo. Anni dopo hai capito che era da leggersi “Fac”.

ddd

Una pagina arrivata direttamente dal 1983, con i  “Poverty’s No Crime” a vincere nettamente la palma di “gruppo dal nome idiota.”

ff

Ancora roba sparita e sepolta dagli anni, con in più la stroncatura di “Still not Black Enough” degli W.A.S.P., che in effetti dopo la bella intervista ti aveva confuso le idee.

ddd

Una giovanissima Liv Kristine, non ancora MILF Kristine,  appare senza vergogna vestita con una saccoccia per le patate con i Theatre of Tragedy, allora all’esordio. All’interno della rubrica,  anche i meravigliosi Dismember e i picchiatori Sinister.

fff

Oltre al colpo della strega del tipo dei Threnody e ai nomi citati nella pagina precedente, si notano anche l’orribile “Shitfun” degli Autopsy e le due righe per i Septic Flesh nel box.

cc

Intervista a Quorthon, il quale ad una domanda sulla sua influenza sul Black Metal risponde in modo piuttosto colorito…(nella colonna al centro)

xx

Un riferimento nel titolo ai Pantera, un cappello introduttivo con il quale si colloca la band in un posto non proprio di rilievo…ma erano loro acerbi oppure tutti non li avevano ascoltati bene? Epoca “Destroy Erase Improve” mica cazzi…

dd

Una delle prime  storielle (se non la prima in assoluto)  dedicate a Padre Mustaine. Un meraviglioso Signorelli, se non la leggete tutta vi meritate la scomunica del Padre!

ddd

Un tipo che si lamenta delle lettere più infantili, mentre un ragazzo gay si espone con uno pseudonimo. Era il 1995, qualcosa è cambiato da allora? mmmh….

ddd

Due adolescenti difendono i propri paladini, una i Metallica e l’altra i Take That. Tanto per ricordarci che non è un’invenzione di Internet andare a rompere i coglioni alla gente per difendere o attaccare chicchessia. Tra l’altro la signorina auspicava che dei Take That si sarebbe parlato per altri ottant’anni. Diciamo che hai esagerato?

sss

Nella rubrica dedicata alle Demo compare niente di meno che quella degli Atroci!

ddd

Oltre agli Atroci, la demo di un gruppo che si chiamava “Twilight”. Secondo voi quante band oggi sceglierebbero quel nome?

fff

Gli annunci!! Tra deliri e ricerche, qui dovreste approfondire da soli le perle…

ddd

…come la ragazza  che vende “teste di terracotta di qualsiasi vostro idolo da appendere al muro” ma chi le teste o l’idolo? “Basta inviare la foto che si veda bene”. Dunque, una che avesse voluto ‘sta testa avrebbe dovuto inviare la foto, sperare che soddisfacesse il requisito “si veda bene”, aspettare. Per il pagamento chissà come funzionava…

xxx

L’uso creativo dei primi effetti fotoscioppi per questa pubblicità di Grind Zone, con una copertina da lacrime.

Siete scossi? Certo, i viaggi nel tempo fanno questo effetto. Alla prossima…

Per leggere gli altri Archivi Metallari cliccate qui, o nell’indice in alto.

p.s. domani riparte la Gallery, ve lo ricordavate no?

Annunci

6 commenti su “Archivi Metallari 4:Metal Hammer,Agosto 1995

  1. ora non mi prendere a mazzate, ma Ugly kid joe proprio non li ho mai sentiti (o se mi è capitato, ho rimosso)…invece gli H-Blocks passavano anche alla radio, a volte, con il loro unico successo.

    però dai, i baffi finti a bon jovi non si fanno!!!!

  2. Cavoli, tra le foto ci sono pure i Theatre of tragedy. Quanti anni avrà avuto donna Kristine all’epoca, 15?

    Ricordo che inquegli anni uscivo pazzo per il metallo gotico, per i Tiamat, i TOT, i Crematory, i Type 0 Negative, certi Moonspell, i The gathering, i Darkseed, Him, gli Anathema… Poi è andato tutto in malora, come è successo per il nu-metal, ma forse in quel caso si tratta di fortuna.

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...