Dimmu Borgir-Abrahadabra


Il corso della carriera dei Dimmu Borgir è stato caratterizzato da un lento ma inesorabile declino qualitativo e questo Abrahadabra, disco gestato durante le vicissitudini legate al forzato lincenziamento di Mustis e Vortex tra polemiche e sfiducia dei fan, purtroppo non inverte la tendenza. Una separazione che  è stata mal recepita dai fan, dubbiosi sulla difficoltà nel sostituire i due che caratterizzavano moltissimo il sound dei Dimmu Borgir, addirittura poi mai sostituiti (fino ad oggi) se non da turnisti on stage e dalla breve comparsata di Snowy Shaw che è tornato di filato nei Therion.

In Abrahadabra i DM collezionano una manciata di brani magniloquenti, con un lavoro di arrangiamento orchestrale notevole, peccato però che manchino di mordente e di quel quid che te li fa ricordare ed apprezzare nel tempo. Molta carne al fuoco ma poco cotta si potrebbe dire, nonostante la massiccia parte sinfonica ed orchestrale l’album pecca in personalità ed efficacia. Non è un lavoro da buttare ne tanto meno da stroncare, però sicuramente è incostante e funziona a tratti. E’ come se avessero avuto la necessità di dire un sacco di cose in poco tempo, mangiandoselo però accavallando troppi concetti nella foga. Peccato perchè una “Dimmu Borgir” o una “Born Treacherous” funzionano e si fanno ricordare, il resto(in particolare gli ultimi brani) zoppica un pò, scivola via come una pisciata dopo sei birre(immagine pittoresca che frutterà numerosi premi letterari). Non c’è niente da fare, non importa quanti mezzi hai a disposizione, se la penna non è ispirata giri a vuoto. Ad inficiare l’album anche la poca verve chitarristica di Galder e Silenoz opachi ed in ombra, e la voce di Snowy Shaw che a parer mio è assolutamente inadatta al sound dei Dimmu, cosa che credo abbia capito da solo tornando all’ovile come citato all’inizio. Parlando di voci, la performance di A­gne­te K­jøl­srud su “Gateways” meriterebbe un approfondimento a parte, tanto sembra insensata.

Per completare l’opera Luetke realizza una copertina bruttarella e poco significante che fa il paio con lo scialbo  titolo dell’album.

Insomma è tutto da buttare? Non so se consigliarlo, io l’ho preso da vecchio fan del gruppo temendo un disastro ma al contempo sperando in un lavoro decente e così è stato. Pochi sprazzi degni di nota e una band in cerca di personalità e credibilità perse ingenuamente.

Tracklist:

01 Xibir (2:50)
02 Born Treacherous (5:02)
03 Gateways (5:10)
04 Chess With The Abyss (4:08)
05 Dimmu Borgir (5:35)
06 Ritualist (5:13)
07 The Demiurge Molecule (5:29)
08 A Jewel Traced Through Coal (5:16)
09 Renewal (4:11)
10 Endings And Continuations (5:58)

Voto:

Il video ufficiale di “Gateways”, godete anche voi della sgraziata performance della cantante A­gne­te K­jøl­srud.

 

 

L’edizione limitata si presenta bene…

 

All'interno il digipack del cd, un libercolo rigido con i testi e artwork di Luetke(molti dei quali meritevoli per la copertina al posto di quella scelta)

 

Il digipack che mostra l'abbigliamento risibile scelto dai nostri. Da segnalare che oltre alla versione sinfonica di "Gateways" non c'è una Bonus Track! Ma nemmeno mezza...co'sta fatica che avranno fatto per comporre ben dieci brani!

p.s. se doveste imbattervi nel disco considerate che la copertina originale illustrata come di consueto in alto a sinistra,  verrà sostituita da quella seguente per motivi imprecisati di copyright.

3 commenti su “Dimmu Borgir-Abrahadabra

  1. Pingback: Cinque gruppi che quindici anni fa erano il meglio ed oggi no « Rude Awake Metal

  2. a me non piace il black,ma qualche canzone dei dimmu borgir sì ma con questo album si sono rovinati (la copertina è bella).

    • Album privo di qualsiasi interesse proprio, non basta una vera orchestra per creare dei pezzi interessanti. Possono non piacere , ma i Cradle of Filth oggi ai Dimmu gli “magnano in testa”…

Commenti intelligenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...