The Gallery LXXXI


Benvenuti al nuovo ampliamento che segue quello pantagruelico della settimana scorsa dedicato alle opere degli anni 80. Oggi è un ampliamento più canonico per temi e dimensioni, ma non meno interessante e senza dubbio alcuno sempre ad un livello degno del nostro complesso museale. Chi è quel cretino che detto “Infimo? Guardi che se non la smette la costringiamo a mangiare prima di visionare la Gallery, una cosa che come tutti ormai sanno, porta grandi svantaggi e guai.
Ma siccome siamo spiritosi ed ironici, stavolta passi va…

 1.Almeno fallo come si deve…

Il Thrasher che pesta due emo ha chiaramente il quoziente intellettivo di una mattonella, visto che la cinta con cui sta strozzando quel pirla dalla faccia da zucca non potrebbe applicare alcuna morsa alla gola del suddetto. Infatti il thrasher la sta tenendo per un solo capo e dal lato della fibbia, quindi la cinta è di fatto aperta e al massimo arrotolata al collo, una condizione in cui se viene tirata viene via e basta. La fortuna è che l’emo si sta strozzando da solo, perchè così gli piace…

 

2.Moglie Dorata

Ed ecco finalmente svelata l’identità della moglie dell’Oscar, sì quello del premio. Una tizia dorata con la faccia di Nilde Iotti e le dita collegate a dei tubicini chissà per quale motivo.

“Lascia sta mi’moje che se no faccio n’macello! Se non la smetti mi faccio vincere da Michael Bay!” “non puoi, sarebbe il tuo ultimo sputtanamento” “…”

3.”Modelli in metallo pressofuso!”

“Compra anche tu il “gippone” con le ruote borchiate, e fatti invidiare dagli amici!” Non vi ricorda quelle pubblicità che c’erano su Topolino anni fa? Un misto fra quelle BBurago e quei cosi tipo Escalator. Solo che questa è più simile ad un mezzo proveniente dallo sfascio dello “zingaro der Quadraro”.

4.Testina e sfighe

Una testa che è stata ridotta proprio male, anche se probabilmente era già brutta prima. Il naso è davvero affascinante quasi quanto i punti sulla bocca. E se pensate che abbia avuto sfortuna il tipo, pensate che poteva andargli peggio. Non ci credete?

Ecco, soddisfatti?

5. Lapo Calisse

Sotto una luna che in realtà è un’arancia gigante, quattro cavalieri vestiti con la carta del torrone natalizio, sfoggiando uno stile frizzante ed eccentrico, torturano dei poveri cavalli deformando i loro musi con quelle maschere inutili. Mentre i quattro imbecilli girano senza costrutto, sotto si vedono delle macerie ed un pesce che dovrebbe essere un carro armato

“aspettatemi cvetini!stvonzi!”

Giungiamo leggeri alla parte dell’ampliamento allestita grazie alle segnalazioni dei nostri mitici procacciatori di opere. Li ringraziamo con una parola che non mostra davvero il rispetto e la gratitudine che sentiamo:Grazie!

Cominciamo con Alberto, al quale rivolgiamo un saluto particolare e per quanto possibile caloroso! Daje Arbé!

6.Il mitico Robot-Stagnaro!

Ed ecco che i vostri incubi causati da troppo MECCANO prendono forma in questo “robot stagnaro”, la nuova frontiera della Termoidraulica. Pensato come aiuto per le casalinghe in cucina, il “robot stagnaro” ha mostrato subito una grande incapacità e invece di sminuzzare ed impastare, perdeva tempo col sifone del lavandino.

Passiamo adesso alla parte che il buon Doomsberg ha provveduto a decorare con le sue segnalazioni, che aveva inviato due settimane fa ma abbiamo posticipato perchè non in tema con lo scorso ampliamento. Ti ringraziamo per la pazienza e per la genuina qualità delle tue segnalazioni!

7.A tavola!

I flanelloni zombie richiamano il cugino scemo che sta pensando a  come togliersi quella roba dalla faccia. “Namo che è  arivata na’ gippe de turisti:se magna! Sbrighete prima che si raffreddino, che il nonno li ha già morsi!”

 

8.Feim! a uonna liv fourevaaah!!

