Quel Rude Venerdì Metallico /95:Le Caiè du Sinemà, consigli e desideri filmici.


E’ un po’ di tempo che non si parla di Cinema nel Rude Venerdì, dopo lo speciale post su Cinema e Metallo pubblicato lunedì passato e che avete apprezzato molto, perchè non parlarne un po’ anche oggi?

In maniera molto blanda, tipo film che hai visto e film che vuoi vedere, non necessariamente appena usciti o prossimi all’uscita al Cinema. Roba gagliarda da consigliare tra un disco di sberloni e l’altro, senza pretese di essere l’Enrico Ghezzi del Metallo, giusto per farci due chiacchiere nei commenti…

Film che hai visto da poco e che consigli di vedere (in ordine casualmente casuale):

La Congiura della Pietra Nera ( Chao-Bin Su, John Woo, 2010)

La_congiura_della_pietra_nera_02

Uscito un paio d’anni fa all’estero e distribuito lo scorso anno in Agosto qui da noi, il film mette subito in chiaro che ormai il Cinema orientale non potete più trascurarlo e che sarebbe ora di goderselo, anche se avete fatto sempre finta che non esiste.  Donne che menano uomini, uomini che sganassano donne, chirurgia facciale e combattimenti a fil di spada magistrali per un film intrigante e dal fascino indiscutibile. Un po’ d’attenzione però, perchè un paio di attori si somigliano moltissimo e rischiate di non capire una mazza fino a metà film e rivederlo da capo dopo aver capito che sono due persone diverse.

Shame (Steve McQueen, 2011)

shame1

Il regista non è il mitico Steve McQueen che fuggiva con la motoretta dal campo di prigionia tedesco, ma un omonimo di grande valore. Il film vede come protagonista un Michael Fassbender arrapato in maniera ossessiva, continuamente alla ricerca di soddisfazione sessuale in maniera compulsiva. Roba che si fa le pippe in ufficio, mica tanto da ridere. La sua ricerca di sesso lo porta ad avere rapporti quasi meccanici con le donne (e non solo), senza una minima scintilla di desiderio vero, solo sfogo carnale. Sembra una stronzata detta così, ma non lo è, fidatevi.

Candidato a Sorpresa (Jay Roach, 2012)

Candidato-a-Sorpresa_cover_u-2

Will Ferrell è un mito, come interpreta lui le idiozie dell’americano ebete non lo fa nessuno. In questo film interpreta il candidato repubblicano Cam Brady, un idiota che vince sempre le elezioni perchè nel suo distretto non ha rivali ed ha l’appoggio di una potente lobby, gestita dai fratelli Motch (interpretati da John Lithgow e Dan Aykroyd). Poi commette un errore ed i due lobbisti decidono di puntare su un altro cavallo, l’ancora più ebete (“ma de sani pringipi”) Marty Huggins, interpretato da Zach Galifianakis, il barbuto cicciottello di “Un week end da Leoni”. Subito la campagna elettorale si riempie di colpi bassi, astuti spot elettorali e bassezze che mettono alla berlina la politica americana tra gag irresistibili e satira feroce. Ci sono un paio di scene in cui hai rischiato il soffocamento per le risate, guardatelo senza indugio soprattutto se amate Will Ferrell, qui davvero al top.

Moon (Duncan Jones, 2009)

moon-poster

In realtà questo lo hai visto un bel po’ di tempo fa, ma avendolo rivisto di recente approfitti per segnalarlo. Un film che riprende la migliore fantascienza “alta” (e pure bassa) per una storia allucinante e coinvolgente. Uno strepitoso Sam Rockwell interpreta l’astronauta-minatore operante sulla Luna, Sam Bell. Sam è a poche settimane dal cambio turno, dopo lunghi mesi spesi ad estrarre elio-3 dalla superfice lunare in solitudine, con la sola compagnia del computer senziente GERTY. MA un giorno non tutto va come previsto e il nostro Sam scopre una verità sconcertante…
Il figlio di David Bowie con questo film mostra che non servono i milioni per far buon Cinema, basta saper raccontare una storia e per rendere interessante  un film che ha come protagonista praticamente UN SOLO attore ci devi saper fare non poco.

Andiamo con i film che vuoi vedere quanto prima (una lista molto essenziale…)

Evil Dead (Fede Alvarez, 2013)

Evil_Dead-2013-3

Il remake de “La Casa” ormai sembra essere stato sdoganato e rivalutato dopo i soliti insulti pregiudiziali. La curiosità è forte, vorresti vederlo il prima possibile, vederlo al Cinema non è facile quando la tua metà non sopporta i film Horror.

