Firewind- Few Against Many


“Non c’è cosa peggiore nella vita del talento sprecato” diceva De Niro al proprio figliolo nella pellicola “Bronx”, ed è una citazione che durante l’ascolto di questo disco ti è tornata alla mente più volte.  I Firewind di talento ne hanno interi capannoni pieni, ma quello che manca è la lucidità nel saper trasformare la strepitosa voce di Apollo Papathanasio, il chitarrismo eccellente di Gus G.  in qualcosa di memorabile e godibile.

Il disco parte con un pezzo dal titolo abbastanza idiota, “Wall of Sound”, un brano che somiglia alle produzioni più recenti degli Arch Enemy, florilegio di chitarre e riffoni. Ma la vera martellata nelle ginocchia è il secondo brano, decente fino alla catastrofe del ritornello, una melodia che farebbe strappare i coglioni anche al fan più acerrimo. Davvero un colpo basso, ma in fondo è un ritornello solo, mica siamo qui a dissezionare un intero disco come fanno i “gggiovani” moderni e i recensori che ancora usano l’espressione “riff al fulmicotone” no?(occhiolino a Ciccio Russo)

Peccato però che la caratteristica del ritornello ammosciante si ripeterà in quasi tutta la scaletta del disco, con dei refrain che affossano dei pezzi che sarebbero stati pure buoni, ma se fai Power e le melodie fanno cacare allora qualcosa non va. Perchè i riff buoni ci sono ancora, Gus G. la chitarra la tratta sempre con i guanti, pulitissimo in ogni circostanza, però se non leghi bene il tutto hai solo una sequela di buoni momenti e qualche brano carino, affogato in un mare di noia e delusione.

Ed è un vero spreco di talento, cazzo.

Tracklist:

1. Wall of Sound
2. Losing My Mind
3.Few Against Many
4. The Undying Fire
5. Another Dimension
6. Glorious
7. Edge of a Dream
8. Destiny
9. Long Gone Tomorrow
10. No Heroes, No Sinners

Voto:

 e mezzo!

L’assaggio del disco:”Wall of Sound”

Un messaggio chiaro dai Firewind in questa foto. Saltatelo questo album, a pié pari!

Annunci

14 commenti su “Firewind- Few Against Many

  1. Ma porca truzzemberg!! Veramente fa cosi’ cagare? Io ancora non l’ho ascoltato…Pero’ ne parlammo già a suo tempo che secondo me anche “Days of Defiance” non valeva un decimo di “The Premonition” che secondo me è il loro apice. Ah si, mi ricordo, nel post riguardante la cover di “Maniac”…credo. Vabbè. Provero’ ad ascoltarlo. Lo attendevo con tanta impazienza. Ormai credo che per quest’anno mi mancano solo i Kreator o poco piu’. Oppure c’è in scaletta qualcosa di succoso?

    • Non porti dei limiti…c’è sempre qualcosa 😀

      L’album dei FW mi ha annoiato tantissimo, non me lo sarei mai aspettato eppure è così. I momenti noiosi del precedente album qui si sono estesi a tutto il disco, non c’è manco una canzone da salvare ma solo alcuni momenti qui e là. Oh magari a te piace…chi può dirlo?

  2. Ieri sera gli ho dato un ascolto e devo dire che concordo con te. Molto stereotipato, senza “tiro”. Sembrano quasi 4 scoglionati che hanno fatto un disco per contratto…Veramente dimenticabile. Speriamo nel futuro anche se credo che ormai i Firewind come gruppo possano avere i giorni contati. Alla fine Gus G se rimane alla corte di Ozzy avrà il suo bel da fare, e Apollo fra partecipazioni e gruppi satelliti (Spiritual Beggars) puo’ tranquillamente intraprendere una carriera solistica. O forse questo è quelo che mi auspico io…. :-).
    PS: A me lo stile di Gus G. comincia ad annoiarmi. Troppo “scolastico” e “precisino”. Anche nell’ultimo di Ozzy la differenza con Zakk si sente eccome. Avrei scelto un ascia piu’ “ignorante” se fossi stato nel Mad Man…

  3. Lasciamo perdere altrimenti se dovessimo scrivere tutte le brutture che si leggono o sentono potremmo intasare il server di WordPress…:-)
    Comunque una parola che è come un cazzotto allo stomaco per me per l’uso frequente e sconnesso che se ne fa è: “problematica”….odio profondo.

    • La parola per me insopportabile proprio perchè usata ormai per qualunque cosa è :”geniale”. AaaaaaHH!!!

      p.s. più che a Gus G. mi riferivo all’album proprio. perdonami ma ‘sto tema non “nidifica” i commenti, rendendo la discussione un po’ caotica. Che debba cambiarlo?

  4. Pingback: Kiss- Monster « Rude Awake Metal

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...