The Gallery LXXII


Il migliore giorno della settimana per molti è il Mercoledì, il giorno in cui la Gallery apre un nuovo ampliamento e aumenta la ricchezza delle proprie sale. Sarete felici di sapere che oggi non fa eccezione e una nuova sala vi aspetta, carica di nuovi pezzi pregiatissimi, pezzi per i quali dobbiamo ringraziare anche i contributori esterni. Però adesso è ora di entrare e spalancare il vostro apparato digerente all’Arte:

 1. Segnali stradali

Un braccio “steroide” dentro un segnale stradale di “Attenzione”? Tipo “Prestare attenzione:attraversamento body buiders”? Oppure è solo un modo che ha il tizio di mostrare ed accentuare la sua muscolatura, chi altri potrebbe alzare le corna al cielo in quel modo se non un culturista?

 2.Profondo Rozzo

Un assassino si diverte a mettersi davanti alla vittima e a far riflettere la lama del coltello da cucina “Shogun” sul  viso delle malcapitate. L’occhio della vittima ci mostra la totale assenza di paura, ma abbondanza di stupore per il coraggio di mostrare quelle ombre sul muro e quel sangue  molto, ma molto realistico.

3.Annunci privatissimi 

“AAA: bionda formosa cercherebbe uomini disponibili per incontri piccanti, anche fuori città. Richiesta serietà, pulizia e pochi peli sulla schiena.” Ecco quello che si cela dietro questa foto, una volgare richiesta di attenzioni in stile annuncio erotico anni 80, con tanto di mascherina e abbigliamento zoccolo-clownesco.

4.Cyborg assemblati male

La donna cyborg a cui hanno sbagliato a montare il cornetto acustico mostra tutta la sua bellezza , il suo braccio altamente funzionale tiene in mano un attrezzo di piacere, mentre quattro disperati attendono che se ne vada per acchittarsi il pokerino.

5.Salviamo il lupo!

Non si può continuare a trattare il lupo in questa maniera!! Ma guardate questi tre brutti e storti come i troll del film di Fragasso…La signorina mostra coraggio estraendo una katana, prima di affogare nel mare di cedrata…

6.Un pollooooo!!

Il perfetto incrocio tra Bensonismo (“un pollooooooooo!”), sfrontatezza ed incoscienza. Potete trovare questo disco nel reparto pollami, in omaggio con l’acquisto di qualsiasi prodotto a base di pollo. Parola di Francesco Amadori…

Non siete abbastanza scossi? Avete ancora fame di poll…d’Arte? Ci pensano i nostri amici segnalatori a solleticarvi il palato e a saziare il vostro appetito.

Comiciamo dalle opere perdute (e fortunatamente ritrovate) segnalate da Doomsberg. Grazie di cuore!! L’entusiasmo della tua ricerca si sente da qui, bravissimo!

7.Peplum e confusione

Un barbaro vestito come un cavaliere medievale ha schiantato l’esercito Romano (la quinta legione sembra…)? Ma dove avete studiato Storia, a Hollywood?

 

8.Roghi e sfighe

Il nonno di Remì (quello che si portava iella da solo), esibisce la sua stortura di fronte ad incendio, nel quale un monaco ha preso fuoco. Il povero appicciato, deve anche subire l’aggressività dei cani del nonno, il quale sfoggia un paio di guanti da forno specifici per la bisogna, per evitare scottature. (Notare il logo della band…)

9. L’artista incompreso

Ed ora l’uomo serpente dalla faccia da pirla, si esibirà in un assolo di flauto, ispirato  dal maestro Severino Gazzelloni. Il pubblico alle sue spalle fatica a mascherare l’entusiasmo, uno addirittura riesce a vomitare con l’esofago trapassato da quello spuntone…magie della musica!

10.Tour a prezzi modici

“Alla vostra sinistra, bosco. Alla vostra destra, altro bosco.” La gita parrocchiale della chiesetta di Norveggiopoli Pozzo di Gotto comprende: una visita al Santuario di Vikerness, una puntatina alla Stavkirke più vicina. Pranzo al sacco.

