Epica- Requiem for the Indifferent


Il vero motivo per il quale ti sei accostato agli Epica è Simone Simons, cercando di soddisfare la curiosità sulle sue doti canore. Diciamocelo, la rossa  è un bel donnino,  il gruppo di Mark Jansen ne giova ricevendo un’attenzione doppia, ma sarebbero durati poco se non ci fosse una solida proposta dietro la  conturbante Simone.

Il gruppo Olandese si ripresenta forte dell’abbondante qualità espressa nel precedente “Design Your Universe”, ancora oggi una delle recensioni più cliccate del blog, non certo per la qualità della stessa quanto per la foto “peratissima”. Balza subito all’orecchio che a Mark Jansen il progetto “Mayan” ha fatto benissimo, il loro disco “Quarterpast” lo hai  acquistato e digerito, ma non recensito. Le composizioni sinfoniche da sempre pesantemente caratterizzanti nella musica della band, sono state rinforzate da un’aggressione heavy devastante. A partire dalla prima canzone post-intro, “Monopoly of Truth” ficcante, coesa e pesante con un lavoro alla batteria davvero eccellente. La prestazione di Simone è stellare, con toni alti ed espressività a mille: nel prosieguo del disco si nota una diminuzione del cantato lirico a cui eravamo abituati, certo non è che adesso Simone canti come Dee Snider, però si nota il cambiamento.

“Requiem…” è un disco lungo, molto lungo…pure troppo, ma almeno non è un blocco unico di sinfonie pallose e brani “risciacquati” tra violini sintetici e tastiere pompose. Gli Epica pestano e lo fanno con una padronanza di mezzi notevole. In sintesi, un disco più pesante dei suoi predecessori, con punte di eccellenza quando la band spinge sull’acceleratore.

Ma la lunghezza potrebbe costringervi a prendere un giorno di ferie per ascoltarlo tutto…

Track List:
01. Karma 
02. Monopoly On Truth 
03. Storm The Sorrow
04. Delirium 
05. Internal Warfare 
06. Requiem For The Indifferent
07. Anima 
08. Guilty Demeanor 
09. Deep Water Horizon 
10. Stay The Course 
11. Deter The Tyrant 
12. Avalanche 
13. Serenade Of Self-Destruction 

Voto:

L’assaggio del disco, la title track:

Tanto si sa che la recensione l'avete letta in fretta e furia per vedere 'sta foto...

Annunci

Un commento su “Epica- Requiem for the Indifferent

  1. Pingback: Quel Rude Venerdì Metallico /42:Uscite a valanga « Rude Awake Metal

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...