Ne Uccide più la Penna /7:Judas Priest (terza parte)


Lunedì scorso il buon Fandorin ti ha tirato le orecchie per alcune sviste in fase di traduzione, a ragione. Ringrazio e vado avanti, con la terza parte dell’epopea Priestiana. Ripartiamo da “British Steel”…

1.British Steel

-United

“We can do it
We can do it
And if they wanna they can try
But they’ll never get near
And they can keep out of here
Gonna keep on drivin’ never stop”

“Possiamo farcela
Possiamo farcela
Se vogliono possono provare
Ma non si avvicineranno mai
E possono restare fuori
Continuando a guidare, senza fermarsi.”

L’esame della patente B di Halford?

-The Rage

“From a fire ball we came
Cross sea and mountain
We were drinking beauty with our eyes”

“Siamo venuti da una palla di fuoco
Attraversando il mare e la montagna
Abbiamo bevuto bellezza con i nostri occhi”

Anche qualcos’altro purtroppo…

2.Point of Entry

-Heading on the Highway

“Well I’ve said it before, and I’ll say it again
You get nothing for nothing: expect it when
You’re backseat driving*, and your hands ain’t on the wheel
It’s easy to go along with the crowd,
And find later on that your say ain’t allowed
Oh that’s the way to find what you’ve been missing”

“Bene, lo abbiamo già detto, ma lo diremo ancora
Non ottieni niente per niente: aspettatatelo quando
Dai istruzioni a chi guida male*, e le tue mani non sono sulla ruota
E’ facile seguire la massa
E scoprire che quello che dici non viene tollerato
Questa è la strada per trovare quello che ti stai perdendo”

Non è chiarissimo il concetto, sembra un incitamento a ribellarsi fatto da un esaminatore di Scuola guida. Sembra un caso, ma oggi qui c’è aria di Motorizzazione.

*Il “Backseat driver” è una persona che seduta sul sedile posteriore, da istruzioni a quello davanti perchè non è rilassato o soddisfatto della guida. Insomma è vostra moglie…

-Don’t Go

“Come on, come on now what you say
Somebody say you leave today
What’s this thing you’re doin’ to me
What’s this fool you’re tryin’ to be
You’re talkin’ nothin’ but a load of guff
You’re tryin’ to put somethin’ in my lap, lap

Don’t go. Please don’t leave me
Don’t go in the mornin’
Don’t go. Please don’t deceive me
Don’t take it away”

“Andiamo, Andiamo ora cosa dici
Qualcuno ti dice che ti lascia oggi
Cos’è questa cosa che mi stai facendo
Cos’è questo pazzo che stai cercando di essere?
Non dici nulla se non un carico di bugie
Stai cercando di mettere qualcosa nel mio grembo, grembo.

Non andare. Per favore non lasciarmi
Non andartene di mattina
Non andare. Per favore non tradirmi
Non portarlo via…”

L’incertezza di un cornutaccio che viene mollato e non ha ancora capito. La cosa curiosa è che prega di non essere lasciato di mattina, meglio nel pomeriggio prima di cena.

“Don’t cha leave me by myself
I don’t like it”

“Non lasciarmi con me stesso,
Non mi piace”

Non attacca ciccio, se non ti piaci tu figurati se puoi piacere a lei. Diciamocela la verità…

-You Say Yes

“You say yes, I say no

What do you treat me so
What I do, I do for you”

“Tu dici sì, io dico no

Perchè mi tratti così?
Quello che faccio lo faccio per te”

Il finale di una canzone inutile con un testo altrettanto inutile.

3.Turbo

– Turbo Lover

“I’m your turbo lover
Tell me there’s no other
I’m your turbo lover
Better run for cover”

“Sono il tuo amante Turbo
Dimmi che non ce n’è un altro
Sono il tuo amante turbo
Meglio correre a nascondersi”

Una delle metafore sessuali meno azzeccate della storia. Un amante col turbo non da l’idea di avere molta capacità amatoria…nonostante ci si riferisca ad un probabile amore tra motorizzati ed amanti della velocità.

Locked In

“I can’t take it when you touch me
Feels so good I could explode
You’ve got me in a frenzy
I tremble and I quake
When you shake the things you shake”

“Non reggo quando mi tocchi
Mi sento così bene che potrei esplodere
Mi fai impazzire
Tremo e mi scuoti
Quando agiti le cose che agiti”

Dovresti essere più specifico, così magari si capisce cosa agita con tanto mestiere…ma come sappiamo per Halford  è meglio rimanere sul vago altrimenti i Metallari dell’86 si sarebbero sentiti male. Forse anche oggi…purtroppo.

Per oggi è tutto…versione risicata ma pregna.

A lunedì prossimo…

Annunci

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...