Cinque dischi universalmente ritenuti delle cacate che a te piacciono molto.


Tutti sanno che esistono pochi dischi considerati capolavori indiscussi, degli album che ogni Metallaro deve possedere con trasporto, senza se e senza “mah, te dirò…”. Tutti sanno che esistono dei dischi ritenuti delle cacate immonde, degli album che fanno vergognare la band  che li ha registrati e che meritano il posto più infame tra le offerte di tutti i negozi di dischi. Ma non tutti sanno che alcune di questi aborti sonori possono piacere ed hanno estimatori. Non ci credete? Nel tuo piccolo hai alcune perle che ti fanno impazzire, ritenute però dal 99% dei fratelli Metallari delle cacate per cui non vale sprecare manco un secondo della propria vita.

Che vengano elencate queste cinque gemme dal valore assolutamente opinabile:

5.Venom- Prime Evil

Il disco vede per la prima volta la band orfana di Cronos, ma la sostanza con Tony Dolan non cambia di molto, la musica dei Venom è sempre la stessa: ignorante e senza tante pippe musicali. Come si fa sputare su brani  come “Parasite”  o la title track? Hai consumato la cassetta allora, ancora oggi che figura nella collezione di CD lo ascolti volentieri.

4.Annihilator- King of the Kill

Quel ruggito prima della strepitosa title track lacerò per sempre la tua anima di Metallaro di primo pelo, consentendo agli Annihilator un posto altissimo fra le tue preferenze. L’album è ad opera praticamente del solo Jeff Waters, con l’aiuto di Randy Black alla batteria, compreso il cantato poco talentuoso ma di sicuro impatto. Copertina inguardabile, senza dubbio alcuno…(gallerizzabile a breve…)

3.W.A.S.P.- Still Not Black Enough

Blackie Lawless, reduce dall’enorme “The Crimson Idol”, si affida allo stesso team che lo aiutò a tirare su quel cazzo di capolavoro: “SNBE” viene fuori sfruttando forse qualche scarto e riciclando molte strutture vincenti del precedente album. Ci sono dei brani meravigliosi, nonostante l’evidente mancanza di idee e l’intontimento derivante dall’aver creato un disco così definitivo ed irripetibile.

2.Iron Maiden- X-Factor

Un disco che  hai consumato, abbagliato dal fatto che era il primo inedito uscito dopo aver scoperto il Metallo qualche anno prima. Il lavoro di Blaze non era all’altezza dell’inarrivabile Bruce o dell’indimenticato DiAnno, ma se la cavava su canzoni ragionate e scritte con atmosfera diversa dal solito. Più oscuro e sofferto , “X-Factor” rimarrà per sempre il secondo CD che hai comprato e questo aggiungerà per sempre valore ad un lavoro  mal digerito dai fan. La copertina censurata era la migliore, altro che il pupazzone sulla sedia elettrica…

1.Judas Priest- Jugulator

Comprato una mattina in cui preferisti andare al negozio di dischi piuttosto che a scuola, eccitato dall’entusiastica recensione di Signorelli su Metal Hammer. “Jugulator” ti colpì per la pesantezza e la ferocia che i Priest ci avevano riversato dentro, ti piacque tantissimo e ancora oggi è uno dei tuoi dischi preferiti. “Ripper” canta in maniera ultraterrena e le canzoni sono una meglio dell’altra. Anche quelle che iniziano in maniera demente come “Deathrow” hanno una carica, un energia davvero travolgente. Ricordi che ti interrogasti per giorni sul perchè avessero schiaffato in copertina un immagine già brutta di suo, aggravata dall’orribile definizione che lasciava vedere i cubetti dei pixel…anzi te lo chiedi ancora oggi.

Avete qualche disco considerato dal resto del mondo una ciofeca inascoltabile ma per voi un piccolo classico? Fatemelo sapere nei commenti…

Annunci

19 commenti su “Cinque dischi universalmente ritenuti delle cacate che a te piacciono molto.

  1. uhm, tu l’hai strutturato come ‘dischi minori di grandi band che mi piacciono personalmente’, e allora evito di nominare norther, battlelore e compagnia finlandese e dunque:

    5-megadeth – cryptic writings
    4-iron maiden – virtual xi (qui rilancio: x factor in realtà piace a tutti quelli che conosco, mentre virtual xi è seriamente considerato una fetenzia da chiunque)
    3-judas priest – demolition (stesso discorso: non ho mai sentito parlare male di jugulator, al contrario di questo, che al netto di qualche scelta scriteriata qualche canzone bella ce l’ha. per i JP ammetto di essere fazioso però)
    2-children of bodom – are you dead yet?
    1-mayhem – grand declaration of war

    daje.

