Quel Rude Venerdì Metallico /63:Integralismo ed idiozia


In questi giorni in cui il fondamentalismo dimostra ancora una volta quanto sia da idioti incazzarsi per ogni cagatina di mosca che sfiora le proprie credenze, ti poni la domanda: ma come si fa a chiudersi la mente in quella maniera?
Non per dire ma l’avete visto il trailer del film che ha scatenato tutto ‘sto casino? A parte che uno Youtuber qualsiasi farebbe un lavoro migliore con i fondali, sono più posticci dei capelli di Benson, ma come si può scendere in strada e scatenare la rivolta per una roba che guarderanno in cinquanta, se va bene?  Ma anche se la guardassero in cinquanta milioni, cosa vi impedisce di rilassarvi e godervi la vita, che oltre tutto da quelle parti non è proprio una passeggiata?

Rinunci a capire davvero, ma il fondamentalismo grave e con conseguenze così pesanti ha qualcosa in comune con quello che troppo spesso si respira sulla Rete, certo con conseguenze meno devastanti. Con i dovuti distinguo però si può paragonare la cosa…

Per esempio, a proposito del film di Nolan, di cui hai scritto venerdì scorso, avrete letto delle conseguenze che ha avuto il sito RottenTomatoes, un sito molto conosciuto specializzato nell’aggregazione di recensioni cinematografiche, costretto a chiudere i commenti a causa delle risposte con minacce di morte ad un recensore che aveva criticato il film sul Cavaliere Oscuro. E il film ancora non era uscito!! Sono cose che fanno riflettere, magari erano solo dei brufolosi bimbiminchia o soggettoni di cinquant’anni che si facevano forti dietro una tastiera e l’anonimato, ma la quantità smodata di commenti “pericolosi” e l’idiozia di fondo rimangono.

Per restare dalle nostre parti, proprio il post di ieri sulle band che non riesci ad apprezzare, ha avuto qualche critica piccata e poco simpatica, diciamo.

Prima che andiate di corsa a controllare e a spulciare i commenti al post, non parli di chi ha commentato,  anzi approfitti per ringraziare i tuoi lettori per i toni sempre da “commento intelligente”.

Per farla breve,  su Facebook ti è stato intimato di “sciacquarti la bocca prima di parlare degli Anathema”, o che non si devono criticare perchè sono dei geni. A prescindere che non hai criticato nulla se non gli effetti che la loro musica ha su di te, ma seriamente, non è possibile esprimere un’opinione, oltretutto scevra da critiche infondate, su una band? Ma scherziamo?

Questo non sopporti, il fondamentalismo, l’alzata di scudi e lo sputazzo a prescindere quando vengono toccati i propri miti. Se tu leggi da qualche parte che Lemmy è una zappa, oltre a sgranare gli occhi e a sorridere, non vai. Non ti metti certo a scatenare l’invasione della Polonia per ripicca…è un’opinione  come un’altra. Magari più stupida, ma chi se ne frega…

Ecco quello che rovina il divertimento e la dialettica, il fondamentalismo del cazzo…

Annunci

21 commenti su “Quel Rude Venerdì Metallico /63:Integralismo ed idiozia

  1. concordo con quanto scritto… a me gli Anathema piacciono, e per alcuni album anche parecchio.. ma sono obiettivo e so che possono risultare soporiferi… anzi ti dirò, gli ultimi due non entusiasmano per nulla anche me a cui sono sempre piaciuti!;-)

    poi trovo stupido questo atteggiamento all’ ennesima potenza… ma quelli che si comportano così ricevono soldi dal gruppo di cui si fanno paladini? a vedere il fervore sembrerebbe di si..;-) tutta la questione si traduce in una parola sola… ignoranza…

  2. un poco è normale, il metal tende a scatenare sempre una sorta i “tifo calcistico”, i miei gruppi sono i milgiori, allora i tuoi fanno schifo, e immancabimente se non la pensi come me di musica (o cinema, o quello che ti pare) non ci capisci niente.
    e ovviamente ognuno è il depositario di qualche verità incontrovertibile.
    credo che da atteggiamenti del genere non ci si possa difendere (su internet poi, il regno di quelli che sfogano le proprie frustrazioni prendendosela con gente che nemmeno conoscono), solo prenderla con ironia.

