Cradle Of Filth- Evermore Darkly EP


L’ottimo “Darkly, Darkly Venus Aversa” è ancora fresco nelle deliziate orecchie di chi vi scrive, quando ecco la notizia di un nuovo ennesimo EP da parte della band Inglese.  Il gruppo di Dani Filth non lesina certo le uscite e non risparmia remix o nuove versioni delle proprie canzoni ed in questo “Evermore Darkly” non fa eccezione.

L’ultimo parto dei Cradle of Filth si compone di un CD e un DVD il che fa presagire tanta “ciccia” per gli amanti della band, ma…

Il CD:

Il contenuto del disco è assai deludente. Due inediti, uno dei quali è poco più di un intro orchestrale, delle versioni scarne di brani estratti da “Darkly, Darkly, Venus Aversa” , un VOMITEVOLE remix techno-trance di “Forgive me Father(I have sinned)” e l’interessante riproposizione completamente orchestrale di “Summer Dying Fast”, potente assaggio di futuri progetti in casa Filth. Praticamente è tutto qui…mi chiedo perchè piazzare quattro ottime bonus track nell’edizione limitata di “Darkly,” e poi pubblicare un EP con un solo pezzo inedito e tre tracce inutili. Nulla di realmente accattivante è contenuto in questo supporto ottico, una bruttura considerando la qualità che di solito i COF pongono nelle proprie uscite ufficiali. Per fortuna c’è

il DVD:

Nel DVD ci sono i contenuti più interessanti, come l’intera prestazione del gruppo  in Belgio, al Graspop Festival  di qualche mese fa. Ottimo live set, band in forma, suoni ed immagini di alto livello,  praticamente potrebbe passare per un DVD ufficiale. Anche la prestazione di Dani è di buon livello, considerando le critiche da sempre mosse al tappetto del Suffolk qui non ci su può affatto lamentare. Pesa invece l’assenza di Sarah Jezebel Deva, rimpiazzata dalla tastierista Caroline Campbell che in alcuni passaggi risulta forzata e fuori contesto(tipo in “Her ghost in the Fog” per capirci). Il DVD si completa con il documentario on the road che adesso gira chiunque , intitolato curiosamente “You Can’t Polish a Turd, But You Can Roll It in Glitter “, se non siete pratici con la lingua inglese, fatevi dare una mano da Google Translate, che nella sua abituale efficienza ve lo tradurrà così. Il documentario è godibile ma abbastanza inutile, sembra uno di quei DVD allegati alle Limited Edition che lasciano un po’ il tempo che trovano.  Ho visto prodotti migliori, con più musica suonata e realizzati in maniera più completa. Infatti non c’è un brano in presa diretta, ma le versioni in studio sovrapposte al mix di immagini del girato. Ultimo contenuto il videclip ufficiale di “Lilith Immaculate”.

L’artwork e il booklet sono davvero belli, opera di Nathalie Shau che ha già collaborato con la band su “Darkly…”.

EP abbastanza inutile, se non per i completisti ad ogni costo e gli amanti delle performance live su DVD.

Tracklist:

CD

01. Transmission From Hell
02. Thank Your Lucky Scars
03. Forgive Me Father (I Have Sinned) – Demo
04. Lilith Immaculate (Extended Length)
05. The Persecution Song – Demo
06. Forgive Me Father (I’m In A Trance)
07. The Spawn Of Love And War – Demo
08. Summer Dying Fast (‘Midnight In The Labyrinth’ Breadcrumb Trail)

DVD

– You Can’t Polish A Turd, But You Can Roll It In Glitter (Rockumentary)
– Graspop performance 2011:
01. Humana Inspired To Nightmare (Intro)
02. Heaven Torn Asunder
03. Honey And Sulphur
04. Lilith Immaculate
05. Her Ghost In The Fog
06. Nymphetamine
07. The Principle Of Evil Made Flesh
08. Ebony Dressed For Sunset
09. The Forest Whispers My Name
10. Cruelty Brought Thee Orchids
11. From The Cradle To Enslave
12. Summer Dying Fast (Orchestral Outro)
– Lilith Immaculate (Promo Video)

Voto:

La domanda che mi assilla quando guardo una foto dei COF è sempre la stessa: perchè Dani sembra sempre alto come gli altri, quando sappiamo tutti la verità? Come fa ad ottenere questo miracolo? Arditi fotoscioppamenti? Tatticissime posizioni vantaggiose davanti all'obiettivo? Rialzi per le scarpe da condono edilizio?

4 commenti su “Cradle Of Filth- Evermore Darkly EP

  1. Pingback: Cradle of Filth-Midnight in the Labyrinth « Rude Awake Metal

  2. Pingback: Cradle of Filth- The Manticore and other Horrors « Rude Awake Metal

Rispondi a Fandorin Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...