11.Somiglianze volute?

Ma che ci fa Abbath raffigurato come un cornuto? Ma soprattutto lo sa? Nel caso fosse solo un facepaint somigliante, complimenti alla scelta grafica davvero notevole e poco ridicola. Pochissimo…

E dopo aver omaggiato i vostri occhi grazie a Doomsberg, passiamo ad un altra segnalatrice indomita: Thrashing Devastation. Grazie TD, la tua opera di ricercatrice ci appassiona e regala soddisfazioni a tutti. Applausi!

12.Invidia a tavola

La tizia in disparte soffre la fame e invidia la famiglia Storti che si sta per divorare un bel cosciotto umano.  Famiglia che a giudicare dalle ossa dietro, mangia parecchio…

13.Gente che perde tempo

Il baffone vestito con un lenzuolo di flanella, sta facendo le ore piccole per capire quanto cazzo debba pagare di IMU. Interessante la sedia enorme, dove lui è seduto schiacciato sul lato destro chissà per quale motivo.

14.Una scena mai vista. Certo come no…

L’ennesimo zombie lungo-crinito mostra ad un pubblico attento come si esegue una decapitazione. L’accetta non sembra molto affilata o particolarmente indicata, ma sembra che abbia funzionato ugualmente. La vittima itterica ha un’espressione quasi annoiata, mentre una mano destra, dal colore potremmo dedurre che è proprio la sua, richiama l’attenzione dello zombie, senza successo.

15. Prendersela con i più piccoli

Un’opera che ci ricorda le pubblicità dei Masters che c’erano negli anni 80 su Topolino , però disegnata dimmerda. Il nerboruto essere che sta infierendo su un povero essere verde, ha una testa ENORME ed è vestito come Donatella Rettore. Speriamo si tagli le vene anche lui…

16.Angeli equivoci

Qui invece della testa troviamo dei piedoni e delle gambe giganti, oltre ad un biondone platino pompato come Dolph Lundgren e le ali da angelo. Che inquieta solo a guardarlo…

17.Angeli equivoci 2

…e lo ritroviamo qui sotto forma semi liquida, mentre molesta sessualmente un tipo che ha una schiena lunghissima. Si copre la faccia per evitare conseguenze penali, ma al tipo col pizzo sembra non dispiacciano le attenzioni che l’angelo gli sta dando con le ali…

Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.

Arriveduàr…

 

Annunci

22 commenti su “The Gallery LXXII

  1. Uao, ma i Mortification tentano di vincere il premio “peggior serie di copertine in stile epic ’80”? Comunque Abbath è migliore dell’originale! E il pollo… inimmaginabile! Un altra gallery “masterpiece”. P.S.: comunque sì, ora torno più spesso :D!

  2. Cavoli, i Mortification della 15. Un goblin aggredito mentre riposa sulla sedia a dondolo in una grotta piena di cadaveri. Quando si dice l’individualismo.

  3. Mi è capitata sotto gli occhi questa:

    – Dio – Sacred Heart

    e pure queste:

    – Alkemyst – Meeting In The Mist (o anche dancing in the pongy shit…)

    – Tarot – To live Forever (Non si tratta cosi’ un “organo” cosi’ importante…:-)

    PS:
    Ho dato una controllatina ai numeri passati di The Gallery, ma non sono sicuro che siano già presenti…

  4. ahahaha…mi sembrava strano ti fosse sfuggita!A me hanno colpito le zampe del drago.Poichè è un’immagine riflessa mi aspetterei zampe in primo piano e zampe riflesse…invece no.E poi perchè la sfera diventa un poliedro di Rubik?Mah…

    • Qualsiasi cosa venga messa in copertina è Galleryzzabile, dalle foto ai dipinti, alle illustrazioni all’etichetta della mortadella. 😀

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...