Cryptopsy- Cryptopsy


Vi è mai capitato di discutere pesantemente con un amico che conoscete da più di venti anni? Litigate pesantemente, magari perchè ve l’ha fatta sporca, non vi parlate per dei mesi interi, a volte anche anni. Vi sentite traditi ed offesi e vi riproponete di non vederlo mai più ne di frequentarlo come un tempo. Poi il tempo ammorbidisce i contrasti, magari le circostanze favoriscono il riavvicinamento e provate a ricucire il rapporto che avevate prima della rottura. Tornate ad essere amici, uscite frequentemente e trascorrete insieme il tempo come prima…eppure non è la stessa cosa. Dentro di voi avvertite sempre quella punta di diffidenza, di filtro preventivo che vi ricorda che non potrà mai essere come prima, nonostante i vostri sforzi.

Ecco quello che succede ascoltando l’autotitolato dei Canadesi guidati dal micidiale batterista Flo Mounier, ci si sente esattamente così. (chi non ha mai avuto problemi con amici di vecchia data, può ripiegare sull’usurata metafora della fidanzata cornificatrice che torna all’ovile. Neanche questo vi è capitato? O siete giovanissimi o avete un gran culo!). I Cryptopsy sono l’ennesimo gruppo che ha provato ad inserirsi in un genere “di moda” e che torna a fare quello che sapeva far meglio,  con le ossa rotte e le orecchie basse causa spernacchiamento generale.Il maldestro svoltone Deathcore di “The Unspoken King” ha causato una rottura non sanabile con i fan della band, nonostante gli obbligatori sforzi profusi in questo disco verso un Death brutale e tecnico come da copione.

In effetti l’album spacca di brutto, il gruppo si danna per sconvolgere e brutalizzare l’ascoltatore e ci riesce anche bene. Il disco vanta una notevole caratura tecnica e un discreto lavoro di scrittura ed arrangiamento, con canzoni devastanti e mai noiose, però ci senti sempre quella sensazione di diffidenza, di lesa lealtà e di somma paraculaggine, che incide parecchio su un lavoro buono e godibile.

Ascoltatelo pure…in fondo è un ottimo disco.

Tracklist:

01. Two-Pound Torch
02. Shag Harbour’s Visitors
03. Red-Skinned Scapegoat
04. Damned Draft Dodgers
05. Amputated Enigma
06. The Golden Square Mile
07. Ominous
08. Cleansing The Hosts

Voto:

L’assaggio del disco:”Amputated Enigma” live. L’unica rintracciabile sul Tubo

 

“siete tornati al Death Brutale per le numerose pernacchie?”
“no, in realtà abbiamo perso la piastra per i capelli, quindi niente ciuffone niente deathcore.”

Annunci

3 commenti su “Cryptopsy- Cryptopsy

  1. Vengo pervaso da sentimenti simili a quelli da te descritti in apertura della recensione, quando scopro che qualche membro del gruppo che ammiro è uno stronzo. Mi rendo conto che siamo tutti degli esseri umani, che ci sono giornate NO etc… Eppure è una cosa di cui ancora non riesco a capacitarmi e che spesso mi preclude il seguire la carriera musicale di alcuni gruppi che si sono comportati male in sede live. I fan vanno coccolati e basta. Certi gruppi dovrebbero rendersi conto che se suonano dal vivo e proprio grazie ai ragazzi che si permettono di trattare male. Invece se vogliono giocare all’elite, possono sempre farlo nella tranquillità delle loro cantine, che nessuno li disturba.
    Parlando dei Crytopsy, io The unspoken king ce l’ho e ricordo che all’epoca della sua uscita rimasi un pò male non tanto per il suono degli strumenti ma per l’uso della voce in stile deathcore che oltre ad essere fastidiosamente alla moda e pure monotona. Se lo riregistrassero con una voce in stile growl sono sicuro che ne verrebbe fuori un signor disco.

    • Ce l’ho anche io e penso anche io che eliminando quegli elementi “core” così disturbanti sarebbe molto più godibile. E credo che se ne siano accorti anche loro, registrando un disco così “classico” 😉

  2. Pingback: Cinque dischi brutti che non vorresti mai possedere, purtroppo invece… « Rude Awake Metal

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...