Lords of Salem (Rob Zombie,2013)

Sheri-Moon-Zombie-in-The-Lords-of-Salem-2012-Movie-Image-2

Di questo ne parlano tutti malissimo, ma la voglia di vederlo ce l’hai ancora. I film di Zombie li hai recuperati nelle scorse settimane, ti sono piaciuti molto i primi due mentre Halloween è interessante fino a metà e Halloween 2 ancora devi vederlo. Ma questo con con la signora Zombie strega, pare stia facendo cagare a destra e a manca…ma resti fedele al tuo motto:”prima vedere, poi giudicare”.

Pacific Rim (Guillermo del Toro, 2013)

pacific rim primo trailer

I robottoni+Guillermo del Toro. Una combinazione che rende questo film l’oggetto del desiderio filmico numero uno. Per uno come te cresciuto con Goldrake e Mazinga, amante di saghe moderne come Neon Genesis Evangelion, si preannunciano orgasmi multipli in Sala.

Solo Dio perdona – Only God Forgives(Nicolas Winding Refn, 2013)

Solo_Dio_perdona

Botte, spaccio di droga e “cortellate”,  Ryan Gosling e Refn. Ci vorrà ancora un bel po’, ma lo aspetti con pazienza ben sapendo che il regista danese è uno che finora non ha mai sbagliato film, anzi a differenza di tanti tromboni, ha saputo raccontare con un occhio nuovo e uno stile personalissimo.

E voi, che titoli mettereste tra i commenti?

Annunci

19 commenti su “Quel Rude Venerdì Metallico /95:Le Caiè du Sinemà, consigli e desideri filmici.

  1. la congiura della pietra nera è davvero suggestivo,come tutti i film action e affini che arrivano dall’asia.Un mercato interessantissimo,capace di rivitalizzare generi che noi abbiamo affidato a bovini palestrati male.
    Moon è strepitoso,davvero ottimo. Ferrel è un mito e quindi ho messo in lista il suo film.
    Shame sulla carta lo avrei evitato,perchè sono bigotto e puritano,ma se mi dici che è bello..
    Al cinema:refn,del toro, gli altri due nun so….

    oh,ma sai che tu hai voglia di spender il giorno di natale al cinema guardando Nimphomaniac di Von Trier? Cioè un porno d’autore al posto de la vita è meravigliosa o il solito cine panettone ^_^

  2. Di quelli sopra mi incuriosisce sopratutto Pacific Rim. Dubito che raggiungerà la profondità di un Evangelion (niente e nessuno può riuscirci, quella roba è stata fatta da degli scienziati-cabalisti-satanisti giapponesi imbottiti di droghe sintetiche!), ma mi basterebbe già che fosse al livello di un “Il gigante di ferro” per quanto riguarda il messaggio, o come si diceva una volta, la morale. La locandina promette bene, per quanto il robot ricordi pericolosamente una versione gigante del tipo della serie di Halo.

    Da parte mia di film nuovi non saprei cosa consigliare, ma per quanto riguarda le cose un pò più datate, se vi capita date un’occhiata ai seguenti: Visitor Q, Blood for Dracula, il Satyricon di Fellini, Santa Sangre, A qualcuno piace caldo, Valhalla rising e allo stra-noto Il grande Lebowski. Valhalla rising magari non è proprio un capolavoro, ma contiene un bel messaggio, molto metal. \m/

    Blood for Dracula affronta la figura del vampiro attraverso un punto di vista di lotta di classe, con scene di sesso, humour e violenza cafona ruspante neanche tanto lontane da certe stramberie ibride political-horror-softcore-commedia cinematografiche italiane degli anni 70′, ’80, ma sempre con una certa eleganza di fondo. Nel film compare anche De Sica padre, che si prende in giro riguardo un proprio noto vizio.

    Santa Sangre è un film di Jodorowski, o meglio, è una di quelle sue tipiche medicine per l’anima travestite da film. Certe scene che riguardano la danza coordinata dei due attori protagonisti sono pura poesia, non potrete smettere di fissare lo schermo. Mentre certe scene splatter, che se non sbaglio sono state fatte dal fratello di Argento, si sarebbero potute tranquillamente evitare.

    Visitor Q di Takashi Miike affronta il problema di una famiglia degenerata (violenze, incesti, bullismo etc…) in cui un giorno compare un pazzo che a modo suo inizia a fare ordine.

