The Gallery XLV


Benvenuti Signore e Signori! Non aspettavamo che voi per inaugurare un nuovo ampliamento della nostra sede Museale, come saprete  sta raggiungendo proporzioni apocalittiche, tanto che per visitarla tutta bisogna prendere una settimana di ferie. E molti lo fanno con gioia dobbiamo dire…

Ma non perdiamoci in chiacchiere che oggi c’è fila!

1.Scomodità inconsapevoli

La tipa tiene le braccia alzate nonostante le catene non le tirino così tanto. Forse non si è accorta che le braccia le può abbassare, oppure è una manovra voluta per areare il locale con la sua aroma ascellare.

2.Draghi di biblioteca

Insieme ai Lupi, i Draghi sono le creature più apprezzate dagli autori nella Gallery. Guardate questo drago che si sta facendo una cultura con dei tomi scomodissimi da sfogliare con quelle zampette. Anche voi avreste quell'espressione...Ciccio, comprati un e-book reader...

3. Tre idioti

Il vecchio gioco delle tre scimmiette fatto da tre scheletri a cui mancano tutti gli organi da coprire. Si capisce solo che erano degli uomini senza spina dorsale...

4. Falle dire CHEEEEEEEESE!

La colorazione "frivola" fa passare in secondo piano la foto terribile. Come sprecare due modelle proprio...(Il porn-grind ha regalato gemme infinite al mondo dell'Arte, molte impubblicabili perchè oltremodo ripugnanti per il sottoscritto. Potreste approfondire il discorso se vi interessa, ma non è consigliabile)

5. Ciao, mi chiamo Gaytano.

"Siamo tostissimi! Usciamo dagli armadietti vestiti come dei giocatori di football gaytani! Maronn' che putenz'!!!" Ma il giorno che avete scelto la foto per la copertina avevate una fortissima congiuntivite?

6. Vola vola vola e mai si stanca…

Uno dei personaggi più fatti dell'Ape Magà usati per la copertina di un disco Metal? Si può fare certo. Non è il caso di commentare anche l'uomo d'argilla con la faccia da pirla dietro no? Segnalata da "Thrashdevastation", denghiù.

Ah...l'ape Magà era un maschio, sapevatelo.

7. Figli di madre ignota

Sarete pure i "figli della tecnologia" ma avete grossi problemi con l'estetica. Imperdibile artwork dal sapore "madmaxoso", con tanto di automobile col motore che esce dal cofano. Alla guida "er Secco", mentre "er Patata" sulla sinistra agita poco convinto il pugno. Le città che esplodono sullo sfondo non fanno più notizia, ma una carcassa come quella sulla sinistra sì. Segnalata dall'indomito "Fandorin"

Si chiude per oggi la vostra visita, graditissima soprattutto perchè non avete lasciato nessuna vittima in sala.  Vi salutiamo, dandovi appuntamento al prossimo mercoledì e ricordandovi di condividere con chi volete quanto avete visto. Ne vale la pena no?

Ai nuovi arrivati consigliamo di recuperare i precedenti ampliamenti contenenti molte altre opere imperdibili, cliccando sull’immagine in testa al post o su quella identica qui a lato.

Arriveduàr!!!

Annunci

8 commenti su “The Gallery XLV

  1. A ogni galleria si raggiunge una nuova concezione di brutto. Cazzo, qui si sta creando un canone millenario.
    L’ ape magà…no, non voglio credere che qualcuno abbia fatto una copertina del genere credendo che fosse bella. Mi rifiuto.

          • LOL! La bruttezza non ha mai limite! Certe perle di The Gallery sono veramente capolavori immortali (TERROR SQUAD ahahahahah, e anche Tortured Existence, capolavori del thrash e del trash!), anche Eternal Devastation è veramente…LOL! Una delle copertine più belle credo sia invece quella dell’omonimo degli Angelwitch, veramente stupenda (è un quadro di nonmiricordochi)

            • Dimenticavo THE UPCOMING TERROR degli Assassin, dire orribile è poco, è ATROCE! Pure Golem dei Protector (mi pare ci fosse già ma per sicurezza). Ah e anche KILL FOR PLEAURE dei Blood Feast (titolo pure plagi…ehrr, tributo, ai Kreator) è orrenda, Disturbing The Noise degli Attomica pure, IX dei Bulldozer è cazzona ma oggettivamente dai…chiedo scusa se alcune di queste sono già state citate, ma lo schifo mi costringe a parlare!

            • La brutta riproduzione (perchè poco definita) in copertina al meraviglioso esordio degli Angelwitch è una tela di John Martin, si intitola “The Fallen Angels Entering Pandemonium”. Se vuoi far pace con le copertine, suggerisco di dare un’occhiata alle dieci copertine più belle.

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...