  3. Ormai il dialogo è morto e le parole stanno perdendo di significato; vince chi mena di più. Le conseguenze sono che su internet sta diventando sempre più difficile il trovare persone con cui discutere civilmente dei propri interessi, mentre nella vita certi individui fanatici di politica e religione possono risultare molto pericolosi se contraddetti.

  4. Mi stupisco che tu non abbia ricevuto insulti e minacce di morte dai fan dei Dream Theater… tra loro, e i fanboy dei Manowar non so chi sia peggio, se poi adesso pure gli Anathema sono diventati intoccabili, andiamo bene.
    Sono queste cose che, non mi dico mi fanno vergognare, ma mi infastidiscono moltissimo dell’ambiente “metallaro”: la totale chiusura al dialogo e la mancanza di rispetto verso le opinioni ed i gusti altrui; nel loro piccolo sono anche queste profonde dimostrazioni di ignoranza e soprattutto di intolleranza…

    • Al limite è chi pensa in questo modo che si dovrebbe vergognare, ma dubito che accadrà mai. Scambiarsi pareri, anche in maniera accesa e sentita, dovrebbe essere stimolante e costruttivo.

  5. Caro Helldorado e compari di RAM, purtroppo non è un problema di integralismo, metallaro, religioso o pallonaro. E’ proprio la natura umana. O meglio la fragile, insicura e violenta natura umana. Molti di voi conosceranno l’analisi transazionale teorizzata da Berne nel dopoguerra. Per quelli che non la conocono, consiglio la lettura (leggera e divertente, tranquilli…) di ” Io sono OK, tu sei OK” di Thomas Harris. Questo sarebbe il paradigma delle persone assertive, sicure di sè, curiose e capaci di relazionarsi con i loro simili. Purtroppo, per tantissimi fattori che conoscete o scoprirete dalla lettura, l’atteggiamento di molte persone diventa “Io sono OK, tu non sei OK”.
    Io ho provato a postare qualche commento in calce alle recensioni di una “blasonata” metalzine nostrana, ma m’hanno insultato a bestia. Per cui mi sono fatto quattro risate e ho deciso di smettere. A ‘sto punto, meno male che c’è RAM… :-). Anche se al “Boss” nu je piaceno l’Anathema e nun capisce na mazza…” 🙂 🙂 🙂

    • Purtroppo non è una malattia rara, lo so benissimo e come te ho imparato a farmi quattro risate di fronte a questi atteggiamenti. Infatti la mia non è tanto una risposta, quanto una domanda: ma come si fa a chiudersi così? Basta spiegarlo come un comportamento legato alla natura umana? Chi lo sa, intanto ho imparato a riconoscerli, che non è poco no?

      Grazie per l’apprezzamento a RAM

      p.s. sapessi come è liberatorio non capire una mazza!! 😀 😀

  6. Ahahahahah…guarda, alle persone manca proprio la consapevolezza che affermare la propria personalità non è una questione di forza. Essere aggressivi non è sinonimo di essere sicuri. Anzi…Sono passati secoli dai singolar tenzoni e molto probabilmente l’evoluzione umana deve molto all’interscambio di idee. Ma molti non ne sono informati.
    E poi in molti manca l’autoironia. Ho fatto 700 km da solo in macchina questo week end. E mentre viaggiavo mi è venuto un post che avrei pubblicato se avessi avuto un blog come il tuo: “Il disco che ti vergogneresti di ascoltare in presenza di altre persone”, o una cosa simile.Sai perchè? Perchè durante il viaggio mi sono sparato a palla l’ultimo degli “In This Moment”. E questo è nulla. L’ho pure cantato a squarciagola insieme a Maria (tanto in autostrada ma chi te guarda…)!E se non bastasse….lo trovo pure un bell’album! Ahahahaha 🙂

    • Quello sarebbe un post carino….(a proposito sto preparando quello che mi hai suggerito sulle cozz…donne non bellissime ma brave al microfono).

      p.s. l’ultimo degli In this Moment non l’ho ancora ascoltato tutto, solo le prime due o tre canzoni. Boh…lo ascolto e ti dico 😉

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...