The Gallery LXIV


Bentornati carissimi visitatori della più entusiasmante, pantagruelica e gargantuesca mostra d’Arte contemporanea. Dopo aver fatto sfoggio di vocaboli paurosamente desueti, vi invitiamo ad entrare nel nuovo ampliamento, l’ennesimo salto di qualità di un complesso museale che cresce in maniera inarrestabile. Prego dunque, vogliate seguire la guida,  vostra senza alcun sovrapprezzo, la quale potrà all’occorrenza, misurare la pressione sanguigna e somministrare blandi ansiolitici.

Non fingete malanni, non ne avrete bisogno.

 1. Coglioni siamesi

Meravigliosa composizione di due datteri, no due scimmie, no un umano ed un…ehm…gorilla? Bellissima la resa delle due dentature, somiglianti a delle gomme Vigorsol. Sono brutti ma almeno hanno l’alito fresco.

Adesso fa un po’ meno schifo questa vero?

2.L’assurdo quesito

Una lattina controlla la data di scadenza del pianeta Terra, nel bel mezzo di un canyon solcato da un cielo viola. In questo mare di assurdo perchè ci chiediamo che fine abbiano fatto le gambe?

3. Giochi Preziosi

Ed ecco le nuove miniature per i vostri giochi di ruolo. Guardate che espressioni feroci, che pose dinamiche e che proporzioni perfette. Queste pregiatissime miniature sono dipinte con i piedi. Da sinistra a destra:Racchio Frac,Mona il Barbaro, Il Mago Oronzo, il nano Random. Compresa nella scatola con tutti i personaggi, la groupie scartata dai Manowar, Puttan-Hell-a.

4. Azzeccate scelte di immagine 

Che ci fanno in un club anni’80 dei pirla vestiti come Ronald McDonald? Semplice: una figura dimmerda.

5.Potevamo stupirvi con effetti speciali

Un gruppo di brutti ceffi, osservano una donna che con aria svagata butta una sfera di cristallo a terra. Ma fingiamo di non notare il tremendo posticcio della sfera, e concentriamoci sui tizi. L’espressione alla Enrico Letta del tizio tutto a sinistra(no “Letta” e “tutto a sinistra” nella stessa frase non vanno proprio), quasi copre quella del nanetto alla sua destra, il quale oltre ad indossare un gilet di pelle di castoro, indossa dei simpatici stivali di pelouche. Bellissimi anche gli altri tre con degli spandex da arresto e la faccia immersa in un cretinismo irrimediabile, proprio degli attori cane. Se facessero un casting per una fiction li prenderebbero ad occhi chiusi…

E spazio alle segnalazioni, colonna portante di una sana colazione vitaminica(no quello era l’hamburger).

Il ritorno del figlio prodigo,Fandorin. Prodigo di grandi opere ovviamente, grazie infinite per la valente opera di caccia.

6. Quadrupedi a pellet

Una Signorina deforme(cosa alla quale ormai non si fa quasi più caso), cavalca una stufa a pellet quadrupede, munita di zampe a chitarra e un impianto stereo totalmente inutile per la cavallerizza. Cavalca beatamente tra montagne fatte con le Big Babol, chiedendosi quanto reggeranno le palettine delle chitarre con tutto quel peso. Ridicola oltre ogni limite consentito.

7.Mai visto uno scheetro  in giacca e cravatta no?

Qui c’è poco da ridere, è uno degli schizzi che Zichichi usa per spiegare la fusione nucleare. Si quello rappresentato è lui da giovane, mentre divide con la bocca l’atomo. Che scienziato ragazzi!

8.Una nuova icona

E’ nata un’icona nuova, un personaggio al top, il Gianni Drudi* del Metallo, anzi no, il Donato Mitola* del Metallo. Come si può non lodare un pezzo di bravura e creatività come questa? Veramente Richard Benson*, hai molto da imparare dal ruspista più Metal che c’è.

*nel fortunato caso non sappiate chi siano questi ceffi, datevi da fare con Google, o meglio, con Youtube.

La segnalazione di Alberto, preziosissimo. A te e Fandorin andrebbe bene un soprannome storico come “Dinamico Duo”?

9. Eppure ti ho già visto…

Il tizio che assomiglia ad una bambola gonfiabile, soprattutto la bocca, assai funzionale e ridicola. Meraviglioso l’effetto del sangue, invece che uscirgli a fiotti e copiosamente, si limita a pochi rivoletti dai capelli. Ma dov’è che l’ho già vista questa immagine?

Ah già, in “Zombi” del Maestro Romero. Certo che potevate copiarla un po’ meglio no?

La segnalazione di ThrashingDevastation, la quale ha segnalato in un commento molte opere.  Ci  riserviamo la volontà di centellinarle di volta in volta, ringraziandola sempre e comunque.

10.Il cuore più nero

Una tremenda unione di parti originali, danno vita al cuore di Giulio Andreotti il quale levita sul solito terreno colpito da siccità. Adesso sapete anche voi l’oscuro segreto del senatore a vita…

(ThrashingD. la copertina di “Battle Cry” degli  Omen fa la sua porca figura nella Gallery 18.)


Vi salutiamo ricordandovi di segnalare le opere che ritenete degne del nostro spazio museale, oltre al favore di far conoscere questa preziosa opera di divulgazione anche ad altri.

Per visitare i precedenti ampliamenti della Gallery, cliccate sull’immagine in testa al post oppure su quella identica a lato.

Arriveduàr…

Annunci

6 commenti su “The Gallery LXIV

  1. “Solemnity” Uber alles!! Ma come è possibile disegnare un mago cosi’ brutto!! Sembra che vada a pesca de cefali nel porto con l’arpione! E il guerriero???Ma hai visto le proporzioni tra ascia e altezza totale del tipo??Fichissimo pure il cuore polipo che si sguercia da solo….

  2. Questa l’avete già coperta? Credo che meriti. Complimenti per la rubrica, ogni volta mi fate morire dal ridere.

    • Caro Doom, ti ringrazio della segnalazione, manca una perla di siffatto valore.

      p.s. ti ringrazio del “plurale maiestatis”, ma son da solo a mandare avanti la baracca. A meno che i complimenti non fossero riferiti anche ai “segnalatori”… 😉

  3. In quanto alle copertine pastellose, questa è Terror Squad in salsa grind insomma

    L’originalità thrash in tutto il suo splendore

    http://4.bp.blogspot.com/-sTYMQ_xKiC0/Tx36NaAxE_I/AAAAAAAACw8/wk7mJNg9dm0/s1600/Cover+Art.jpg (il titolo comunque è geniale)

    L’apoteosi del neo t(h)rash comunque sta in Chemical Assault dei Violator (che a me piace LOL): spazzatura, nucleare, grattacieli distrutti, zombie, roba radioattiva, tizio ubriaco, cartucciere, smanicato e toppe…c’è tutto praticamente

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...