Due zombi ballano con una foga degna di quei pirla  di “Saranno Famosi”. Purtroppo per loro i passi sono mal sostenuti dalle membra in putrefazione e i tizi che assistono alla performance soffrono di cefalee e rigurgiti di stomaco mortali.

9. E ora passiamo alla cronaca…

Durante la rappresentazione della Via Crucis a Canicattì, due malintenzionati armati e vestiti da frati Decaffeinati, hanno rapito Totuzzo Spatolini, il quale stava interpretando il Cristo. Pare si tratti di una fuga amorosa tra il frate che ha tirato giù lo Spatolini dalla croce, il quale in accordo col rapitore ha organizzato il finto rapimento. Infatti non è stato ancora chiesto alcun riscatto.

10.Sempre in cronaca…

Mentre a Canicattì un finto rapimento gettava nel terrore una tranquilla provincia sicula, da qualche altra parte sta bruttona col cappottone da pescatore, radunava in una fossa un gruppo di persone non proprio in salute, forse allo scopo di sembrare più figa. Divertitevi a guardare gli arti che spuntano a caso dal mucchio, le proporzioni improbabili…

Chiudiamo il nostro ampliamento con una fuoriclasse indiscussa della segnalazione Thrashing Devastation. Ti ringraziamo come se non ci fosse un domani, ma intanto facciamo gli scongiuri se non ti dispiace.*

11.Feim 2

In questa miniatura, che rientra per pochissimo negli standard di dimensione minimi per la Gallery, si nota un tipo alato col papagno de’fori che sta ballando con quella specie di alpaca con le ali. Anche qui vittime intorno a causa della loro performance.

12.Tossico nostalgico

Un tossico con il sondino naso-gastrico ed una collana orripilante, va in giro a chiedere le solite “centolire pe’npanino”. Qualcuno lo informi che c’è l’Euro da dieci anni…

13.Steroidi e lamiera

Il solito caprone stavolta presenta dei notevoli spunti d’interesse, vuoi per le unghie alla Griffith(l’atleta già menzionata molte Gallery fa) vuoi per il fisico pompatissimo, figlio di un’indigestione di steroidi e cozze. Il must sono le ali “di bandone” di latta, poco utili al volo ma buone per avere dei riflessi eleganti.

Dicesi bandone:foglio di lamiera di dimensione superiore al metro quadro. Ideale per  baracche, costruzioni abusive.

14.Una cometa che invecchia sempre di più

La cometa di Eddie, com’è noto, gira intorno alla Terra per due anni. Poi torna in studio e dopo qualche mese torna a girare. Molto apprezzata dagli amanti di Astronomia per i colori vivaci che ricordano la fiamma di un accendino BIC.

15.Corna e tragedie

La vera moglie del Dr.Manhattan (quello di Watchmen non il mitico Blogger**) ha finalmente usato il simbolo dell’atomo che il fedifrago marito si era fatto in fronte. Lo ha usato per prendere meglio la mira ed infilargli nel cranio  una delle corna che gli aveva messo  con l’avvenente Silk Spectre. La signora Manhattan si è costituita alle autorità che alla domanda:”cosa si era messa in testa” ha risposto:”un turbante a forma di uovo per nascondere le corna a grappoli che mi ha messo quell’infame!”.

Una delle prove che al Dr. Manhattan quando ci tira, non importa più di niente.

*TD: quella degli Abomination figura già nella Gallery LXVII, stavolta non mi sono fatto sfuggire il doppione 😉
** per conoscere il Dr. Manhattan blogger basta cliccare qui o tra i link degli amici a lato.

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.

Arriveduàr…

 

Annunci

17 commenti su “The Gallery LXXXI

  1. Il caprone della n.13 mi sembra di averlo già visto da qualche parte. Qualcuno saprebbe indicarmi il gruppo e il disco in questione?

  2. la peggiore per me è la 15.

    riguardo alla 1…non sono l’unico a pensare che comunque anche se senza tecnica, il thrasher faccia BENE a picchiare gli emo, giusto???

  3. Accidenti quella degli Abomination mi era sfuggita! Cerco di rimediare: Blackyard Butchery – Nailgun Massacre e Witchtanic Hellucinations – Acid Witch 😀

  4. Pingback: The Gallery CIII | Rude Awake Metal

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...