    • Mi piacciono tutti e cinque gli album che hai elencato…giuro! Su quelli di Megadeth e Judas ci sono pezzi scandalosamente brutti, ma nel complesso li apprezzo molto. Su Jugulator ho sempre avuto pareri discordanti, mentre X-factor mi hanno sempre detto che è una cacata…

  2. 1) AC/DC – Blow Up Your Video, di cui sono fiero possessore. I primi due pezzi sono magnifici, sul resto sorvoliamo, ci sono particolarmente legato.
    2) Blind Guardian – A Night At The Opera. Un disco letteralmente divino, stramaltrattato sia dai fan che dalla critica.
    3) Pearl Jam – No Code. Forse il loro disco più sperimentale, l’hanno capito in pochi. Inizialmente mi faceva cagare, poi l’ho rivalutato e amato incondizionatamente.
    4) L’omonimo dei Crematory. E’ una mia perversione, lo ammetto.
    5) Tutti i dischi dei Dark Funeral successivi a ‘The Secrets of the black arts’, compreso l’ultimo. Anche qui, perversione mia.
    6) Il best of dei Dire Straits, fondamentale per la mia formazione.
    7) Tutti i gruppi dove compare Phil Anselmo
    8) Enslaved – Mardraum (non ho mai capito perché a molti non piace ‘sto disco)

  3. Mah…non ci crederai ma a me 4 dei 5 album che hai citato piacciono parecchio. L’unico che proprio non “strozzo” è quello dei Maiden, soprattutto per la voce di Blaze che non m’è mai piaciuta e quell’andamento un po’ “doomish” di alcuni brani. Io sono cresciuto con “Killers”, “The Number…” e compagnia suonando. Non mi puoi fare un album del genere (per tacere di quello dopo). Ho smesso di ascoltarli con quei dischi.
    Discorso diverso invece per i Priest. La voce di Ripper Owens la trovavo adattissima ai Priest e l’album in parola l’ho sempre trovato molto bello, duro e “secco”. Un bel rimpiazzo e non era facile. Gli Annihilator mi sono sempre piaciuti.Soprattutto lo stile chitarristico di Waters è unico ed inimitabile. Non per nulla la suoneria del mio cellulare attualmente p il riff iniziale di “The Trend”. Alcuni brani sono un po’ “loffi”, ma tutto sommato ben bilanciat da altri pezzi killer. Sui W.A.S.P. ti do ragione. è un disco che non caga nessuno, Ma è uscito nel momento sbagliato, totalmente inosservato. Era il periodo in cui il grunge la faceva da padrone.
    visto che come al solito ho avuto un attacco di logorrea, metto un punto qui’ e mi riprometto di postare in seguito i miei “scheletri”.

    • Non esiste limite perciò logorreati come ti pare…
      Per il resto lo so che hai dei gusti sopraffini e questi sono album buoni, schifati per motivi spesso extra-musicali, tipo non c’è tizio alla voce, non c’è caio al basso…

  4. Ecco i miei 5 di bands famose:

    1) Pantera – Metal Magic. E’ schifato da tutti e vilipeso per la copertina. Ma è un gran bell’esordio! Certo, differente dal suono che elaboreranno dopo e senza Anselmo alla voce, ma comunque pieno di belle songs.

    2) Celtic Frost- Cold Lake: E’ giudicato da tutti solo per il video tamarro di “Cherry Orchards” con Tom Gabriel cotonato alla David Lee Roth. Ma se sentite le linee di basso sono le stesse che li hanno accompagnati fino ai Tryptikon dei nostri giorni.

    3)The Gathering – Almost a Dance. Bellissimo. Solo che precede “Mandylion” e non c’è ancora la futura madre dei figli che avrei desiderato fossero miei e quindi coloro che hanno conosciuto il gruppo dal disco successivo non lo cagano di striscio, lo snobbano e lo reputano ancora grezzo, di formazione che ancora deve trovare la sua strada…tutte cazzate.

    4)Paradise Lost – Symbol of Life. Disco in cui finalmente non sembrano piu’ la cover band dei Depeche, ma trovano l’equilibrio perfetto tra loro passato piu’ e meno remoto. Bellissimo e personale.abbastanza misconosciuto.

    5)Annihilators – Remains: Penso che questo sia ancora piu’ schifato di “King of the Kill”. Ma a me garba a bestia. Punto.

  5. “un immagine già brutta di suo, aggravata dall’orribile definizione che lasciava vedere i cubetti dei pixel…anzi te lo chiedi ancora oggi.”

    L’immagine intera si trova nella custodia, sotto il CD. E secondo me è molto bella. Però non si capisce perchè hanno deciso di ingrandire la capoccia del Jugulator fino a quel punto e metterla in copertina, quello si.

  6. anche a me succede spesso
    come are you dead yet dei children of bodom
    reload dei metallica (non è proprio una merda)
    e th1rt3en dei megadeth

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...