    A qualcuno piace caldo non l’ho segnalato per via della presenza della fin troppo osannata Monroe, che personalmente adoro solo come attrice, ma per l’accopiata Curtis-Lemmon che riesce ad affrontare delle tematiche sociali all’epoca delicatissime come l’omosessualità con assoluto relax e sopratutto divertendo. “Perchè mai ti vuoi sposare con un uomo? Ma per mettermi a posto, è chiaro”.

    La stampa cartacea del Satyricon che possiedo, risalente agli anni ’20 del secolo scorso, parla di questa opera come di un classico del ridere. Ignoro se fosse un modo per sfuggire alla censura del regime o se il tipo dell’introduzione ne fosse veramente convinto. A dire il vero nè leggendo il libro nè guardando il film mi sono fatto tutte queste grosse risate, ma ho solo provato un leggero disgusto per alcune scene che, cosa triste, facevano davvero parte della vita del passato, e una genuina meraviglia per le descrizioni delle scene più strane/esotiche. Qualcuno dice che dietro il Satyricon si nasconda un messaggio particolare. Boh. Però Fellini è bravo.

    Infine consiglierei un film a caso di Pasolini, magari Teorema, che tratta della fragilità dei valori famigliari su cui si basa la società.

    • Io spero in un buon film, sicuramente Evangelion è un’altra cosa ma vedrai che ci piacerà 😉
      Doom praticamente hai nominato tutti film che mi piacciono un sacco, Valhalla Rising e “A qualcuno piace caldo”, ma anche Fellini, meraviglioso Satyricon.

      Mi manca “Blood for Dracula”, voglio vederlo proprio…e il film di Miike pure devo vederlo. Grazie per i consigli 🙂

  3. di quelli postati ho visto da pochi giorni Lords of Salem (che poi non è vero che ne parlano tutti male, su un forum che frequento ne abbiamo dato un buon giudizio, nel complesso). è un film strano, dove la trama è oggettivamente poca cosa, le solite streghe che tornano per rifarsela con i discendenti di chi le ha bruciate sul rogo, ma punta molto su immagini forti, e inquadrature che magari insistono su un oggetto e riescono ad essere inquietanti senza mostrare scene splatter, non molte almeno.

    ma Blood for dracula era quello tradotto con il pessimo titolo di “dracula cerca sangue di vergine…e morì di sete”, lo vidi qualche anno fa e non mi piacque molto.

    per il resto…chi non lo avesse ancora fatto si guardi I Guerrieri della Notte, che va sul sicuro!!!

  4. Film visti da poco che consiglio caldamente:

    Trick or treat

    L’Uomo in più

    Great balls of fire

    Deathproof

    School of rock

    Django

    e ieri sera “la grande bellezza”….in tutti i sensi.

    Candidato a sorpresa l’ho visto un po’ di tempo fa e a ripensarci ancora mi sto piegando dalle risate…geniale.

    Seguirò i tuoi/vostri consigli.

    Scusa per il commento stringato ma vado di corsa!

  5. Di quelli che hai segnalato non ne conosco nemmeno uno 😀 No, bhè dai, alcuni sì…il fatto è che non sono esattamente ciò che si definisce un cinefilo, quindi non saprei nemmeno che film consigliare che non siano proprio stra-noti…
    Invece della lista sopra, dato il periodo due risate servirebbero, per cui “Candidato a sorpresa” potrei proprio recuperarlo, anche perché Galifiecc.ecc. mi ha fatto morire in Parto con il folle (ecco, quello l’hai visto? 🙂 e potrei anche sopportare la presenza di Ferrell…
    Di film che attendo con impazienza dire che… non ce ne sono 😀 In compenso mi ispira La Congiura della Pietra Nera, anche perché i film cinesi/giapponesi non saprei, ma esercitano sempre un certo fascino (come la loro cultura, in generale…) sin da quando ho visto al cinema “Hero” (anche di questo che ne pensi? 🙂

    • Candidato a Sorpresa è micidiale, non bere o mangiare mentre lo guardi non si sa mai 😀

      Il film con Robert Downey JR l’ho visto ed è uno spasso, straconsigliato! Riguardo ad “Hero”, lo trovo un gran film 🙂

  6. a tema musicale segnalo (visto pochi giorni fa) Rock of Ages, del 2012, film in stile musical ambientato nel mondo del rock americano anni 80. il cast è notevole e va bene se ti piacciono gruppi come Journey, Def leppard, Foreigner e così via…

      • io non sapevo bene cosa fosse, quando ho capito che era un musical stavo per spegnere il tutto dopo due minuti, invece poi mi è piaciuto, descrive abbastanza bene l’atmosfera del periodo…e poi la protagonista non è male direi!!

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...