Chuck, un nuovo triste anniversario e le ristampe dei Death.


Il 13 Dicembre di undici anni fa, se ne andava uno dei più geniali, innovativi ed intelligenti Musicisti che il Metallo abbia mai avuto: Chuck Schuldiner. Quando guardi le vecchie foto di Chuck, da quelle più conosciute a quelle più oscure e sgranate, non fai che domandarti come sarebbe adesso il suo Metallo, cosa suonerebbe e con chi. La sua cavalcata evolutiva si è fermata in un momento in cui il suo Death Metal si era ormai da tempo trasformato in qualcos’altro, una proposta così personale ed unica che fatica a trovare una stupida etichetta di genere. Un sound debitore del migliore Metal degli anni 80 eppure proiettato al futuro, tra melodie affascinanti e canzoni pesantissime anche dal punto di vista dei testi, un aspetto mai da trascurare quando si parla della carriera di Chuck. Ad undici anni dalla sua scomparsa il ricordo è vivo e bruciante di ineffabile rassegnazione.

E’ importante che il suo Metallo non vada liquidato con due ascolti distratti da chi non c’era e si affaccia oggi al lascito di Chuck, tra feroci download e giudizi lapidari sciorinati con leggerezza, ecco perchè forse le ristampe della Relapse  tanto da biasimare non sono. E’ sicuramente ovvio che debbano tirarci fuori dei soldi, ditemi chi è che produce musica sperando di rimetterci, ma è una mossa che serve a mantenere vivo il ricordo e a stimolare chi non lo conosce a farlo. Non sai dire se è giusto o meno toccare tutti i master e ripulirli, in fondo molti dischi erano perfetti già al momento dell’uscita e non c’era bisogno di toccare nulla. Tu ne hai prese tre di queste ristampe “Human”, “Individual Thought Patterns” e”The Sound of Perseverance”, forse ipnotizzato dall’illusione di acquistare qualcosa di nuovo con il logo dei Death.

La ristampa migliore come “restauro” è “Human”, un suono rinnovato che  finalmente rende il basso di DiGiorgio udibile, le altre due sono pleonastiche, ovvero se ne può fare a meno. Anche se ci sono dei dischi bonus che rendono l’acquisto appetibile, se possedete gli originali potete fare economia o prendere altro.

deathbymetal_std_362La raccolta delle registrazioni dei Mantas, il progetto che precede i Death, è una chicca semi-inascoltabile di registrazioni casalinghe  che sinceramente hai ascoltato solo un paio di volte. Ma forse era giusto pubblicare anche queste piccole testimonianze di un imberbe Chuck che riversava la sua furia ancora poco consapevole di quello che stava facendo, se vi capita ascoltatelo, può essere interessante.

dddd

Sinceramente non hai nemmeno considerato di prendere la raccolta di live “Vivus!” ma solo perchè hai già tutto il materiale, comprato al momento dell’uscita, ma per chiudere il discorso “Relapse” non senti affatto rabbia o disappunto per il lavoro che l’etichetta ha fatto, di concerto con la famiglia Schuldiner.

In fondo la pensi come Chuck:”Support Music, not rumors!”

Una chicca trovata sul Tubo: un intero concerto dal tour di “Individual Thought Patterns”.

Lo scorso anno hai dedicato una settimana speciale al triste decennale della sua scomparsa. Per recuperarlo cliccate sul link qui sotto:

Chuck Schuldiner 1967-2001

Annunci

4 commenti su “Chuck, un nuovo triste anniversario e le ristampe dei Death.

  1. A me la raccolta dei Mantas piace un sacco. La qualità della registrazione è quello che è, ma sono comunque stato colpito dalla furia e dal carattere che emanano quei brani. Sui Death mi sono già espresso nei commenti di un’altro articolo.

  2. ho avuto il privilegio di vederli due volte dal vivo… e conservo ancora il ricordo di quanto Chuck dimostrava vero affetto per i fans.. un genio dall’ umiltà eccezionale.. RIP

  3. Pingback: Quel Rude Venerdì Metallico /118: Chuck Schuldiner: loro ci hanno suonato insieme. Oggi che fanno? | Rude Awake Metal

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...